A Cogne “CANTINE APERTE”: un tour che abbina le migliori DOC valdostane a piatti tipici locali

 

A Cogne “CANTINE APERTE”: un tour che abbina le migliori DOC valdostane a piatti tipici locali

Il 28 e 29 marzo 2014 nelle vie di Cogne gli appassionati gourmet potranno fare un  tour enogastronomico, alla scoperta delle migliori etichette DOC valdostane accompagnate dai piatti tipici locali.

Tra le novità della quinta edizione: sempre più punti di degustazione aspettano gli ospiti di Cantine Aperte, ma anche  proposte a tema per soggiornare a Cogne una o due notti e idee per condividere il viaggio, all’insegna della mobilità sostenibile, grazie alla collaborazione con il portale di carpooling Bring me, con tariffe speciali.

 L’evento, che rinnova il tradizionale aperitivo in un originale après-ski per gourmand, offre l’occasione di conoscere i vini e la gastronomia del territorio, valorizzando i sapori genuini locali e la vocazione vitivinicola dei piccoli produttori.

Venerdì 28 marzo, a partire dalle 17, dodici locali tipici, dislocati tra il centro del paese di Cogne e il villaggio di Cretaz, ospiteranno altrettanti produttori di vini autoctoni che faranno degustare le migliori etichette DOC della Valle D’Aosta, dal Fumin alla Petite Arvine, accompagnate da un piatto della migliore tradizione cogneintse, dalla Soça (piatto tipico a base di carne, patate, verza e fontina, gratinato al forno) alla Favò (minestra di fave originaria di Ozein – Aymavilles), senza escludere salumi tipici e prelibatezze dolciarie, il tutto sapientemente abbinato dagli chef-ristoratori dei vari locali.

Il gourmet safari può essere percorso a piedi, unendo quindi ai piaceri del palato la possibilità di una passeggiata con “vista” sul massiccio del Gran Paradiso, o con il divertente trenino “Wine-Express”, a mobilità dolce, molto apprezzato anche dai più piccini.

Il programma prevede, come introduzione dell’evento, dalle ore 16 di venerdì 28 presso la Maison de Cogne Gérard-Dayné una degustazione guidata alla scoperta della Corbeille du Paradis, un paniere di prodotti tipici delle valli del Gran Paradiso e del Canton d‘Aime, nella Tarentaise, accompagnato da un viaggio nella letteratura dedicata al gusto a cura dell‘attrice Barbara Caviglia; in sottofondo, le note della musica folk valdostana live. L‘iniziativa, organizzata da Fondation Grand Paradis in occasione di Cantine Aperte e nell‘ambito del progetto Vignes et Terroires, avrà come protagonisti assoluti i prodotti tipici che vanno dalle mele e ortaggi delle valli alpine, ai vini DOC, ai formaggi DOP Beaufort e Fontina, affiancati da Bellachat, Seras e Raclette; dai prelibati salumi da gustare con il pane nero, sino alle tipiche ricette dolciarie, fra cui il Mécoulin (versione valdostana del classico panettone natalizio) e i Crozets de Savoie.

 Dalle ore 17 alle ore 22 si svolgerà invece il tour dei locali tipici, allietato da folkloristici momenti musicali, sino alla conclusione con una serata danzante presso la Taverna de Lou Ressignon.

Tutti i partecipanti del tour Cantine Aperte potranno inoltre “completare” una cartolina con i bollini forniti a ogni tappa-degustazione (è sufficiente averne nove) partecipando così all’estrazione, nel pomeriggio di sabato 29 marzo, in piazza Chanoux, dei premi offerti dai produttori vitivinicoli.

Il sabato sera sarà dedicato a cene tematiche gourmand nei ristoranti che aderiscono all’iniziativa, in cui gli chef proporranno rivisitazioni dei piatti della tradizione locale, ognuno abbinato a una particolare etichetta DOC selezionata e presentata dal produttore.

In occasione dell’evento, il Consorzio Operatori Turistici della Valle di Cogne presenta un’interessante proposta per trascorrere il weekend soggiornando in uno degli hotel che aderiscono all’iniziativa. L’offerta prevede il soggiorno di due notti (venerdì e sabato) in camera doppia, colazione inclusa, il calice di Cantine Aperte che include l’iscrizione al tour (del valore di 20 euro a persona) e la cena tematica di sabato 29 in uno dei ristoranti aderenti, a partire da 89 euro a persona, in hotel categoria 3 stelle. Per chi invece preferisce soggiornare solo la notte di venerdì, la tariffa speciale di 45 euro a persona comprende il pernottamento con prima colazione (in camera doppia) presso le strutture aderenti e il calice di Cantine Aperte.

Entrambi i pacchetti sono validi unicamente se prenotati presso il Consorzio Turistico info@cogneturismo.it – www.cogneturismo.it e sino ad esaurimento disponibilità.

Un’altra interessante novità di quest’anno è rappresentata dalla collaborazione con il portale web Bring Me, attraverso cui è possibile trovare dei compagni di viaggio in auto per condividere i costi e ridurre l’impatto ambientale, all’insegna quindi della mobilità dolce – aspetto a cui la valle di Cogne attribuisce grande importanza. Iscrivendosi al servizio di carpooling www.bring-me.it/carpooling/ e selezionando il nome dell’evento si potrà creare un viaggio o cercare un passaggio collegato ad esso.

Arrivati a destinazione con i propri compagni di viaggio si potrà esibire il certificato “Carpooling Certificate” – ottenibile scaricando gratuitamente sul proprio smartphone l’app di Bringme “Carpooling Certificate”, http://www.bring-me.it/app/ – valido per l’accesso agli “sconti carpoolers”: coloro che partecipano alla sola giornata di venerdì riceveranno un Calice di Cantine Aperte in omaggio su tre o quattro iscrizioni al tour effettuate (“3×2″ o “4×3”), mentre il gruppo che decide di soggiornare a Cogne potrà usufruire della tariffa speciale di 40 euro a persona (basato su tre o quattro carpoolers), che include il Calice di Cantine Aperte e il pernottamento nelle strutture aderenti all’iniziativa.

 Per informazioni e prenotazioni rivolgersi unicamente al Consorzio Operatori Turistici (C.O.T.) Valle di Cogne  info@cogneturismo.it – www.cogneturismo.it

Foto by  Consorzio Operatori Turistici Valle di Cogne

 

By | 2020-02-26T07:17:58+01:00 Marzo 2014|I luoghi del bere, I luoghi del gusto|