Eventi I luoghi del bere I luoghi del gusto

Identità Golose Milano lancia il progetto Vini e chef della Lombardia

Identità Golose Milano annuncia l’avvio della collaborazione con Ascovilo (Associazione dei 13 Consorzi di Tutela Vini Lombardi) e Regione Lombardia, con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza enogastronomica del territorio lombardo in un palcoscenico importante come quello della città di Milano.

Nasce così il ciclo “Vini e chef della Lombardia”, che prenderà il via martedì 6 settembre e si concluderà alla fine di dicembre: quattro appuntamenti mensili, ospitati negli spazi di Identità Golose Milano in via Romagnosi 3, che prendono forma dal desiderio di far conoscere al pubblico milanese alcuni dei Consorzi più importanti della Lombardia attraverso l’abbinamento dei loro vini ai piatti proposti da alcuni degli Chef del territorio, che rappresentano l’eccellenza della cucina italiana.

Un progetto ambizioso che si inserisce in un programma di più ampio respiro per la valorizzazione del ricco patrimonio enogastronomico lombardo con lo sguardo rivolto alle Olimpiadi di Milano Cortina 2026.

Il lancio del progetto vedrà protagonista il Consorzio Garda DOC, che nel mese di settembre animerà i quattro appuntamenti in programma durante i quali il piacere dell’alta cucina si unirà a quello dei vini spumanti e varietali Garda DOC.

Una masterclass condotta dal Consorzio di Tutela, in programma martedì 6 settembre dalle ore 18.00, presenterà la denominazione e le sue peculiarità, ponendo un focus sull’inconfondibile terroir enologicamente vocato e il percorso qualitativo in chiave sostenibile promosso dal Consorzio.

A celebrare ed esaltare la produzione enoica di questa zona ci saranno poi i piatti dello chef Andrea Leali del ristorante Casa Leali a Puegnago sul Garda (Brescia), che lascerà il testimone, nelle settimane successive, agli chef Giuliana Germiniasi del ristorante Capriccio a Manerba del Garda, Alfio Ghezzi e Akio Fujita del Senso dell’Eala Hotel a Limone sul Garda, Saulo Della Valle e Mirco Bosio alla guida dell’Osteria H20 a Moniga del Garda.

“Siamo molto lieti di dare il via a questa collaborazione con Regione Lombardia e Ascovilo – Associazione Consorzi Tutela Vini Lombardi.
Il nostro impegno è da sempre rivolto a promuovere le ricchezze enogastronomiche italiane e i loro principali interpreti, che negli spazi dell’Hub di Identità Golose Milano trovano un terreno fertile per esprimersi.

Con il ciclo Vini e Chef della Lombardia intendiamo raccontare e valorizzare l’eccellenza lombarda attraverso il naturale connubio tra la produzione enoica dei suoi diversi territori e il lavoro di alcuni degli chef più affermati che quotidianamente celebrano la regione Lombardia nei loro piatti”.
Paolo Marchi, Fondatore di Identità Golose.

“Mai come in questo momento penso che si percepisca la necessità di fare un lavoro organico di valorizzazione dei vini di Lombardia – ha rimarcato Giovanna Prandini, Presidente di Ascovilo – in particolare a Milano che rappresenta una grande eccellenza del Made in Italy per la moda, la ristorazione, la cultura.
Partiamo dalla consapevolezza di ciò che di grande c’è in Lombardia: Ascovilo ha l’ambizione di promuovere una carta dei vini che possa esprimere tutte le denominazioni doc e docg dei nostri 13 consorzi.
Siamo presenti nei mercati di tutto il mondo ma siamo poco presenti a Milano, non possiamo affidarci solo alla generosità e passione del ristoratore ma dobbiamo promuovere occasioni ulteriori rispetto a quelle esistenti perché i consumatori conoscano ed apprezzino i vini di Lombardia prima del grande
appuntamento delle Olimpiadi Invernali di Milano Cortina.
È un percorso, non semplice, che richiede di unire le forze dei Consorzi e degli Chef ristoratori”.

Milano è la vetrina della Lombardia sul mondo.
La nostra regione può vantare eccellenze enogastronomiche straordinarie che non sono solo veicolo di promozione, ma anche volano economico in un momento di difficoltà per le imprese.
La collaborazione con Ascovilo è sempre più stretta e stiamo raggiungendo risultati molto positivi nell’ottica di valorizzare i vini come carta di identità dei territori.
In questo l’alleanza con i ristoranti e gli chef è fondamentale e ringrazio Identità Golose per l’opportunità- aggiunge l’Assessore all’Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi Fabio
Rolfi.

Aggiunge il Consorzio Garda Doc: “Stiamo lavorando per far crescere in maniera uniforme un comprensorio produttivo dalle grandi potenzialità – ha evidenziato Paolo Fiorini, Presidente Consorzio Tutela Vini Garda Doc – e per far questo riteniamo indispensabile condividere progettualità strategiche sia con Ascovilo sia con realtà ormai storicamente affermate nel settore come Identità Golose Milano.
L’idea di base che culliamo da tempo è quella di creare un forte aggancio mentale che colleghi i vini del Garda Doc, le bollicine ma soprattutto i vini varietali, al comprensorio del Garda.
L’iniziativa Vini e Chef della Lombardia va esattamente in questa direzione: puntare all’emozione per imprimere nella memoria sensazioni e sapori di questo ricco comprensorio produttivo, che dalla Valtenesi tocca il Mantovano e si spinge fino al Veronese”.

PROGRAMMA SERATE CORSORZIO DEL GARDA DOC 
Martedì 6 settembre
Ristorante Casa Leali, Puegnago sul Garda (Brescia)
cena a cura dello chef Andrea Leali
Martedì 13 settembre
Ristorante Capriccio, Manerba del Garda (Brescia)
cena a cura della chef Giuliana Germiniasi
Lunedì 19 settembre
Ristorante Senso dell’ EALA Hotel, Limone sul Garda (Brescia)
cena a cura degli chef Chef Alfio Ghezzi e Akio Fujita
Martedì 27 settembre
L’ Osteria H2O Moniga, Moniga del Garda (Brescia)
cena a cura degli chef Saulo Della Valle e Mirco Bosio

Identità Golose Milano
Identità Golose Milano nasce nel 2018 come Hub Internazionale della Gastronomia nella sede di una emblematica istituzione culturale: la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.
Il format è unico a livello internazionale con un parterre di chef stellati che si alternano di
settimana in settimana proponendo il meglio della loro cucina.
A guidare la cucina di tutti i giorni una brigata di cucina coordinata da
chef Andrea Ribaldone, con Edoardo Traverso, Resident chef.

Articoli simili