A Positano il Rada riapre in tutto il suo splendore

A Positano il Rada riapre in tutto il suo splendoreLa famiglia Russo e lo chef Nunzio Spagnuolo uniti nel progetto qualità-sicurezza

Le origini di Positano sono molto antiche e si fanno risalire al Paleolitico Superiore in cui la piccola grotta “La Porta” era la dimora dei cacciatori dell’epoca, da cui deriverebbe il nome.

La leggenda vuole che la Madonna ebbe un violento scontro con il diavolo che tentò di bucare la montagna con le sue mani per dimostrare la propria forza, l’Immacolata col suo dito sgretolò il Montepertuso che sovrasta Positano, caratterizzata appunto da un ampio foro, facendo precipitare il demonio sulle rocce dove si può ancora vedere – a futura memoria – l’impronta della coda nelle rocce al di sotto del monte. Fra pochi giorni, il primo e il due luglio si festeggia tale prodigioso evento.
Positano è da sempre la perla della Costiera Amalfitana ed è nota in tutto il mondo per la sua tipica moda e per i suoi ristoranti dove si preparano pietanze tipiche, soprattutto a base di pesce fresco, preparate con cura minuziosa e ingredienti di prima scelta della tradizione gastronomica propria di Positano, scelti giorno per giorno, con abbinamenti di vini di alta qualità.

La ripresa delle attività del settore ristorativo di Positano ha un fulgido esempio nella famiglia Russo, fondatrice dello “Chez Black”, del “Music on the Rocks” e del “Rada” che ha fatto da apripista realizzando la versione “beach” del progetto più recente, completamente rinnovato in ottemperanza alle nuove regole anti – Covid.

Nei giorni scorsi il “Rada” di Positano ha riaperto in riva al mare in attesa degli affezionati clienti che si prevedono numerosi per la prossima stagione estiva con la volontà di lanciare attraverso la cucina del locale un messaggio salutistico e “alternativo”.

Il menu del ristorante offre una vasta scelta di piatti della tradizione di Positano con gustosi antipasti, primi piatti, secondi e contorni arricchiti dai profumi e dagli aromi locali; deliziosi dessert della tradizione dolciaria della Costiera Amalfitana con prodotti freschi e genuini.


Il ristorante Rada ha riaperto le sue porte e gli ospiti hanno trovato grandi novità, dalla terrazza del lounge bar “Fly” al “beach restaurant”, con l’altissima qualità che contraddistingue da sempre questo progetto ristorativo figlio del “Music on the Rocks”, luogo di culto del divertimento italiano, particolarmente apprezzato perché immerso nella natura positanese (il locale è scavato nella roccia) e perché meta preferita di personaggi appartenenti al mondo del jet set internazionale.


La famiglia Russo ha approfittato del periodo di chiusura (a causa dell’emergenza Covid) per riprogettare il locale e offrire ai propri ospiti ancora di più: nuovi spazi ampliati e ristrutturati, ed ancora più accoglienti; più privacy e intimità per le coppie… Il tutto con la massima attenzione per la salute e il benessere dell’ospite. «Riuscire a stare bene non è proprio così semplice come fino a poco tempo fa credevamo» spiega lo chef della struttura, Nunzio Spagnuolo.

A Positano il Rada riapre in tutto il suo splendore

Nunzio Spagnuolo

«L’educazione alla salute e al benessere è uno strumento indispensabile di prevenzione che deve partire proprio dai tavoli dei ristoranti. La cura siamo noi: la salute, intesa come stato di benessere “globale”, può realizzarsi solo attraverso il concorso di tutti, chef compresi! Per questo ho deciso – commenta lo chef Spagnuolo – che il menù del “Rada Beach” sarà composto da piatti semplici – alcuni healthy, altri della tradizione -, aventi come ingredienti prodotti Italia». Ad esempio il beach sandwich farcito con tartare di tonno, zucchine alla griglia e nduja piccante, oppure i paccheri con frutti di mare, limone e pane profumato, o le classiche polpette della nonna.

A Positano il Rada riapre in tutto il suo splendore

Astice alla griglia con caponatina di verdure e salsa bernese allo zafferano

Le possibilità per vivere il Rada nella nuova versione raddoppiano, in quanto il locale sarà aperto anche a pranzo.
Tra le cose rimaste invariate, il panorama – incantevole – che, data la posizione privilegiata del ristorante, permette di godere di tutte le bellezze di Positano: si potrà pranzare circondati dal mare oppure cenare col suono delle onde come sottofondo. Se la fortuna ci assiste, si potrà anche vedere i delfini nuotare nel mare del golfo.

Harry di Prisco

By | 2020-06-20T08:47:04+00:00 Giugno 2020|I luoghi del gusto|