Rocca dei Forti, ecco il rustico salato da abbinare allo spumante

Rocca dei Forti è uno spumante biologico dalla qualità certificata, premiato nel 2018 con la medaglia d’oro al concorso internazionale Mundus Vini. Si tratta di un vino spumante Brut proveniente da vigneti di alta qualità.

Il prodotto viene coltivato in base a metodi di agricoltura biologica e si basa su un processo di fermentazione con metodo Charmat. Si contraddistingue per un gusto rapido secco, fine e aromatico, con colore giallo paglierino e riflessi dorati.
Come suggerisce la nota food blogger Rossella Venezia, in arte Vaniglia Cooking, è possibile associare lo spumante a numerosi tipi di pizze pasquali al formaggio.

Chi vuole può provare con la farina di farro e creare un abbinamento perfetto con il vino Rocca dei Forti per una Pasqua tutta da ricordare.
L’impasto si caratterizza per una lievitazione naturale, con la realizzazione finale di un panettone salato un po’ rustico. Occorrono circa 70 minuti di cottura con 2-3 ore di riposo per completare l’impasto.

Gli ingredienti del rustico

Ecco quali sono gli ingredienti necessari per uno stampo da 1 kg:

  • 300 g di farina di farro;
  • 200 g di farina forte Manitoba;
  • 25 g di lievito di birra fresco;
  • 80 g di olio d’oliva;
  • 4 uova;
  • 180 ml di latte fresco tiepido;
  • 150 g di pecorino romano stagionato grattugiato;
  • 100 g di parmigiano reggiano grattugiato;
  • 120 g di formaggio Emmental;
  • 1 presa di sale;
  • 1 presa di pepe;
  • 1-2 cucchiai di farina tipo 0 o di farro per la spianatoia.

Per servirla al meglio, occorrono del sale integrale di Cervia, circa 200 grammi di mandorle, 3-4 rametti di rosmarino, 3-4 cucchiai di olio extravergine, del pecorino semi-stagionato e del miele d’acacia o di castagno.

La preparazione del prodotto da abbinare con il vino Rocca dei Forti

Ecco come preparare il rustico salato da abbinare allo spumante biologico Rocca dei Forti.

In primo luogo, bisogna miscelare le due farine e applicare un buco al centro. Va versato del latte tiepido insieme al lievito di birra sbriciolato, per poi mescolare con un cucchiaio e lasciar agire per circa 2 minuti. Quindi, impastare aggiungendo il resto del latte tiepido, per poi aggiungere le uova una alla volta per consentire all’impasto di assorbirle.

Mentre si continua a impastare, tocca aggiungere pepe e formaggi grattugiato. Si procede all’impasto per almeno 15 minuti a mano o 10 minuti con la planetaria. Va ora aggiunto il sale per impastare altri 5 minuti, poi inserire l’olio extravergine d’oliva fino al completo assorbimento. Se possibile, aggiungere 1-2 cucchiai di farina Manitoba per ottenere un impasto morbido e omogeneo. Infine, va tagliato l’Emmental col coltello a pezzi grandi e aggiunto nel mix.

Ora l’impasto deve essere steso su una spianatoia, formando una palla ben chiusa e inserendola in uno stampo di alluminio per panettoni. Quindi, bisogna imburrare e ricoprire con carta da forno. Si attende che l’impasto lieviti per almeno 2-3, evitando che vada oltre la grandezza dello stampo. Quindi, va posto nel forno preriscaldato a 190° C e statico nella parte più bassa per circa 60-70 minuti.

Se la calotta inizia a imbrunirsi, va coperta con la carta alluminio per 10 minuti, dopodiché va abbassata la temperatura a 170°. Ora la pizza dovrebbe essere ben cotta. Va fatta raffreddare completamente, per aggiungere poi il pecorino, un trito di rosmarino, del sale grosso e 3-4 cucchiai d’olio. Non resta altro da fare che servire il rustico ben caldo.

L’abbinamento  tra lo spumante Rocca dei Forti e questa semplice ricetta crea un connubio perfetto sulla tavola della Pasqua! 

By | 2021-03-29T20:19:15+02:00 Marzo 2021|I luoghi del bere, In cucina con noi, Slide2|