Food

Le farine per i dolci di Natale, scegliamo le migliori adeguandole al tipo d’impasto 

I dolci di Natale rallegrano la tavola delle feste, riempiono il cuore di gioia e, soprattutto, ci permettono di chiudere con gusto pranzi e cene.

La scelta del dessert è un’occupazione dolcissima, gradita da grandi e piccini. Chi sceglie di mettere le mani in pasta, e preparare da sé i dolci natalizi, può scorrere i ricettari e sfornare i biscotti della festa per decorare l’albero di Natale, realizzare divertenti segnaposto per la tavola, predisporre simpatici regali o semplicemente per deliziare il palato dell’intera famiglia.

Soluzioni golose per eccellenza, i dolci di Natale ci accompagnano per intere giornate dalla vigilia sino all’Epifania, in un intreccio di gusto ed estetica. Proposte così golose sono anche belle da vedere. Considerate, ad esempio, l’effetto estetico di un voluminoso pandoro farcito al cioccolato, sistemato al centro della tavola, o la bellezza straripante di una gustosa corona di profitterol o di panettone, ne resterete estasiati.

A ogni dolce la sua farina

La farina, ingrediente principe per la preparazione dei dolci, deve essere scelta con attenzione in base alla tipologia di ricetta che si intende preparare.

Le farine per dolci sono diverse fra loro. Non resta che scegliere le migliori per preparare dessert squisiti.

Belli, buoni e profumati, i biscotti saranno perfetti se preparati con una farina poco raffinata, ottenuta dalla macinazione a pietra, che preserva il germe di grano.

Farina di lenticchie

Per un’idea un po’ fuori dagli schemi realizzate degli alberelli di brownie, autentica novità delle festività natalizie. Decisamente fragranti all’esterno questi simpatici dolcetti racchiudono un cuore morbido di cacao e caffè. Per prepararli di tutto punto utilizzate la farina di lenticchie.

In occasione delle feste proponete agli invitati un dolce monoporzione come il cupcake in versione strudel di mele. Per realizzare il tortino molto profumato, che vanta la presenza di mele, uvetta, nocciole e zenzero, la farina perfetta è quella di grano tenero a cui aggiungere un po’ di pasta madre. Questa farina per dolci è eccellente per sfornare Pan di Spagna, pasta margherita, pasta frolla e dolci a pasta soffice e morbida.

Manitoba e farina 00

La farina Manitoba, il lievito di birra, e tutta un’altra serie d’ingredienti, consentono di preparare una morbida brioche panettone. Chi preferisce una soluzione alternativa può portare in tavola la torta di polenta con mirtilli secchi, dolce tipico della Valtellina, che prevede l’utilizzo della farina di mais, amalgamata per bene alla farina 00 Dolci Soffici, e al lievito classico vanigliato.

Per ottime ciambelle natalizie, al profumo di zenzero e cannella, non resta che usare la farina 00, ricavata dalla macinatura dei semi di grano tenero.

Conquistare gli ospiti a tavola non sarà difficile scegliendo di preparare il Pudding natalizio, tipico dolce delle feste, che punta alla rielaborazione del pandoro in versione scenografica ed estremamente golosa. In tema di farine la ricetta prevede l’utilizzo di quella di carote e di quella di patate.

Integrale a tutto benessere

La farina integrale è una soluzione eccellente per mettere in forno un originale Trifle al pandoro con biscotti di pan di zenzero.

E con un po’ di fantasia e qualche buon libro di cucina, il gioco è fatto! Qualsiasi farina per dolci può diventare un momento magico passato con chi ami nella tua cucina, un finale di cena gradito da tutti, oppure una dolcissima merenda sul divano.

Articoli simili

CASTIGLIONI, LO STORICO PASTIFICIO DI MAGENTA, ACQUISITO DA RUMMO SPA

redazione1

Olivieri 1882: il vero pandoro artigianale

Le miscele di lui l’Espresso

anna.rubinetto