I luoghi del gusto Il mondo del bere

SENSO lake Garda: il “lusso contemporaneo” tra cucina gourmet e vino a 5 stelle

La cucina di Alfio Ghezzi trova la sua sublimazione ed esaltazione in questa location di lusso,  dove lo chef  compie la sua mission di valorizzare il territorio e le sue magnifiche materie prime di altissima qualità, vere protagoniste di un menù nato per trasmettere il sapore della nostra italianità autentica ad una raffinata e ricercata clientela internazionale.

L’esperienza gourmet si esalta nella semplicità delle preparazioni, studiate per esaltare al massimo i sapori autentici degli ingredienti, e nelle contaminazioni dello chef giapponese Akio Fujita.

La sinergia tra le due menti culinarie trova la perfetta sintesi nell’adozione di tagli e tecniche di lavorazione particolari, oltre che nel concetto di Kaiseki (un pasto composto da portate a base di ingredienti stagionali), idea che permea il menù degustazione.

SENSO lake Garda è anche vino, anzi vini: oltre 700 sono le etichette a disposizione dei clienti, tutte presenti a vista in una nicchia di design che accoglie i clienti al loro arrivo al ristorante.

La carta dei vini propone un viaggio che parte dal Lago di Garda per poi spaziare in tutta la penisola tra immancabili grandi classici e splendide scoperte, percorrendo le strade del Piemonte e della Sicilia fino a sconfinare nella Loira ed in Germania.
Ogni etichetta è frutto di esperienze personali, viaggi e conoscenze.

” Quando scelgo un vino cerco sempre di conoscere la storia che sta dietro alla sua produzione, i suoi legami col territorio e l’aspetto umano del produttore: amo le realtà che raccontano di sapori autentici e profumi unici, dove nascono prodotti meno noti, forse, ma di valore” .

Il viaggio per gli ospiti di SENSO parte dalla cucina di Alfio Ghezzi e dal suo menù degustazione di sette portate che segue le stagioni, mentre il sommelier propone la scelta tra due degustazioni di vino: da un lato Remus, che in celtico significa “primitivo” e che promette di condurre il cliente in  un  percorso alla riscoperta delle origini, e dall’altro Ambios, termine che per i Celti significava “viaggio” e che porta alla scoperta dei grandi terroir.

Sono due percorsi in cui è chiaro il tema, ma non i vini che lo compongono.

Saranno la sapienza e la passione di Manuele a guidare il cliente con abbinamenti ogni volta nuovi e sempre sorprendenti, con il solo punto in comune di partire dal piatto, per esaltarne il sapore e valorizzare al massimo l’ingrediente.

Un viaggio che lo stesso sommelier ama definire “lusso contemporaneo” e che sposa appieno la filosofia proposta dallo chef Ghezzi in questo sogno a cinque stelle  – SENSO lake Garda– 

Articoli simili