Damiano: come creare una lunch box con prodotti naturali e biologici

 

Damiano: come creare una lunch box con prodotti naturali e biologiciDamiano, leader nella produzione e nella trasformazione di frutta secca biologica, suggerisce come realizzare due lunch box  con ingredienti naturali,  facilissime  da realizzare  e buonissime da gustare!


Dedicate a chi  ha  la necessità di pranzare fuori casa, ma non vuole appesantirsi con il cibo del bar o con prodotti poco salutari.

Una vera comodità per lavoratori e studenti e per chi segue una dieta vegetariana o vegana!

VEGAN LUNCH BOX

Ingredienti:

  • 50 g quinoa 
  • 50 g spinaci novelli crudi
  • 100 g ceci 
  • 50 g zucca Delica
  • 200 g tofu 
  • 10 g crema di mandorle pelate Amandino di Damiano
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaino di salsa di Tamari
  • un pizzico di zenzero fresco grattugiato
  • 10 g pistacchi sgusciati 
  • Qualche fogliolina di timo fresco
  • Curcuma
  • Paprika affumicata
  • Sale e pepe q.b.

Procedimento:

Sciacquare la quinoa sotto l’acqua corrente. In un pentolino versare l’acqua pari al triplo del peso della quinoa, portarla a bollore, salarla, aggiungere la quinoa e dopo qualche minuto abbassare la fiamma. Lasciare cuocere fino a quando l’acqua non sarà stata completamente assorbita. Togliere il pentolino dal fuoco, condire con un filo d’olio e mettere da parte.

Tagliare il tofu a cubetti, grigliarlo per qualche minuto in una padella antiaderente ben calda e poi lasciarlo in una ciotola per almeno 30 minuti a macerare nella marinatura, preparata mixando l’olio extravergine d’oliva, il succo di limone, lo zenzero grattugiato e un cucchiaino di salsa Tamari. 

Spolverare i ceci con un pizzico di curcuma e pepe, successivamente tostarli nella stessa padella utilizzata per il tofu fino a quando non risulteranno dorati. Terminata la tostatura, aggiungere qualche fogliolina di timo fresco e metterli da parte. 

Tagliare la zucca a cilindretti e spolverarla con la paprika affumicata. Ricoprire una teglia da forno con l’apposita carta e lasciare cuocere a 180° per circa 15 minuti. 

Tritare grossolanamente i pistacchi con l’aiuto di un coltello quindi procedere con l’impiattamento: unire tutti gli ingredienti seguendo creatività e fantasia, condire infine la zucca e i ceci con la crema di mandorle pelate. 

VEGETARIAN LUNCH BOX

Ingredienti:

  • 50 g farro  
  • 100 g broccoli 
  • una manciata di germogli di soia
  • una spolverata di zenzero fresco grattugiato
  • 100 g peperone giallo 
  • 50 g cavolo cappuccio 
  • 15 g crema Peanuci di Damiano
  • Salsa di soia 
  • 10 g scaglie di mandorle Damiano
  • 3 uova 
  • Paprika dolceDamiano: come creare una lunch box con prodotti naturali e biologici

Procedimento:

Lasciare il farro in ammollo per almeno 1 ora, si tratta di un piccolo trick che accorcia i tempi di cottura e aiuta a ridurre i fitati presenti nel chicco. Lasciare cuocere per 20 minuti (è necessario contarli fin da quando l’acqua bolle) utilizzando una quantità d’acqua pari al doppio del volume del farro. Per dare più gusto è consigliabile aggiungere un pizzico di sale a fine cottura. Terminata la cottura, eliminare l’eventuale acqua rimasta, condire il farro con un po’ di olio extravergine d’oliva e lasciarlo da parte a raffreddare.  All’interno di una ciotola, unire la crema di arachidi Damiano e la salsa di soia, emulsionarle bene fino a creare una salsa. 

Dividere i broccoli in cimette e sciacquarli. Lavare il peperone e tagliarlo a fettine. Versare tutto in una padella antiaderente con poca acqua, aggiungere un pizzico di zenzero fresco grattugiato, coprire e lasciare stufare fino a quando le verdure non si saranno ammorbidite. Unire alla fine i  germogli di soia, mescolare con l’aiuto di un cucchiaio e lasciare cuocere per qualche minuto. Togliere la padella dal fuoco e condire il tutto con una parte della salsa.  All’interno di una padella antiaderente ben calda, lasciare tostare le scaglie di mandorle Damiano, fino a farle dorare per bene.

Con l’aiuto di una mandolina, tagliare il cavolo cappuccio a fettine sottili e condire il tutto con un filo d’olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Versare dell’acqua in una pentola e far bollire, aggiungere le uova e lasciarle cuocere per 5 minuti. Terminata la cottura, raffreddarle sotto l’acqua corrente e pelarle. 

Iniziare l’impiattamento utilizzando come base il farro, aggiungere le verdure stufate, il cavolo cappuccio e le uova tagliate a metà. Guarnire il tutto con la salsa rimasta, le scaglie di mandorle tostate e un pizzico di paprika dolce.

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-10-31T12:23:17+00:00 Ottobre 2019|News|