SIPO e le verdure ipogee

SIPO e le verdure ipogeeSIPO, azienda che fin dagli anni ’50 coltiva in Romagna le migliori verdure italiane, ha portato in tv e on-line tutte le caratteristiche delle verdure ipogee.

I precedenti appuntamenti sono stati dedicati al pomodoro, alle erbe aromatiche, ai funghi e alle brassiche.

Il quinto appuntamento de “La natura dal campo alla tavola. Storia delle eccellenze italiane” – evento trasmesso in diretta da 7Gold a Rimini con importanti protagonisti del mondo produttivo, della distribuzione e della ricerca – si è occupato, invece, di una famiglia di verdure che trova al suo interno alcuni classici della cucina italiana come carote, ravanelli e barbabietole insieme ad altri ortaggi che sono entrati nelle nostre cucine non molto tempo fa, come lo zenzero e il topinambur.

La trasmissione che è andata in onda venerdì 16 aprile scorso sul circuito 7Gold nel Nord Italia e trasmessa in diretta anche sulla pagina Facebook SIPO Sapori del mio Orto.

La platea di telespettatori nella fascia oraria ha superato ancora una volta quota 20mila utenti e anche sul web la puntata – a giudicare dai numerosi commenti – è stata tra le più gradite fra tutte quelle del format Dal campo alla tavolaStoria delle eccellenze italiane.

All’evento, condotto dal giornalista di FreshPlaza Cristiano Riciputi, hanno partecipato in studio Massimiliano Ceccarini, General manager di SIPO, Giampaolo Ferri, Responsabile ortofrutta di Coop Alleanza 3.0 e Andrea Tarozzi, Professore ordinario dell’Università di Bologna, Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita – settore Farmacologia. 

In collegamento video esterno sono intervenuti anche il produttore di ravanelli Roberto Bianchi della provincia di Rimini, il produttore di topinambur Franco Zanette e la food & wine expert Lisa Fontana che ha fornito alcuni suggerimenti per preparare ricette gourmet.

Infine Sabrina Poli, consulente marketing di SIPO ha illustrato l’offerta dell’azienda in questa categoria di ortaggi.

In apertura della trasmissione Massimiliano Ceccarini ha messo in evidenza i prodotti trattati da SIPO (ravanelli, carote arancioni e viola, topinambur, rape rosse e bianche) all’interno della grande famiglia delle radici, cioè di quelle verdure che crescono sotto terra e come tali hanno aspetti irregolari e non proprio belli da vedere.

Tutti questi prodotti sono caraterizzati da una marcata stagionalità di consumo secondo un calendario produttivo che per le carote e il topinambur copre tutto l’anno, mentre  per gli altri ortaggi è più contenuto.

Il Prof. Andrea Tarozzi dell’Università di Bologna è intervenuto in studio sottolineando il basso contenuto glicemico, il basso apporto di calorie e le spiccate proprietà antiossidanti con un ottimo apporto di fibre e potassio delle verdure ipogee.

Giampaolo Ferri di Coop Alleanza 3.0 ha dichiarato che la carota è sempre la regina delle radici ma anche altri prodotti sono ormai alla base della nostra tradizione culinaria e di consumo come ravanelli e rape mentre prodotti più innovativi come zenzero, curcuma e topinambur sono sempre più di gran moda.

L’esperta di vino e cibo Lisa Fontana ha creato infine ad hoc delle ricette fantasiose per tutti. Durante la diretta sono andati in onda anche i contributi di alcune aziende agricole associate a SIPO, che l’azienda segue attraverso i propri tecnici e capitolati di fornitura.

In particolare La Perla di Franco Zanette per la coltivazione di topinambur e l’azienda agricola di Bianchi Roberto per la coltivazione di ortaggi romagnoli, in particolare ravanelli rossi.

Nel  prossima puntata del mese di maggio il conduttore Cristiano Riciputi  ci accompagnerà alla scoperta di un’altra famiglia di verdure.

 Potete seguire il webinar sul canale Facebook di SIPO

https://www.facebook.com/siposaporidelmioorto/videos/907092266749331 

By | 2021-04-22T13:24:54+02:00 Aprile 2021|News|