I luoghi del gusto

Amatriciana Freestyle: Food for Good insieme per la Croce Rossa Italiana

Sabato 17 settembre 2016 – Ambasciata del Gusto – ex Convento Annunciata – Abbiategrasso

Risotto all’AMAtrice della chef Sara Preceruti, l’Amatriciana nel Macaron della chef Lucia Tellone, Il Calamaro va ad Amatrice dello chef Lorenzo Lavezzari, i Tagliolini con Amatriciana di tonno della chef Sabrina Tuzi, Pasta Costiera Amatriciana della chef Fabiana Scarica,

Una Am’Atriciana …da ricostruire dello chef Andrea Provenzani, Sweet Abbiàtriciana del pastry chef Andrea Besuschio e poi le famose pizze firmate da Franco Stoppa e dal campione del mondo Pasquale Moro sono solo alcuni dei piatti che i partecipanti all’evento del 17 settembre potranno gustare.
Una serata “Amatriciana freestyle” e non solo, grazie alla partecipazione di due chef del Gruppo Elior, leader nella ristorazione collettiva in Italia, provenienti dalle aree terremotate che prepareranno la ricetta originale della pasta all’Amatriciana presso l’Ambasciata del Gusto dell’Associazione Maestro Martino nell’ex convento dell’Annunciata di Abbiategrasso, in Via Pontida 1. Accanto agli chef professionisti ci saranno i dodici studenti selezionati per il progetto dell’Ambasciata del Gusto 2016 che ha lo scopo di formare e perfezionare cuochi alla cucina italiana e avvicinare il grande pubblico alla conoscenza del territorio e alla cucina con i prodotti a Marchio Parco del Ticino e quelli della filiera agroalimentare. lombarda. Il menù di questa serata straordinaria, all’insegna della solidarietà nei confronti delle popolazioni colpite dal recente terremoto, avrà come apertura il piatto dello chef Carlo Cracco, presidente dell’Associazione Maestro Martino, dedicato ad Amatrice e agli straordinari prodotti di quell’area geografica. I produttori a Marchio Parco del Ticino che offrono il loro supporto con la fornitura delle materie prime e in particolare il Caseificio Arioli che ha stretto una forte collaborazione con i produttori di formaggi di quelle aree geografiche e che allestirà un corner di assaggi e vendita dei formaggi di Amatricia il cui ricavato andrà ai produttori laziali, sono la dimostrazione che i territori possono fare sistema e creare valore.
Il programma prevede l’inizio alle ore 17.00 con un saluto da parte del Presidente della Croce Rossa Italiana-Comitato di Milano, Luigi Maraghini Garrone, che illustrerà lo stato dei lavori presso le zone colpite dal terremoto del 24 agosto, dove continua il lavoro della Croce Rossa Italiana in sinergia con il Dipartimento di Protezione Civile, impegnata nelle attività di assistenza alla popolazione, con il coordinamento dalla Sala Operativa Nazionale (SON) CRI.
Accanto al Presidente della CRI ci saranno a fare gli onori di casa il Sindaco di Abbiategrasso, Pierluigi Arrara, e il Presidente del Parco del Ticino, Gian Pietro Beltrami.
A seguire lo chef Carlo Cracco delizierà i presenti con uno show cooking con degustazione e poi partirà la kermesse “Amatriciana Freestyle” L’Amatriciana proposta in maniera creativa dagli chef dell’Ambasciata del Gusto.

 

I partecipanti potranno assaporare tutte le versioni accompagnando il piatto con Birra Moretti le Regionali.
Oltre alla degustazione dei piatti di pasta all’Amatriciana, sarà possibile assaggiare prodotti tipici provenienti dalle aree geografiche colpite dal sisma e portati da Forme d’Autore di Antonello Egizi esperto affinatore di formaggi italiani.
La partecipazione all’evento è a numero chiuso consigliamo la preiscrizione al sito: http://milanogourmetexperience.it/events/lamatriciana-freestyle
Per assistere allo show cooking dello chef Carlo Cracco e partecipare alla degustazione senza alcun limite di tutti i piatti abbinati alla Birra Moretti le Regionali, all’ingresso della chiesa dell’ex convento è richiesta una quota di ingresso di euro 20.00, che sarà integralmente devoluta dall’Associazione Maestro Martino alla Croce Rossa Italiana per il sostegno alle popolazioni colpite dal sisma.
Per ulteriori informazioni contattare: eventi@fredot.it T. 3408377991

Informazioni sulle attività della CRI nelle zone delle sisma aggiornate al 31.8.2016
Nelle zone colpite dal terremoto del 24 agosto, continua il lavoro della Croce Rossa Italiana che, in sinergia con il Dipartimento di Protezione Civile, è impegnata nelle attività di assistenza alla popolazione, con il coordinamento dalla Sala Operativa Nazionale (SON) CRI.

Croce Rossa è presente in due campi di accoglienza, uno ad Amatrice e uno in località Roccasalli ad Accumoli, dove svolge attività di supporto logistico, distribuzione di generi di conforto, gestione con monitoraggio e censimento della popolazionepresente, assistenza psico-sociale e animazione per i bambini. In queste aree inoltre attraverso due cucine da campo vengono effettuate la preparazione e la distribuzione dei pasti. La cucina di Amatrice prepara oltre mille pasti al giorno, destinati sia alla popolazione sia ai numerosi volontari presenti.
Per i più piccoli, oltre alle attività di animazione già in corso, al campo di Grisciano, ad Accumoli, è stata allestita una ludoteca della Croce Rossa. Giocattoli, colori, album da disegno donati generosamente da aziende e privati cittadini sono stati già inviati nel punto di accoglienza. In attività da giorni le squadre di Supporto Emergenza Psicologica (SSEP) CRI che, oltre a prestare servizio all’obitorio, hanno fatto il possibile per dare conforto e assistenza a familiari e amici delle vittime durante i funerali di Stato ad Amatrice.
La Sala Operativa Nazionale CRI coordina anche il servizio di Restoring Family Links (RFL), attraverso i referenti presenti nelle zone colpite dal sisma. Gli operatori RFL svolgono l’attività con la gestione dello sportello alla popolazione presso il COC (Centro Operativo Comunale) di Amatrice, in aiuto alla Protezione Civile, durante le operazioni di censimento per eventuali ricongiungimenti familiari. Un ulteriore operatore RFL ha supportato le Forze Armate durante la ricognizione nei paesi vicino ad Amatrice per verificare esigenze di ricongiungimenti o di ricerca di persone disperse. Nel dettaglio, sono state contattate su indicazione del DPC circa cento persone e in seguito ai riscontri effettuati si è contribuito alla ricerca con esito positivo di sette casi, tra cui tre persone ritrovate in vita.
Al momento sono presenti sul territorio 122 volontari e 40 automezzi tra ambulanze e veicoli logistici, a cui bisogna aggiungere tutti i centri di emergenza in stato di mobilitazione, le sale operative regionali insieme a quella nazionale che gestiscono le rotazioni dei volontari e i poli logistici di Roma, Avezzano e Bresso che si occupano dello stoccaggio dei materiali da utilizzare nei prossimi giorni e settimane.
L’Associazione Maestro Martino
L’Associazione Maestro Martino nasce nel 2011 per promuovere la filiera agroalimentare lombarda attraverso la Cucina d’Autore. L’Associazione prende il nome dal grande cuoco lombardo vissuto nel 1400 che lavorò alla corte degli Sforza. Maestro Martino fu anche il primo cuoco a scrivere un libro di cucina, il Libro de Arte Coquinaria composto tra il 1450 e il 1467 e considerato un caposaldo della letteratura gastronomica italiana e internazionale.

Obiettivi primari dell’Associazione Maestro Martino sono la promozione e la qualificazione dell’offerta enogastronomica territoriale elevandola a eccellenza culturale del nostro Paese, facendo della Cucina d’Autore un magnete di attrazione nazionale e internazionale, insieme alla creazione di un’Accademia dedicata alla Cucina d’Autore.
Carlo Cracco è socio fondatore e Presidente dell’associazione.
Milano Gourmet Experience è il format di eventi che l’Associazione ha creato per promuovere cibo, arte, moda e design, grandi chef e collaborazioni prestigiose: esperienze uniche in location suggestive, all’insegna delle eccellenze del Made in Italy. Attraverso di esso si occupa di promuovere l’attività dell’Ambasciata del Gusto.

 

L’EVENTO ORGANIZZATO DALL’ASSOCIAZIONE MAESTRO MARTINO DELLO CHEF CARLO CRACCO PER RACCOGLIERE FONDI A FAVORE DELLE AREE TERREMOTATE

Articoli simili