I luoghi del bere I luoghi del gusto

Il Borro presenta Olio Primo Raccolto Extravergine di Oliva Biologico

Il Borro

Il Borro – azienda agricola e vitivinicola toscana situata nel bacino del Valdarno Superiore di proprietà di Ferruccio Ferragamo, fortemente vocata al rispetto dell’ambiente e interamente biologica dal 2015 -, terminata la raccolta delle olive, presenta Olio Primo Raccolto Extravergine di Oliva Biologico.

Si tratta di un blend toscano, prodotto nel frantoio biologico di proprietà, espressione dei valori dell’azienda e della sua attenzione alle tradizioni, all’innovazione, alla qualità e alla sostenibilità.

Il nome, Primo Raccolto, si ispira all’olio che i contadini riservavano al padrone, perché ritenuto eccellente.
L’olio de Il Borro ottenuto dalla miglior selezione delle olive raccolte, è un blend che dà vita ad un prodotto diverso, unico, che sprigiona Toscana e autenticità da tutti i suoi sentori, e testimonia l’impegno che da sempre la Famiglia Ferragamo ha per il territorio e la sua valorizzazione.
Espressione perfetta della vocazione sostenibile comune a tutte le attività a Il Borro.

L’azienda è un modello virtuoso di sostenibilità, pratica che abbraccia tutte le sue produzioni: dall’attività vitivinicola, all’Orto Biologico, dalla produzione casearia al miele, dalle farine alle uova biologiche, fino all’ampio uso di fonti energetiche rinnovabili e all’impiego di pannelli fotovoltaici che alimentano l’area de La Corte e della Dimora Storica, i ristoranti, la cantina e gli uffici, così come i sistemi per il riutilizzo della risorsa idrica, come ad esempio i sofisticati impianti di recupero delle acque piovane impiegati per l’irrigazione dei giardini.

La produzione di Olio Extra Vergine di Oliva a Il Borro inizia nel 1996, dopo un meticoloso recupero delle varietà Frantoio, Moraiolo e Leccino e di altre minori, da anni abbandonate.

I 33 ettari di uliveti biologici che si estendono a 300 m s.l.m. sono curati con attente opere di potatura e pettinatura, utilizzando rimedi antiparassitari naturali, rigenerando ed ossigenando la terra con macerati e concimi naturali.

La raccolta delle prime olive, che inizia a ottobre e dura in media fino a metà novembre, viene fatta a mano, per stressare il meno possibile la pianta, e mira alla migliore preservazione delle drupe e ad un’attenta valutazione della loro maturazione ottimale.
La spremitura e la frangitura vengono effettuate il giorno stesso della raccolta, evitando che le olive possano deteriorarsi, perdere di fragranza, qualità e genuinità ed esaltandone altresì le proprietà organolettiche.
La spremitura è a freddo, per mantenere inalterate le caratteristiche nutrizionali e fisiche dell’olio extravergine di oliva, conservarne intatte le proprietà e potenziarne i benefici al momento del consumo.

Dal 2018 tutta la produzione di olio è interna all’azienda per garantire una filiera corta e controllata che ne assicuri l’eccellenza e la qualità.

Disponibile in quantitativi limitati (solo 900 bottiglie), Olio Primo Raccolto Extravergine di Oliva Biologico ha già ottenuto importanti riconoscimenti dalla critica: il premio Le Cinque Gocce di Bibenda 2020, 92/100 e dalla Guida Flos Olei 2021, il riconoscimento di Olio Slow dalla Guida Slow Food e le Tre Foglie dalla Guida Oli d’Italia di Gambero Rosso.

E’ acquistabile in formati da 0,50 L, in negozio e online sul sito al prezzo di 30 euro. Per maggiori informazioni è possibile scrivere a: ilborrowines@ilborro.it.

Vittoria Ferragamo, Responsabile dei Progetti Speciali de Il Borro, presenta una ricetta 100% Made in Il Borro che vede protagonista l’Olio e le verdure dell’Orto Biologico.

RICETTA RIBOLLITA

Ingredienti: 1⁄2 cavolo verza, 1 mazzo di cavolo nero, 250gr fagioli cannellini, 4 patate, 60gr carote, passata di pomodoro, 1 cipolla rossa, 150gr pane cotto a legna raffermo, olio extravergine d’oliva, 2l di brodo vegetale, sale e pepe qb.
Preparazione: Ammollare i fagioli in acqua fredda per una notte. Il mattino seguente, scolateli, metteteli in una pentola piena di acqua fredda insieme a qualche foglia di salvia e cuoceteli per un paio d’ore o fino a quando non saranno teneri ma non spappolati.
Nel frattempo, pulite a mondate il cavolo nero: eliminate con un coltello tutta la costa centrale, la parte più dura che comprende il gambo e raggiunge la sommità della foglia. Tagliatelo a pezzetti e lavatelo bene.

Preparate un battuto di sedano, cipolla e soffriggetelo in un tegame con l’olio.
Dopo qualche minuto, aggiungete le patate tagliate a cubetti e la passata di pomodoro.
Unite anche il cavolo nero. Regolate sale e pepe e aggiungete il brodo.
Proseguite la cottura per circa 30 minuti, poco prima di terminarla aggiungete anche la metà dei fagioli passati e l’altra metà interi. Profumate con il timo fresco e fate insaporire per un paio di minuti.
Distribuite la ribollita toscana nei piatti e accompagnatela con le fette di pane raffermo.

“Siamo orgogliosi di vedere ogni giorno crescere la nostra produzione biologica: oltre ai vini, biologici dal 2015, le nostre verdure, le uova e da poco anche i formaggi sono delle vere eccellenze, insieme all’olio. Il 2022 è stato un anno positivo poiché gli ulivi hanno dato un’ottima resa e un frutto carnoso di qualità superiore. Crediamo in un’agricoltura rispettosa e sostenibile, che garantisca prodotti sani e salubri, di grande qualità e gusto: un impegno per la nostra generazione e per quelle che verranno. Con questo spirito gestiamo tutti i progetti de Il Borro” – dichiara Vittoria Ferragamo.

L’olio di oliva rappresenta uno dei prodotti alimentari italiani più amati ed esportati in tutto il mondo, anche grazie al successo negli ultimi decenni della dieta mediterranea che rappresenta un alleato per la salute e per il benessere dei consumatori.
In più, grazie all’elevata quantità di vitamina E, polifenoli, fitosteroli, clorofille e carotenoidi, è in grado di rallentare l’azione dei radicali liberi, rendendolo un vero e proprio “Elisir di eterna giovinezza”!

I benefici dell’olio d’oliva non si esauriscono a tavola, ma vanno oltre grazie anche alle proprietà naturali e agli usi cosmetici della pianta.

Abbinamenti consigliati: Ideale per insalate di pomodori, bruschette e zuppe di cereali. Assolutamente da provare sul pesce arrostito.

IL BORRO 

Il Borro, la tenuta dal 1993 di proprietà di Ferruccio Ferragamo in cui sono impegnati il figlio Salvatore Ferragamo (oggi Responsabile dell’attività vitivinicola e ricettiva de Il Borro) e la figlia Vittoria (Responsabile dell’Orto del Borro e dei progetti speciali), si estende nel bacino del Valdarno Superiore su di una superficie di 1.100 ettari biologici immersi nel cuore della Toscana.
Fortemente vocata al rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema e interamente biologica dal 2015, Il Borro fa parte dell’Associazione Relais & Châteaux e comprende: un borgo medievale interamente restaurato che ospita al suo interno 38 eleganti e raffinate suites; tre prestigiose ville – Dimora Storica, Villa Mulino e Villa Casetta – e le 20 suits de Le Aie del Borro.

Alle soluzioni Relais & Châteaux si aggiungono “I Borrigiani”, tre casali gestiti con la formula dell’agriturismo.

E ancora, tre ristoranti: l’Osteria del Borro, Il Borro Tuscan Bistro e il VinCafé, sotto la guida dell’executive chef Andrea Campani; la Spa La Corte, il BorroBar, il Borro Concept e la Galleria Vino & Arte, rendono l’esperienza ad Il Borro unica nel suo genere.
Parte importante della Tenuta sono la cantina e gli 85 ettari di vigneti dai quali si producono pregiati vini (12 etichette interamente biologiche); Il Borro IGT Toscana Rosso (50% Merlot, 35% Cabernet, 15% Syrah), vino emblema dell’azienda stessa; Bolle di Borro Rosato Metodo Classico (100% Sangiovese) – che matura sui lieviti per 60 mesi, Alessandro dal Borro IGT Toscana Syrah in purezza, Petruna IGT Toscana Sangiovese in purezza, vinificato in Anfora, Polissena IGT Toscana Sangiovese in purezza, Pian di Nova IGT Toscana (75% Syrah, 25% Sangiovese), Borrigiano Valdarno di Sopra Doc (40% Merlot, 35% Syrah, 25% Sangiovese), Rosé del Borro IGT Toscana (100% Sangiovese), Lamelle IGT Toscana Chardonnay in purezza, Vin Santo del Chianti Occhio di Pernice (100% Sangiovese), Grappa del Borro Riserva (Merlot, Cabernet Sauvignon, Syrah).

La tenuta comprende 33 ettari di uliveti e un frantoio di proprietà̀ per la produzione di un eccellente olio extra vergine d’oliva biologico insieme al prestigioso Olio Primo Raccolto extra vergine di oliva biologico; un Orto biologico, un allevamento all’aria aperta e a terra di galline ovaiole, un allevamento di pecore per la produzione di formaggi freschi e stagionati, e 30 arnie da cui si ottiene miele biologico di differenti varietà.

#ilborro #aplacelikenoother

PH.: Marco Badiani 

Articoli simili