Amatriciana della solidarietà

Il Ristorante Rosadimare de La Francesca Resort di Bonassola (SP) aderisce all’iniziativa indetta da Slowfood

Assaporare un gustoso piatto di amatriciana, che racchiude in sé il profumo del sole e delle cose più genuine, si trasforma in un concreto gesto di solidarietà nei confronti della popolazione di Amatrice e dei paesi violentemente colpiti dal sisma che ha sconvolto l’Italia centrale. Anche il Ristorante Rosadimare de La Francesca Resort di Bonassola (SP) aderisce alla lodevole iniziativa promossa da Slowfood e che mira a raccogliere fondi per le prime necessità dei terremotati. Dovevano essere giorni di festa in quei luoghi, dedicati al piacere di stare insieme e della buona tavola, nella miglior tradizione mediterranea e italiana, e invece si sono trasformati in un incubo.

Per tutto il mese di settembre la pasta all’amatriciana diventa piatto forte del menu al Rosadimare, affacciato sul mare delle Cinque Terre e aperto per la cena, e scegliendo la ricetta che ha reso la città di Amatrice famosa in tutto il mondo si può contribuire a risanarne le profonde ferite. Il prezzo è di 12 euro, dei quali ben 10 saranno inviati, tramite la Croce Rossa, alla popolazione colpita dal gravissimo terremoto. Il soggiorno settimanale in questo periodo a La Francesca Resort è proposto a partire da 900 euro per un appartamento da due persone, con un buono omaggio di 40 euro da utilizzare al Ristorante Rosadimare.

Per informazioni:  www.villaggilafrancesca.it

 

By | 2020-10-24T13:13:33+02:00 Settembre 2016|News|