Frescobaldi Leonia Pomino Brut Millesimato 2013: Bollicine d’autore per un Capodanno audace

Frescobaldi Leonia Pomino Brut Millesimato 2013: Bollicine d'autore per un Capodanno audacePer il capodanno 2016 Frescobaldi presenta Leonia Pomino Brut 2013, un vino che esprime la voglia di intraprendere nuove strade, coraggioso e determinato, dal carattere espressivo ed elegante come la trisavola Leonia, che all’Expo Parigi del 1978 vinse la medaglia d’oro per la qualità dei vini prodotti dai vitigni francesi impiantati a Pomino nella prima cantina italiana a gravità.

È un vino dedicato agli audaci e a chi vuole di intraprendere nuove strade – racconta  il Presidente Lamberto Frescobaldi, rappresentante della trentesima generazione dello storico marchio vinicolo – coraggioso e determinato, dal carattere espressivo ed elegante come la mia trisavola che mi ha ispirato nelle scelte innovative. Un vino che è stato una sfida, ispirato dalla mia trisavola e dedicato a mia figlia, Leonia, e a tutti coloro che hanno un sogno nel cassetto”.

Leonia è un vino nobile ed elegante. Sa accompagnarsi ad antipasti delicati e primi piatti di pesce, carni bianche e formaggini media stagionatura, ma ama anche le sfide e gli abbinamenti coraggiosi.
Denominazione Descrizione
Andamento climatico
LEONIA – POMINO BRUT 2013
Pomino Spumante Bianco DOC – Metodo Classico – Brut Millesimato 2013

“Audace: un vino che esprime la voglia di intraprendere nuove strade, coraggioso e determinato, dal carattere espressivo ed elegante come la mia trisavola Leonia che mi ha ispirato nelle scelte innovative. Fu Lei ad impiantare vitigni francesi a Pomino, vinificandoli nella prima cantina italiana a gravità, ricevendo in premio la medaglia d’oro all’Expo di Parigi nel 1878” – Lamberto Frescobaldi

L’andamento climatico del 2013 nella Tenuta Pomino, è stato caratterizzato da numerosi eventi di neve e pioggia, l’inverno è stato mite e in estate non sono stati registrati picchi di temperatura fuori dalla norma. Solo in rari casi infatti, le temperature massime estive hanno superato i 30°C. Anche la vendemmia, iniziata la prima settimana di Settembre, è stata caratterizzata da giornate calde e ben soleggiate, ma mai afose. L’arrivo graduale della primavera ha regalato un’eccellente omogeneità di germogliamento nei vigneti e ha dato vita a un equilibrio che si è mantenuto fino alla maturazione dei grappoli. A metà del mese di Giugno, quando le temperature medie si sono assestate su valori di oltre 20°C e a circa 60 giorni dalla data del germogliamento, la fioritura nei vigneti è stata completa. L’escursione termica fra il giorno e la notte nelle settimane precedenti la raccolta, è stato il fattore fondamentale per la produzione all’interno dell’acino dei principali aromi di Chardonnay e Pinot Nero mentre le temperature diurne del mese di Settembre – mediamente al di sotto dei 25°C – spiegano il buon tenore in acidità del Leonia Brut 2013.

CARATTERISTICHE DEL TERRITORIO DI PRODUZIONE
Castello Pomino, Pomino, Rufina

NOTE TECNICHE
Chardonnay e un tocco di Pinot Nero 12,5%
 Acciaio e barrique
 0.75lt e 1,5 lt
Nel servire il Leonia Brut 2013, colpisce immediatamente la formazione di una schiuma abbondante e di una corona di fini bollicine che aderiscono in modo persistente alle pareti della flûte. Al naso un bouquet di fiori di arbusti spontanei (biancospino e ginestra) e un raffinato sentore di cedro, quindi note di brioche e nocciola tostata con aromi mediterranei (origano fresco). In bocca si presenta sapido, fresco, con una bella effervescenza cremosa e un piacevole finale di mandorla amara e scorza di arancia.
È un vino nobile ed elegante. Sa accompagnarsi ad antipasti delicati e primi piatti di pesce, carni bianche e formaggi di media stagionatura, ma ama anche le sfide e gli abbinamenti coraggiosi.

 

By | 2019-03-11T07:21:57+01:00 Novembre 2016|I luoghi del bere|