I luoghi del bere News

Al festival agrirock “Collisioni” i vini di Piemonte e Sicilia

Al festival agrirock “Collisioni” a Barolo nelle Langhe, presenti i vini di Piemonte e Sicilia.

I vini dell’azienda piemontese Cuvage e della siciliana Barone Montalto, appartenenti all’holding Mondodelvino SpA, saranno presenti a “Collisioni” 2014, il primo festival agrirock nato in Italia. Nel corso del terzo fine settimana di luglio, è previsto la presenza nel paese di Barolo, di grandi nomi della musica e della letteratura provenienti da tutto il mondo, assieme a cantine e produttori di tipicità piemontesi e italiane. Tra cui, i Deep Purple, Neil Young, Elisa, James Hellroy ed il Premio Nobel Herta Müller, il festival riserverà ampio spazio, nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 luglio, a un progetto di “Wine & Food” con vini e specialità gastronomiche quali i formaggi Dop, le nocciole di Cravanzana, le grandi carni piemontesi, che saranno protagonisti di degustazioni al Tempio dell’Enoturista e all’Enoteca Regionale del Barolo.

Inoltre, sabato 19 luglio, le aziende della società Mondodelvino SpA metteranno in mostra le loro etichette durante due incontri aperti al pubblico, su prenotazione, a cui interverranno giornalisti e critici internazionali. Alle 16.30, al Tempio dell’Enoturista, Cuvage presenterà il suo Metodo Classico Rosé a “Il Nebbiolo alla conquista dell’oriente”, moderato da Fernanda Roggero di “Il Sole 24 Ore”, che vedrà la partecipazione di Toshio Matsuura (Wands, Japan), Young Shi (Taste&Spirit, China), Gao Xiang (Taste&Spirit, China), Mauro Fermariello (scrittore), Charles Curtis (Master of Wine, USA).

Contestualmente, all’Enoteca Regionale del Barolo, sarà la volta di “Un incontro inaspettato- Metti una sera a cena… pizza e vino”, appuntamento di abbinamento pizza e vino, dove Barone Montalto porterà l’Ammasso Rosso Terre Siciliane IGT. Saranno presenti: Fabio Turchetti (Il Messaggero), Alessandro Bocchetti (Gambero Rosso), Bernard Burtschy (Le Figaro, France), Brian St.Pierre (Decanter, England), Massimo Giovannini,  della  pizzeria Apogeo.

La serie di incontri dedicati al wine & food è stata curata quest’anno dallo scrittore e wine writer dell’International Wine Cellar di Stephen Tanzer e di Decanter, Ian D’Agata, consulente scientifico anche di Vinitaly International. Un ricco parterre di trenta critici e esperti internazionali di vino, provenienti da tutto il mondo, daranno vita a conferenze aperte al pubblico sui grandi vini del Piemonte e delle altre due regioni italiane ospiti, il Friuli Venezia Giulia e la Lombardia. I partecipanti potranno incontrare oltre sessanta produttori e conoscere ed assaggiare alcuni dei migliori vini piemontesi, dal Barolo alla Barbera, al Barbaresco, al Dolcetto, alla Nascetta fino all’Arneis, assieme ai grandi vini bianchi friulani e alle bollicine Metodo Classico dell’Oltrepò Pavese.

Tra gli esponenti di spicco del mondo del vino saranno presenti a “Collisioni” 2014: l’editor di Decanter, Steven Spurrier, il food editor di Decanter, Brian St.Pierre, Bernard Burtschy di Le Figaro, Il Master of Wine newyorkese, Charles Curtis, Cathy Huyghe del Forbes Magazine USA e numerosi altri giornalisti esteri ed italiani.

Una particolare attenzione verrà data anche ai Paesi emergenti come Cina, Giappone, Corea, Lituania con la partecipazione di giornalisti ed esperti asiatici. Inoltre interverranno gli chef, Davide Oldani, Enrico Crippa, Cristina Bowerman ed i giovani cuochi, Christian Milone, Eugenio Boer e Giuseppe Iannotti, che parleranno delle nuove frontiere nella cucina internazionale.  I posti per i vari incontri sono limitati.

www.collisioni.it

Articoli simili