I luoghi del gusto

NOA il primo worldwidetasting restaurant di Napoli

NOA il nuovo prestigioso e raffinato ristorante inaugurato a Via Filangieri nel cuore di Napoli, un salotto nel salotto di Napoli, c’è chi porta la cucina di Napoli nel mondo e chi porta il food di tutto il mondo a Napoli

 

La cucina fusion è quel tipo di cucina che combina elementi associati a differenti tradizioni culinarie per preparare piatti complessi non riconducibili ad alcuna tradizione culinaria, quindi un processo di contaminazione culturale per includere alcune tendenze culinarie.

Un’esperienza emozionale di gusto, un viaggio alla scoperta di un menù ricco di proposte crude e cotte frutto di contaminazioni di odori, sapori e colori si può provare al NOA, il primo raffinato worldwide tasting restaurant della città di Napoli, in via Filangieri aperto alle 18 per l’aperitivo e dalle 20 per dinner, dove si può gustare il meglio della tradizione enogastronomica non solo italiana ma di tanti Paesi del mondo.
L’etimologia del suggestivo nome va ricercata nella lingua polinesiana in quanto: “indica tutto ciò che, in una cultura ed in tutte le sue sfaccettature, è libero da vincoli, quello che è permesso, il lecito, si contrappone in modo chiaro e forte a tabù che rappresenta un divieto assoluto di fare, desiderare, mangiare”. Noa è un termine che nella cultura giapponese indica quiete, star bene.
Da qui il trasporto e la folgorazione per NOA, nome breve, determinato, facile da ricordare, che racchiude appieno un nuovo concept di ristorazione dove è permesso sperimentare per creare piatti dagli abbinamenti e dai gusti unici. Una linea di cucina dalla forte personalità, senza legami con la tradizione, libera di osare. C’è chi porta la cucina di Napoli nel mondo e chi porta il food di tutto il mondo a Napoli.
NOA è il primo “worldwide tasting” restaurant di eccellenza della città di Napoli, capace cioè di spaziare con la propria proposta enogastronomica nel mondo intero e riunire nel proprio menù, con una cucina fusion, i migliori piatti e vini provenienti dalle tradizioni di tutti e cinque continenti, dal Giappone alla Cina, dal Cile al Perù e al Messico, passando per Francia, Marocco, Brasile e tanti altri Paesi.

L’iniziativa rappresenta la sfida di un gruppo di imprenditori napoletani del settore della ristorazione di eccellenza, capitanati da Stefano Vitucci, che ha compiuto un approfondito lavoro di ricerca del personale affidandosi all’esperienza nazionale e internazionale di figure fondamentali come: il general manager Giuseppe Gendolavigna, l’executive chef ucraino Alex Pochynok, la sommelier Flora Manzo e il barman Luca Spano.
Il progetto di rinnovamento dei locali di via Filangieri è stato curato dall’architetto Francesca Faraone con l’obiettivo di creare un “salotto nel salotto di Napoli”, uno spazio dall’atmosfera intima che richiama il verde e la natura piena di grandi foglie.
NOA vanta inoltre un rooftop esclusivo dove poter cenare all’aperto in un vero e proprio giardino lontano dal caos urbano, pur essendo nel centro. Un’esperienza emozionale di gusto, un viaggio alla scoperta di un menù ricco di proposte frutto della lunga esperienza internazionale e cucina fusion dell’executive chef Alex Pochynok.
La Wine list è stata realizzata a seguito di un meticoloso lavoro di ricerca e selezione curata dalla sommelier Flora Manzo, con anni di esperienza nel settore anche a Londra, e comprende il meglio dell’enologia mondiale con vini di eccellenza, fra gli altri, californiani, marocchini, francesi e cileni, apprezzati nel mondo ma spesso poco conosciuti in Italia.
La carta dei vini di NOA consente l’abbinamento in maniera opportuna ed esclusiva a tutti i piatti della cucina fusion presenti nel menù. Il barman Luca Spano ha creato Cocktail e Long Drink per abbinare i piatti del menù.

Harry di Prisco

Articoli simili

TownHouse Hotels presenta “I Dodici Gatti in Galleria” pizza&grill Galleria V. Emanuele II 11-12, Milano

redazione1

A San Valentino Pink Lady® offre il menù agli innamorati con il primo Laboratorio del Gusto “Ama Come Mangi” ispirato al Foodpairing®

Redazione 111

DA NOI IN riapre la stagione nel suo Giardino Segreto

redazione21