Una ricetta di stile e successo per la Festa del Blangè Ceretto 2013

Il celebre Arneis diventa Magnum con la nuova annata, il 2012 e Carlo Cracco presenta il suo nuovo libro “Se vuoi fare il figo usa lo scalogno”

Ricetta della Festa del Blangè Ceretto 2013

Ingredienti:

1 famiglia di produttori vinicoli con la passione per l’alta gastronomia, i Ceretto

1 celebre vino bianco, il Blangè Langhe Arneis, al suo 27° compleanno, l’annata 2012

1 apprezzato chef bistellato o meglio un Master Chef, Carlo Cracco

1 vivace giornalista specializzata di TV e spettacolo Alessandra Comazzi

1 talentuosa blogger appassionata di cucina Sara Porro

1 libro (ai vertici delle classifiche di vendita)

60 ricette per imparare a cucinare

1 pizzico di curiosità

alcuni segreti e suggerimenti di alta ristorazione

qb di domande

Mettete il Blangè Langhe Arneis in fresco.

Prendete lo chef di successo, Carlo Cracco e aggiungete le domande curiose di due brave giornaliste, Alessandra Comazzi e Sara Porro. Lasciate che chiacchierino sui segreti della cucina di un ristorante bistellato e del fenomeno televisivo del momento, il programma Master Chef.

Condire con un pizzico di ricette per imparare a maneggiare pentole e fornelli.

Collocate tutto nella Tenuta Monsordo Bernardina, sede dell’Azienda Vitivinicola Ceretto.

Lasciar trascorrere un’ora. E infine brindare tutti insieme con il Blangè Langhe Arneis!

Festa del Blangè 2013

Lunedì 18 marzo

Cantina Ceretto Tenuta Monsordo Bernardina

Località San Cassiano 34 Alba

Dalle ore 16

La famiglia Ceretto invita a brindare con la nuova annata di Blangè Langhe Arneis Doc 2012 nella nuova versione Magnum

Alle ore 18

Carlo Cracco presenta il libro “Se vuoi fare il figo usa lo scalogno. Dalla pratica alla grammatica: imparare a cucinare in 60 ricette” edito da Rizzoli

Intervengono: Alessandra Comazzi e Sara Porro

Per maggiori informazioni: www.ceretto.it; Facebook: Ceretto Winery

I PROTAGONISTI

CARLO CRACCO

Dopo aver frequentato l’istituto alberghiero Pellegrino Artusi di Recoaro Terme, nel 1986 entra giovanissimo nella cucina milanese di Gualtiero Marchesi. In seguito lavora presso la Meridiana di Garlenda (Savona) e in Francia da Alain Ducasse all’Hotel Paris e Lucas Carton al Senderens. Tornato in Italia, è Chef presso l’Enoteca Pinchiorri che con lui ottiene le 3 stelle.

Gualtiero Marchesi lo chiama nuovamente per l’apertura de L’Albereta dove Cracco lavora come Chef per tre anni. Subito dopo apre Le Clivie a Piobesi d’Alba e qui ottiene una stella Michelin. Dopo pochi anni, ritorna a Milano per aprire il ristorante Cracco. Ha guadagnato due stelle Michelin e dal 2007 è tra i 50 migliori Ristoranti al mondo. Dal 2011conduce Masterchef Italia.

Ha pubblicato L’utopia del tartufo biancoLa quadratura dell’uovo, Cracco – Sapori in movimento,

Panettone a due voci. Carlo Cracco, Davide Oldani e il lievito delle feste – Storia, tradizioni, cucina d’autore, 222 ricette facili della cucina italiana. Pasta Se vuoi fare il figo usa lo scalogno. Dalla pratica alla grammatica: imparare a cucinare in 60 ricette.

ALESSANDRA COMAZZI

E’ una giornalista specializzata in critica televisiva.

La sua carriera giornalistica inizia a soli 21 anni a La Stampa dove segue la cronaca provinciale, ma avendo la passione dello spettacolo viene spostata dopo poco di sezione. Inventa e realizza TorinoSette, e il settimanale In tivù. A lungo responsabile del settore Spettacoli de La Stampa, sceglie poi la libera professione. Attualmente dirige Archiworld.tv, una tv via web sull’architettura, e continua a collaborare come critico della Stampa.

Ha scritto e condotto programmi radiofonici e televisivi come Gente di Broadway e Televisionando.

E’ segretario dell’Associazione Stampa Subalpina. Insegna Analisi e critica della televisione alla Facoltà di Lettere di Torino. Studiosa dei mezzi di comunicazione, in oltre seimila articoli ha analizzato i programmi, il consolidarsi e il mutare delle tendenze, dei climi, delle mode della tv.

 

SARA PORRO

Milanese di adozione ma brianzola di origine, Sara è una ragazza dai mille lavori, si occupa di ufficio stampa e comunicazione in ambito economico ma per assecondare la sua grande passione scrive di cibo su Dissapore, seleziona per una casa editrice libri da pubblicare e collabora alla guida di ristoranti I Cento di Milano.

Con grande successo ha raccontato live il programma Masterchef sul blog Dissapore.

BLANGE’ 2012

Annata molto particolare il 2012, caratterizzata da un clima che più volte ha sorpreso per i cambi di direzione. Dopo un inizio d’anno normale, l’estate presagiva a un altro 2003 ma una nuova sferzata del tempo ha dato vita ad un’ottima vendemmia con risultati apprezzabilissimi.

Osservando l’evoluzione degli aromi dell’uva e il livello di acidità alla raccolta, possiamo dire che per l’Arneis è stata un’annata decisamente interessante.

Il clima caldo di Agosto ha dato il via a una vendemmia anticipata, iniziata il 23 dello stesso mese, e con un calo del 20% rispetto all’anno precedente.

Le uve bianche sono arrivate in cantina con un ottimo grado zuccherino, un’acidità intensa e con aromi citrici e tropicali.

I tre giorni di pioggia sopraggiunti a metà raccolto hanno abbassato le temperature e riportato la data di raccolta a livelli normali. Ciò ha migliorato di molto l’intensità aromatica caratterizzando un’annata ottima per i bianchi di Langa, con un ampio spettro di profumi assieme ad un sottile nervo acido, marcatori di un Blangé molto elegante

By | 2016-02-20T00:46:23+01:00 Marzo 2013|Eventi|