Ristorante Unico: grande successo per la cena solidale a favore di Azione contro la Fame!

10 grandi chef per 10 portate indimenticabili: un evento promosso da Azione contro la Fame in collaborazione con Taste of Milano e Associazione Professionale Cuochi Italiani

Sono 165 gli ospiti che, ieri sera, hanno partecipato alla cena solidale 10×10. Tra i tetti della città, al ventesimo piano della WJC Tower al Portello, nella cucina del Ristorante Unico di Milano, si sono dati da fare 10 grandi Chef, dieci grandi persone che a titolo gratuito hanno dedicato ad Azione contro la Fame 10 portate indimenticabili. Il risultato è stata una cena eccezionale, che resterà nei cuori e nei palati dei 165 che sono riusciti a conquistare il proprio richiestissimo posto a tavola il cui intero ricavato sarà destinato ai progetti contro la malnutrizione infantile che Azione contro la Fame realizza in 47 paesi del mondo. Tutti gli chef hanno infatti partecipato alla serata a titolo gratuito e i numerosi sponsor che supportano l’iniziativa hanno consentito di coprire interamente i costi food & beverage.

La grande squadra solidale, composta da 10 grandi Chef già Ambasciatori della campagna Ristoranti contro Fame, ha dato vita a un menù unico. Ha aperto le danze Andrea Aprea del Ristorante VUN con la sua caprese dolce e salato, seguito da Elio Sironi del Ceresio 7 e il suo animato tamburello di salmone con fois gras; dal Fingers Roberto Okabe ha presentato il carpaccio di Wagyu con vinaigrette di prugna giapponese, mentre Roberto Carcangiu, Presidente APCI ha portato in tavola una patata al casera con porro dolce alla vaniglia e maionese di nocciole; si è tornati poi all’etnico con Michele Biassoni, dal Ristorante Iyo, con l’Ika Special: calamaro sfrangiato, verdure croccanti, uova di quaglia, caviale e soba dashi. A seguire Felice Lo Basso, dell’Unico di Milano, ha portato le sue capesante bacon crispy, purè di cavolfiore affumicato con confettura di radicchio e Tommaso Arrigoni del Ristorante Innocenti Evasioni il suo filetto di salmone scozzese “Loch Fyne” crema di reblochon, fichi secchi, fave fresche e polvere di cacao. Dopo questa deliziosa carrellata di antipasti ecco il primo di Tano Simonato del Ristorante Tano passami l’olio: gnocchetti di zafferano, fonduta leggera e guanciale croccante; e il secondo di Andrea Provenzani del Liberty, pancia di maiale fondente alla birra e miele con pure di cavolo romanesco al wasabi e sesamo. A chiudere la cena è Salvatore De Riso, Sal De Riso Costa D’amalfi, con il suo tortino di nocciole di Giffoni con ricotta di Tramonti mantecata con le pere.

Gli Chef hanno presentato personalmente a tutti gli ospiti il proprio piatto, per raccontare e trasmettere quell’emozione che accompagna ogni creazione, un momento reso ancora più curioso grazie alla partecipazione di Alida Gotta, finalista di Masterchef 2016, che ha colto l’occasione per fare alcune domande sulla preparazione dei piatti che hanno deliziato i partecipanti.

Motore propulsore di questo grande evento: Azione contro la Fame (www.azionecontrolafame.it) in collaborazione con Taste of Milano (www.tasteofmilano.it) e l’Associazione Professionale Cuochi Italiani (www.cucinaprofessionale.com). Nata in Francia nel 1979 e oggi attiva in 47 paesi del mondo, Azione contro la Fame è un’organizzazione internazionale impegnata a eliminare la malnutrizione nel mondo. Riconosciuta leader nella lotta contro la malnutrizione, ogni giorno salva le vite di bambini malnutriti e al tempo stesso fornisce accesso ad acqua pulita e soluzioni di lungo periodo per combattere la mancanza di cibo.

“Un grande lavoro di squadra, per una causa tra le più importanti al mondo. Non vogliamo più vedere soffrire bambini a causa della malnutrizione, è impensabile e le soluzioni esistono. Grazie al lavoro quotidiano degli esperti di Azione contro la Fame sul campo e grazie al contributo che anche iniziative come questa possono dare, ogni giorno questa sfida diventa sempre più concreta” Simone Garroni, Direttore di Azione contro la Fame.

“Attraverso la mia esperienza legata intimamente al cibo desidero poter raccontare a tutti il grande lavoro che Azione contro la Fame svolge per tanti bambini in tutto il mondo, perché le loro storie non siano solo racconti di luoghi e persone lontani ma diventino nostre” Alida Gotta.
“Le mani che si muovono sul cibo con la sapienza del cuore non possono far altro che aiutare gli uomini ad essere migliori, il bene è una conseguenza” Roberto Carcangiu, Chef e Presidente APCI.

“Siamo davvero soddisfatti del risultato di questa prima serata organizzata per Azione contro la Fame in collaborazione con APCI. Il riscontro dei fan di Taste è stato importante e di questo li ringraziamo. L’atmosfera è stata magica, con i 10 Chef che hanno lavorato fianco a fianco e gli ospiti che si sono decisamente goduti una serata unica, consapevoli di avere contribuito a migliorare la vita di tanti bambini” Silvia Dorigo, Managing Director Brand Events Italy.

Grazie a tutti coloro che hanno fatto la loro parte nell’organizzazione di questa serata, abbiamo raccolto € 20.350 che verranno destinati ai progetti di Azione contro la Fame!

By | 2020-11-17T10:45:42+01:00 Marzo 2016|Eventi, I luoghi del gusto|