Il mondo del bere

TREBBIANO E CERASUOLO 2015, è tempo di trasparenze

Febbraio, si sa, è mese di sfilate: e tra gli intramontabili non mancano mai le trasparenze.

Con il millesimo 2015 anche i vini TREBBIANO D’ABRUZZO DOC e CERASUOLO D’ABRUZZO DOC di LA VALENTINA si abbigliano così: sono stati infatti appena lanciati sul mercato con una capsula trasparente colorata sulla testa ed una riga all’altezza del livello del vino nel collo della bottiglia, in una nuance verde per il Trebbiano e fucsia per il Cerasuolo.

Si tratta di una fresca novità per la cantina di Spoltore (PE), frutto di una scelta che come sempre avviene nel solco di precisi valori aziendali e che non costituisce mai una ricerca estetica fine a se stessa, essendo invece rivolta a manifestare la sua più intima essenza attraverso una veste.

Già lo scorso anno la Linea Classica della cantina di Spoltore (che oltre ai sopracitati TREBBIANO e CERASUOLO comprende anche MONTEPULCIANO D’ABRUZZO DOC, attualmente in commercio con l’annata 2013) era stata protagonista di un profondo mutamento nell’habillage, con nuove etichette ispirate al genio della matematica Leonardo Finobacci ed alla “sezione aurea”: anche in quel caso il mutamento andava ben oltre l’aspetto visivo, ma scaturiva da un radicato senso dell’identità e dalla conseguente vocazione a testimoniare il proprio territorio attraverso i vini. Ecco quindi l’attitudine di LA VALENTINA per la trasparenza, che adesso viene celebrata anche attraverso queste capsule.

L’annata 2015 è figlia della neve: l’inverno infatti è stato ricco di precipitazioni e lungo, con l’ultima nevicata nel Lunedì di Pasqua e le vette dei massicci della Majella e del Gran Sasso imbiancate fino alla metà di Maggio. La vendemmia è avvenuta il 7 Settembre per le uve bianche e per le uve rosse destinate al Cerasuolo: essa si è svolta sotto il sole per tutta la prima decade di Ottobre ed è poi proseguita con tempo variabile che però non ha inficiato in alcun modo gli altissimi standard, in considerazione dell’ottimo stato sanitario delle uve, mostrando un altissimo livello qualitativo.

Dunque TREBBIANO D’ABRUZZO DOC 2015 -la prima produzione risale al 1987, così come per il Cerasuolo ed il Montepulciano della Linea Classica- esprime già un carattere deciso nel quale sentori di pompelmo e cedro si uniscono ad una nitida sapidità: esso nasce da vigne che crescono su 5 ettari nei comuni di San Valentino, Spoltore ed Alanno, con vinificazione ed affinamento in acciaio: e sempre in quest’ultimo si compie il percorso di CERASUOLO D’ABRUZZO 2015, che ha origine nei terreni di San Valentino, Spoltore e Scafa e si distingue per una tavolozza organolettica che esibisce tutte le sfumature di petali di rosa e polposa ciliegia con un finale di liquirizia.

Risulta inoltre evidente come sia il TREBBIANO che il CERASUOLO rappresentano realisticamente quella parte speciale dell’Abruzzo dove è ubicata LA VALENTINA: Spoltore si trova infatti esattamente nella prima collina che si incontra dal mare Adriatico e prospiciente il massiccio della Majella: onde, vette e una natura elegantemente selvaggia sono racchiuse in queste bottiglie che riflettono il territorio in maniera mirabile.

O, meglio ancora, trasparente.

#enjoylavalentina
LA VALENTINA Via della Torretta, 52 / 65010 Spoltore / Pescara / Italy

Web Site www.lavalentina.it

Articoli simili