Lantieri spumanti in Franciacorta

 

foto agriturismo 2010-3webLa Cantina Lantieri ha sede in un antico palazzo nel centro storico del borgo medioevale di Capriolo. Si raggiunge attraverso una via caratteristica, tra lunghi filari di vite, e offre dalla terrazza smerlata, un’affascinante  vista sull’anfiteatro franciacortino. Il complesso aziendale comprende la struttura storica sotto il palazzo padronale, con le vecchie cantine secentesche, e quella di più recente costruzione, dove avvengono tutte le fasi della vinificazione.

extrabrut

La cantina produce circa 120.000 bottiglie di spumanti Franciacorta DOCG e 40.000 di Curtefranca rosso e bianco, vini fermi, su un’estensione circa 20 ettari ubicati nei comuni di Capriolo e Adro, nella zona denominata Colzano, da sempre vocata alla coltivazione della vite. I Franciacorta vengono prodotti esclusivamente mediante utilizzo di uve provenienti dai vigneti gestiti direttamente dall’azienda, consentendo dunque il controllo pieno della qualità e la cura di tutte le fasi produttive, nelle quali di persegue l’obiettivo del mantenimento dell’integrità del prodotto.

Biglietto da visita dell’azienda è il Franciacorta Brut dal quale emergono le caratteristiche di freschezza, mineralità, lunghezza e , che contraddistinguono tutti i Franciacorta della Cantina. Ottenuto da uve chardonnay con un percentuale del 10% di pinot bianco, ha un perlage finissimo nel calice, profumi fragranti, piacevolezza nella beva e versatilità negli abbinamenti.

Agli appassionati di vini dalla vena netta e decisa, di grande nerbo, l’azienda propone l’Extra Brut. Ottenuto da uve chardonnay con un 10% di pinot nero nella degustazione ha una buona acidità, struttura, con note finali che virano nella degustazione dal miele ad accenni balsamici.

Decisamente suadente, fine ed elegante è il Satèn da solo uve chardonnay. Prima di essere messo in bottiglia per la spumantizzazione il vino base passa in barrique francesi per 3 mesi. Nel calice ha un colore paglierino con sfumature dorate. All’olfatto il vino si presenta con profumi di frutta matura, erbe aromatiche, sensazioni minerali. Al palato è fresco, morbido, persistente con retro gusto di nocciola e vaniglia.

arcadia2I due Franciacorta denominati Arcadia rappresentano i millesimati della Cantina. Il Franciacorta Arcadia ha un passaggio in legno prima della spumantizzazione dove effettua una permanenza sui lieviti di 42 mesi. Il vino si distingue per l’effervescenza carezzevole e persistente, i profumi fruttati abbinati a quelli di vaniglia e pan brioche, la vena acida al gusto con un fruttato intenso dalle particolari note tropicali e dal finale appagante.

La versione del Franciacorta Arcadia Rosè è ottenuta con almeno il 70 % di Pinot Nero che viene vinificato in rosato per il breve contatto con le bucce. Dopo la messa in bottiglia con un affinamento sui lieviti di minimo 36 mesi, passa 30 giorni di rotazioni e scuotimenti manuali e, dopo la sboccatura, altri 3 mesi prima della messa in commercio. Nel calice si caratterizza per finezza, carattere, profumi di frutta e lieviti, sapore fresco e sapido con evidenti note in bocca di frutti rossi.

Nel prossimo Settembre la Cantina Lantieri presenterà il suo Franciacorta Riserva 60 mesi vendemmia 2007, che sarà un Pas Dosè, quindi senza aggiunta di zuccheri dopo la sboccatura.

L’azienda agricola Lantieri è stata tra le prime realtà a livello nazionale ad aderire al progetto Ita.Ca (Italian Wine Carbon Calculator), il primo calcolatore italiano, condiviso a livello internazionale, per misurare le emissioni di CO2 in atmosfera, realizzato dallo Studio Agronomico Sata e dalla Facoltà di Agraria dell’Università di Milano. Secondo le rilevazioni effettuate l’attività aziendale nel complesso sottrae all’atmosfera, 250 tonnellate all’anno di anidride carbonica.

Nell’ottica di una maggiore sostenibilità dell’azienda è stato installato un impianto fotovoltaico da 20 kW che consente la produzione del 40% dell’energia elettrica necessaria all’attività.

L’impegno nel rispetto dell’ambiente ha inoltre portato la cantina ad avviare un percorso di eliminazione di prodotti chimici per la concimazione e per le altre fasi della produzione che la porterà a ottenere, nel prossimo biennio, uve biologiche.

www.lantierideparatico.it

By | 2019-04-28T05:38:43+02:00 Luglio 2013|I luoghi del bere|