Eventi

Milano Wine Week, una terza edizione di classe e qualità

La Milano Wine Week è pronta per spiccare il volo: l’importante evento, giunto alla sua terza edizione, si svolgerà dal 3 all’11 ottobre, e registrerà la partecipazione di tutti maggiori produttori vinicoli.

 

Una manifestazione che si rinnova, dunque ben sapendo come digitalizzazione e internalizzazione sono le parole chiave di questa kermesse di qualità. Milano è ormai consapevole di come, per prima nel settore agroalimentare, si possa trasformare per poter superare le limitazioni imposte dalla pandemia da Covid19, creando una piattaforma eventistica internazionale dedicata al mondo del vino.

Numeri di qualità

Milano Wine Week è un’occasione importante per far conoscere il proprio brand, facendo diventare la città lombarda come una vera e propria capitale internazionale del vino. Il tutto con una commistione importante di vari generi, intrecciando l’arte e la moda, la cultura e la storia.

La terza edizione di Milano Wine Week vuole ripetere, se non eguagliare e superare, i numeri dello scorso anno, quando furono realizzati circa 300 eventi che hanno coinvolto 1500 aziende, e registrato la partecipazione di 300.000 persone. Obiettivo dunque di qualità che nel format ideato da Federico Gordini, e prodotto dalla Format Division di SG Company, è la chiave per poter brillare in questo settore in espansione.

Milano Wine Week: Il mondo in un…calice

Che il buon vino parli una lingua pressoché internazionale si è capito da tempo alla Milano Wine Week, con una collaborazione e una rete ideale per la promozione vitivinicola. È stata realizzata la prima piattaforma eventistica digitale per questo tipo di eventi con dieci sedi internazionali che toccano le città più importanti al mondo. San Francisco, New York Miami e Toronto per la zona nordamericana, così come sul versante asiatico Pechino, Shangai e Hong Kong, mentre in Europa saranno coinvolta Mosca, Monaco e Londra. Un circuito virtuoso di grande qualità dove le aziende potranno presentare i loro i migliori prodotti ai mercati di riferimento, grazie alla tecnologia fornita dall’evento di Milano Wine Week.

Un broadcaster di esperienze che è riassunto così da Federico Gordini. «Si tratta di una piattaforma – ha ribadito con orgoglio  – che non è funzionale solo allo svolgimento della Milano Wine Week, ma nasce al servizio del mondo del vino con l’obiettivo di favorire un grande network internazionale, con iniziative durante tutto l’anno finalizzate a scopi formativi e business, potendo gestire decine di migliaia di utenti in contemporanea collegati nello stesso momento».

Eventi collegati

Tanti gli eventi già confermati nel corso della Milano Wine Week ed altri saranno ufficializzati nelle prossime ore, per una manifestazione sempre dinamica e ricca di colpi di scena. Un evento atteso soprattutto anche dai ristoratori, con le migliori attività milanesi che abbineranno nei loro locali la loro offerta ai vini. Il turista potrà vivere un’esperienza unica abbinando gusti e sapori con sapienza e arte.

Milano Wine Week vuole essere un evento ricettivo che porta a infondere fiducia in quanti lavorano e operano nel campo alimentare a 360 gradi. Proprio per questo, le esperienze dei produttori e di quanti operano nel settore saranno messe a disposizione di quanti vogliono entrare in questo campo affascinante e ricco di soddisfazioni.

Articoli simili

Pentole e coltelli da cucina protagonisti nello stand Piazza a Identità Milano

Redazione 111

Vignaioli di Montagna: a Bologna vino di montagna e cinema si raccontano

redazione7

Cantine Aperte – Anteprima sabato 25 maggio a Villa Matilde per un picnic tra i vigneti

Redazione 111