I luoghi del gusto News

Castello del Sole con la cucina a chilometro zero dello chef Othmar Schlegel

NUOVO PATIO ESTERNO

 

Castello del Sole Relais & Châteaux è una piacevole scoperta sul lago Maggiore ad Ascona, premiato più volte dal magazine SonntagsZeitung come “Miglior albergo di vacanze della Svizzera”. Il castello sorge in un ampio parco di 11 ettari confinante con una riserva del WWF, con innumerevoli specie di fiori che creano un paesaggio suggestivo. Inoltre, i vicii Terreni alla Maggia, azienda agricola della stessa proprietà, regalano agli ospiti il privilegio di assaporare frutti appena raccolti o di bere gustosissimi succhi biologici.

Un paradiso immerso nella natura che si caratterizza per gli spazi molto ampi dotati di tutti i comfort nelle camere e suite e negli ambienti comuni. Tra questi, spicca il “Cortile Barbarossa” che quest’anno rivive attorno a un imponente olivo, come incantevole luogo d’incontro all’aperto dove degustare tè pomeridiani, aperitivi o after dinner prolungati. A Castello del Sole, tutte le pause gourmet rappresentano un momento unico, da assaporare immersi in una natura rigogliosa, come accade nei ristoranti “Tre Stagioni” e “Parco Saleggi”.

La vera protagonista del resort è però la “Locanda Barbarossa” premiata con 17 punti sulla guida GaultMillau e magistralmente diretta dallo Chef Othmar Schlegel, che è appena stato premiato “Chef d’Albergo dell’anno 2013” dal prestigioso SonntagsZeitung.

Sulle tavole dei rinomati ristoranti di Castello del Sole arrivano ogni giorno gli ottimi prodotti a chilometro zero dei Terreni alla Maggia, per il 90% destinati alla coltivazione del riso di loto, varietà con chicchi lunghi e convessi particolarmente indicata per la preparazione dei tradizionali risotti della cucina ticinese. Ma anche frutta, verdura di stagione, varie qualità di polenta e pasta, liquori, grappe e gli immancabili vini. Il vino, infatti, è il fiore all’occhiello della produzione enogastronomica di Castello del Sole: da questi vigneti hanno origine il Merlot e lo Chardonnay, che sono utilizzati anche per i percorsi di VinoAqua Terapia nella SPA, che il resort ha introdotto per primo in Svizzera.

Lo Chef de Cuisine dà un tocco di classe alle sue proposte grazie al ricco orto privato, che offre un centinaio di erbe caratteristiche, perfette per aromatizzare le pietanze.

Tra le portate di questa stagione preferite dello Chef, la delicata insalatina d’astice tiepida tradizionale Castello del Sole con aceto di fiori di sambuco e olio d’agrumi, la curiosa meringa salata con tuorlo d’uovo liquido e piccoli asparagi saltati e il creativo elisir di spugnole con spugnola farcita al tartufo e cerfoglio.

 

Articoli simili

“I 100% Italiani ” di Polli: sottoli all’insegna della leggerezza e della qualità

anna.rubinetto

Al via la seconda edizione del concorso “Le Storie del Bosco di Vis”

claudia.dimeglio

Solo Barilla sulla tavola di masterchef italia

redazione1

Leave a Comment