News

Festa del Torrone 2021: premiato il pasticciere Andrea Tortora

Festa del Torrone 2021: premiato il pasticciere Andrea Tortora, a cui è stato assegnato il premio Ambasciatore del Gusto, uno dei più ambiti nella storica Festa del Torrone a Cremona.

Figlio d’arte di pasticceri e di Cremona, oggi Andrea Tortora è insignito del premio Ambasciatore del Gusto che è anche un’onorificenza che lo rende anche ambasciatore della città, racconta come fare impresa in modo innovativo, con la capacità di far saper gustare il cibo ma anche la cultura della nostra città. Siamo uno dei poli del dolce più importanti d’Italia, il futuro di Cremona è quello di innovarsi e dare spazio ai giovani e Andrea Tortora rappresenta tutto questo” racconta Gianluca Galimberti, sindaco di Cremona.

“Essere premiati nella propria città natale, anche dopo tanti premi all’estero, è davvero significativo per me, è un ritorno alle origini, è un premio che sancisce quanto è importante conoscere la tradizione e il nostro passato, prima di innovare e guardare al futuro” racconta il pasticcere Andrea Tortora.
Posso dire che questo premio mi dà ancora più forza in quello che cerco di fare ormai da molto tempo:  portare la tradizione pasticciera italiana nel resto del mondo, sono stato tra i primi a credere nelle spedizioni online, proprio perché ho viaggiato molto ed ero sicuro che questa abitudine sarebbe arrivata anche in Italia. Oggi il panettone è conosciuto nel mondo più del tiramisù, spero accada presto lo stesso per il torrone”.
E aggiunge: “Credo che come imprenditore e Ambasciatore del Gusto ora, sia importante investire nel capitale umano e insegnare e trasmettere tutte le proprie nozioni per costruire il futuro e dare continuità alla propria arte”.

Abbiamo scelto Andrea Tortora per una combinazione unica: un curriculum di altissimo livello, tanti premi anche internazionali, e la giovane età. Andrea Tortora è considerato l’astro nascente della pasticceria italiana, ed è la prima volta che premiamo un cremonese come Ambasciatore del Gusto” racconta Stefano Pellicciardi di SGP Grandi Eventi, organizzatore della manifestazione.

Andrea Tortora, cremonese di nascita e figlio di pasticceri alla quarta generazione e con un curriculum internazionale – da Parigi a Londra, da Singapore a Venezia – per anni alla guida della pasticceria del ristorante St. Hubertus, conseguendo nel 2018 la terza stella Michelin come chef pasticcere.

A soli trent’anni ottiene il riconoscimento di Maestro Ampi entrando a far parte dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani. Il suo percorso professionale in continua crescita lo porta nel 2017 a dar vita al suo progetto AT Pâtissier, la personale collezione di Grandi Lievitati d’Autore: Panettone, PandOro e Uovo di Tortora, tre grandi storie che parlano di tradizione, creatività e gusto italiani.

Inseparabile compagno di viaggio di Andrea continua ad essere Carletto, il lievito madre creato all’età di 17 anni insieme al nonno Vamor, sempre mantenuto e rinfrescato con amore sino a oggi.

L’edizione 2021 della Festa del Torrone, nella sua veste originale dal 13 al 21 Novembre si svolge tra le vie del centro di Cremona con un programma fittissimo di eventi con ben 9 giorni di spettacoli, concerti, incontri gastronomici, showcooking performance e numerose iniziative che ogni anno attraggono migliaia di visitatori.

Ricetta dello zabaione con un croccante di torrone da abbinare al suo panettone. 

Per 4 persone
3 tuorli d’uovo
28 g di zucchero
90 cl di Marsala

Procedimento:
Scaldare tutto insieme a bagno maria in una bowl di rame per 4-5 minuti fino ad arrivare a 85 gradi continuando a mescolare con una frusta con grande energia. Cambiare subito contenitore per la crema per fermare la cottura e sbriciolare del croccante di torrone in modo da formare la crema perfetta da abbinare al panettone. 

Articoli simili