I luoghi del gusto

Batticor, il ristorante dall’anima green

All’interno di Torre GalFa, l’albergo milanese all’avanguardia e  primo edificio italiano a zero emissioni di Co2, nasce il ristorante Batticor

La ristorazione diventa green e nasce all’interno del primo edificio italiano a zero emissioni di Co2. Torre GalFa rappresenta anche un albergo all’avanguardia della catena Melià, leader internazionale nell’ hotellerie.

Batticor all’interno di Torre GalFa

Una proposta rivoluzionaria dall’anima green che viene concepita all’interno di un albergo rappresentativo nella città meneghina. L’albergo, appartenente alla catena spagnola Melià, leader internazionale nella hotellerie, si trova a Milano e costituisce il primo edificio italiano a zero emissioni di Co2. Ed è proprio all’interno di Torre GalFa che questa realtà consolidata presenta il suo ristorante dall’anima green, ovvero: il Batticor, aperto dal primo mattino sino a tarda notte.

Il nome rimanda al cuore, che compare disegnato sulle divise di tutto lo staff. 

Una cucina moderna rispettosa dell’ambiente

Batticor racchiude un team di chef locali che propone una cucina italiana moderna, ma che rispetta l’ambiente. Questo è il vero filo conduttore di tutto l’hotel.

A comprova di questo, vi è il fatto che l’edifico Torre GalFa (la stessa che ospita la struttura in questione) ha da poco ricevuto l’importante certificazione BREEAM con il livello Excellent.
Un importante riconoscimento, una certificazione tra le più rilevanti a livello internazionale, nata per monitorare, valutare e certificare la sostenibilità degli edifici.

L’attenzione al green non è solo il concept creativo sul quale si basa la filosofia di Batticor, ma anche una vera e propria scelta, messa in campo ogni giorno all’interno dell’hotel.
Ne consegue il fatto che la stessa idea si traduce e si riflette anche nel ristorante, dove  le materie prime sono tutte italiane, anzi prettamente lombarde. I prodotti provengono da agricoltura o allevamenti sostenibili e quasi a Km zero.

La proposta culinaria

La proposta culinaria del Batticor è davvero molto vasta. Infatti, si passa dal pranzo veloce, passando per l’aperitivo fino alla cena.
Inoltre, il menu presenta anche proposte vegane o vegetariane.

La pasta è fatta a mano con vari tipi di farine, le uova sono biologiche, le carni sono prettamente lombarde, il pesce arriva solo da varietà presenti nel Mediterraneo.
Infine, i contorni e le verdure seguono la stagionalità.

La carne delle tartare, servita con crema di avocado, spuma di mozzarella di bufala e pane carasau, viene macellata a fine processo di vita.

Lo spaghetto con salsa di pomodoro, stracciatella di burrata e polvere di capperi, è fatto in casa e l’impasto è insaporito con l’acqua dei pomodori cucinati per la salsa.

Immancabili anche i classici della cucina milanese come il risotto giallo, la cotoletta e dolci rivisitati in chiave sperimentale con nuovi sorprendenti accostamenti.

Infine, i piatti del ristorante Batticor possono essere gustati anche nel nuovo dehor.

Articoli simili

Un autunno ricco per il Monte Olmi: il lotto con le 3 magnum del 2006 battuto a 90.000 dollari a Hong Kong

redazione1

Pasticceria Bianco: torte dai mille sapori e colori

redazione1

Da Osteria Fratelli Mori una gustosa ricetta primaverile

anna.rubinetto