I luoghi del bere

dwnl® drink wine not labels presenta le nuove annate

dwnl® – drink wines, not labels presenta le etichette 2021 che fanno parte del catalogo Elemento Indigeno, il progetto di Compagnia dei Caraibi dedicato ai vini internazionali.  

Tre le referenze che da oggi saranno disponibili ad oggi sul mercato italiano:Langhe Nebbiolo, Langhe Rosso DolcettoLanghe Chardonnay.
Il progetto dwnl® si inserisce in modo rappresentativo all’interno del catalogo Elemento Indigeno con il quale condivide valori e approccio al mondo del vino. Entrambe le realtà, infatti, partono dalla volontà di offrire nuove interpretazioni  e portare nuovi confronti nel mondo della viticultura e dell’enologia, mettendo al centro il racconto che lega ogni produttore al proprio territorio.
IL PROGETTO
dwnl® è il progetto ideato e sviluppato nel 2019 da Alessandro Salvano, 27 anni, nato e cresciuto in una famiglia che produce vino da tre generazioni. 
 
Siamo nelle Langhe, qualche metro fuori dai confini del Barolo: nel 1980 è stata definita un’area di 11 comuni nei quali è concesso produrre il rinomato vino.
L’idea del progetto scaturisce dall’impossibilità per la famiglia di Alessandro, produttrice di vino da tre generazioni, di rientrare nell’area individuata per soli pochi metri.
Un’occasione che Alessandro decide di trasformare in opportunità, andando a scardinare dogmi consolidati in materia di denominazioni e approcciando il mondo del vino in maniera non convenzionale.
dwnl® è un’idea che nasce fuori dai confini, che rompe gli schemi precostituiti staccandosi dalle regole imposte; è un’interpretazione che esce dal disciplinare e va dritto all’essenza, facendosi portavoce della passione vitivinicola che non si lascia influenzare dal marchio e dall’etichetta. 
Anche l’etichetta del brand racconta il vino da una nuova prospettiva: è minimalista, essenziale, elegante al tatto.
Uno spazio tutto da interpretare come l’approccio dwnl all’universo del vino. Una pagina bianca per scrivere i propri ricordi.
I VINI
I vini dwnl® nascono da vigneti coltivati nel rispetto dell’ambiente, senza l’utilizzo di diserbanti e concimi chimici, le cui uve sono fermentate e vinificate con un approccio che riporta agli scenari della Borgogna: grappolo intero, lieviti indigeni, nessuna chiarifica o filtrazione e basse quantità di solfiti.
Una tecnica produttiva capace di creare vini dalla grande bevibilità, ideali per un mercato giovane che è sia quello contemporaneo che quello del futuro.
LANGHE NEBBIOLO
Nebbiolo, ben definito nelle varie sfaccettature della sua varietalità e giocato sulla freschezza espressiva: sentori floreali e fruttati, la rosa canina nei suoi risvolti vegetali qui quasi ematici, un sottofondo terroso.
In bocca l’attacco è sulla dolcezza del frutto e il tannino succoso, in equilibrio con la fresca acidità, crea un sorso snello e di grande bevibilità.
LANGHE ROSSO DOLCETTO
L’etichetta propone di provare ad indovinare il vitigno, per giudicarlo senza preconcetti. solo così si può rendere giustizia a questo vitigno, spesso sottovalutato a favore dei più blasonati vini piemontesi.
E così, senza preconcetti, si scopre un vino intrigante, con la frutta fresca protagonista, ricco di richiami vegetali, che in bocca scorre, animato da un leggero tannino e un finale equilibrato tra la dolcezza del frutto e una fresca salinità.
LANGHE CHARDONNAY
La vinificazione con il 100% di grappolo intero esalta tutte le caratteristiche del vitigno, uno Chardonnay di Langa di estrema eleganza, sapidità e sentori di tè verde i caratteri predominanti con sfumature agrumate di lime, pompelmo, ananas e una nota splendida di gesso.
Agile al palato, strutturato e morbido, si allunga su una briosa vena minerale. Da abbinare a piatti a base di pesce e frutti di mare.

ANTEPRIMA: OUTSIDE

Il vino che rappresenta al meglio la filosofia di Alessandro è Outside.
Prodotto secondo il disciplinare del Barolo, ma fuori dai confini dei comuni di produzione per la denominazione e quindi non definibile come tale in etichetta, esprime l’approccio rivoluzionario di dwnl®, teso a dimostrare che i fattori che rendono un vino di qualità non hanno nulla a che fare con una linea geografica tracciata oltre 40 anni fa.
Outside sarà disponibile da Marzo 2023, dopo i 38 mesi di affinamento previsti dal disciplinare.

Articoli simili