Food I luoghi del gusto Slide4

Bhutan, una scoperta gastronomica che non ti aspetti

 Il Bhutan, inaspettatamente, è una destinazione dove a sorprenderti, oltre i suoi  monasteri, le sue spettacolari montagne e le sconfinate vallate, può essere anche la cucina, davvero squisita.

I migliori piatti da gustare nel Paese del Drago Tonante

La cucina del Bhutan varia a seconda della regione. Nella parte orientale del Paese la cucina tende a essere più piccante, mentre nella parte occidentale è più delicata. Nella parte meridionale del Paese, in generale, è più speziata e saporita rispetto alle altre zone del Bhutan.

Il Bhutan è un piccolo Paese senza sbocco sul mare nell’Himalaya orientale, noto per i suoi paesaggi mozzafiato, per la cultura e la cucina ben conservate e per il suo peculiare approccio alla Felicità Nazionale Lorda. È anche conosciuto come il “Paese del Drago Tonante” e la sua cucina riflette i sapori e gli ingredienti unici di questa antica terra.

Il concetto di “felicità nazionale lorda” (GNH) in Bhutan si riferisce all’idea che il governo e il popolo del Bhutan debbano dare priorità al benessere e alla felicità dei cittadini rispetto alla crescita economica e allo sviluppo. Questo approccio della governance è stato introdotto per la prima volta dal quarto re del Bhutan, Jigme Singye Wangchuck, negli anni Settanta.

Chi ha in programma un viaggio in Bhutan non può non aggiungere alla lista delle cose da fare la degustazione del cibo locale.

Introduzione alla cucina bhutanese

La cucina bhutanese è nota per i suoi piatti speziati e saporiti, che di solito consistono in riso e carne. La carne più diffusa è quella di maiale, ma si usano anche manzo, pollo e yak. La cucina bhutanese prevede anche una varietà di verdure, frutta e latticini, come patate, carote, spinaci, peperoncini, mele e yogurt.

I piatti più popolari in Bhutan sono di solito serviti con un tipo di riso mantecato con burro e sale che viene solitamente servito con una varietà di verdure e carni.

Viaggiando in Bhutan, si avrà anche l’opportunità di provare un’ampia varietà di cucine internazionali. Molti ristoranti nelle città più grandi, come Thimphu e Paro, servono un mix di piatti bhutanesi, indiani e occidentali. Tuttavia, è sempre una buona idea provare il maggior numero possibile di piatti tradizionali per immergersi al meglio nella cultura locale.

Piatti tradizionali e popolari in Bhutan

La cucina bhutanese è fortemente influenzata da quella tibetana, indiana e nepalese, e vanta molti piatti tradizionali che sono stati tramandati di generazione in generazione.

Ecco alcuni tra i piatti più popolari in Bhutan:

  1.   Ema Datshi: l’Ema Datshi è considerato il piatto nazionale del Bhutan e si prepara cucinando insieme peperoncini e formaggio in una tradizionale pentola di argilla bhutanese. E’ proprio questa combinazione di peperoncino e formaggio a rendere l’Ema Datshi così unico e saporito. I peperoncini utilizzati sono spesso coltivati localmente e sono estremamente piccanti, conferendo al piatto il caratteristico sapore speziato. Di solito viene servito come piatto principale con riso o pane.
    Il formaggio è solitamente prodotto con latte di mucca o di yak 
  2.   Phaksha Paa: è un piatto piccante a base di carne di maiale e peperoncini. La carne di maiale viene prima cotta con le spezie e poi mescolata con peperoncini tritati per conferire un sapore piccante. Viene spesso servito con riso o gnocchi ed è un sostanzioso comfort food.
  3.   Jasha Maru: lo Jasha Maru è uno stufato di pollo piccante che si ottiene cucinando il pollo con pomodori, zenzero e peperoncini e si serve con riso o gnocchi. Lo stufato viene cotto a fuoco lento fino a quando il pollo diventa morbido e i sapori dello zenzero, dei pomodori e dei peperoncini si fondono insieme.
  4.   Kewa Datshi: versione più leggera dell’Ema Datshi, il Kewa Datshi è un piatto a base di patate e formaggio. Le patate vengono cotte a fuoco lento con formaggio e spezie: si ottiene così un piatto cremoso e nutriente. Può essere servito come contorno o come piatto principale, accompagnato da riso..
  5.   Hoentay: l’Hoentay è un piatto speciale che viene servito in occasione del Lomba, una celebrazione che segna la fine della stagione del raccolto. È preparato con grano saraceno e di solito viene servito con piatti di carne come il Phaksha Paa. Il grano saraceno viene bollito in acqua e poi mantecato con burro o formaggio.
  6.   Goep: piatto a base di trippa, ravanello, peperoncino e formaggio. La trippa viene prima pulita e bollita, poi viene saltata in padella con le verdure e il formaggio; si ottiene così un piatto unico e saporito che di solito viene servito con il riso rosso.
  7.   Momo: il Momo è un popolare fagottino bhutanese simile a quelli del Nepal e del Tibet. I fagottini sono preparati con farina di grano e ripieni di carne o verdure, poi cotti al vapore e serviti con una salsa piccante a base di pomodori e peperoncini.
  1.   ZowShungo: è un piatto a base di carne di manzo essiccata, solitamente servito come antipasto. La carne di manzo viene prima marinata con spezie e poi essiccata al sole per diversi giorni fino a raggiungere una consistenza gommosa. Viene servito con scaglie di peperoncino e formaggio.
  2.   Datshi curry: variante del popolare Datshi, questo piatto è composto da carne (spesso di manzo o di maiale) e verdure, oltre che da peperoncino e formaggio. Il Datshi curry viene cotto a fuoco lento fino a quando la carne è cotta e tenera e i sapori del peperoncino e del formaggio si fondono. Spesso viene servito con riso o gnocchi.

Variazioni regionali della cucina bhutanese

La cucina del Bhutan varia a seconda della regione. Nella parte orientale del Paese, la cucina tende a essere più piccante, mentre nella parte occidentale è più delicata. Nella parte meridionale del Paese, il cibo è generalmente più piccante e saporito rispetto alle altre zone del Bhutan.

Bhutan: il bon ton a tavola

  •   Quando si mangia in Bhutan, è importante ricordare che le pietanze sono solitamente piuttosto piccanti. Se non si è abituati, è meglio iniziare con piatti più delicati per poi passare a quelli più speziati.
  •   Quando si pranza con la popolazione locale, è importante ricordare che è buona norma mangiare con la mano destra, poiché la mano sinistra è considerata impura.
  •   Prima di iniziare a mangiare, aspettate che tutti i commensali siano stati serviti (anche nei ristoranti).
  •   Una volta serviti tutti, il padrone di casa vi chiederà di iniziare a mangiare, anche se siete ospiti.
  •   I padroni di casa sono tenuti a chiedere cortesemente che i loro ospiti inizino a mangiare prima di poter mangiare a loro volta.

La cucina bhutanese è unica e seducente come il Paese stesso. Quindi, quando pianificate il vostro viaggio in Bhutan, assicuratevi di aggiungere al vostro itinerario la possibilità di provare il cibo locale. Non ne rimarrete delusi!

Articoli simili