Tenuta Petrolo: 30 anni del vino Torrione 2018

Tenuta Petrolo: 30 anni del vino Torrione 2018

Tenuta Petrolo festeggia quest’anno il trentesimo anniversario del suo vino Torrione 2018.

L’azienda vinicola toscana ha imbottigliato questo vino, per la prima volta, nel 1988. Un grande successo di Tenuta Petrolo, che si è riconfermato nel tempo.

Un vino più che mai adatto ai brindisi di queste feste di fine anno. In mesi così difficili quel che ci meritiamo di più è un compagno per i nostri pasti, che nonostante tutto rispecchi lo spirito del Natale. Un vino che unisce la tradizione vinicola di Tenuta Petrolo con l’altissima qualità delle sue miscele. Il Torrione 2018 DOC Val d’Arno di Sopra Biologico è un ospite d’eccezione sulle nostre tavole imbandite per le feste. Oltre ad essere un regalo perfetto e di pregio per tutti gli amanti dei vini di carattere. Da donare o donarsi per una coccola in più. E per impreziosire i momenti più belli durante il periodo natalizio.

Quest’anno viene presentato con un’etichetta speciale per l’anniversario, arricchita da un cuore rosso volante, disegnato sopra. Simbolo della passione e dell’amore di Petrolo per le vigne e i vini. La nuova accattivante grafica è opera dell’artista internazionale Sabina Mirri. Questa bottiglia diventa una vera e propria icona dell’evoluzione storica della cantina. La continua ricerca della massima qualità e la professionalità nella lavorazione delle uve hanno dato vita a questa miscela unica.

Un rosso equilibrato, dall’uvaggio misto e dagli accostamenti tipici della tradizione enologica della Toscana.

Infatti il vino è composto per l’80% da uve Sangiovese di Bòggina, dal 15% di Merlot francese di Galatrona e dal 5% di Cabernet Sauvignon francese di Campo Lusso. Dimostra così una grande profondità di gusto e un’intensità persistente, simbolo d’eccellenza. Un vino che evoca i sapori del territorio, la storia di questi vigneti e le tradizioni regionali vinicole.

La raccolta viene effettuata a mano in cassette e successivamente i grappoli vengono selezionati con cura sul tavolo di cernita. La vinificazione avviene in modo naturale con lieviti autoctoni, in vasche di cemento vetrificato. Fondamentale è anche la lunga maturazione delle bucce e i delicati rimontaggi manuali e periodici. In seguito avviene la fermentazione malo-lattica spontanea, in legno. La maturazione finale avviene in botti da 40 HL e in barrique di rovere francese, oltre che in vasche di cemento. Il prezzo è di 25 euro la bottiglia.

L’azienda si trova alle pendici sud-est dei Monti Chianti, nell’area DOC Val D’Arno di Sopra. Un luogo di grande bellezza naturale e di storia enologica antica. Oggi è gestito dalla terza generazione della famiglia, nelle vesti di Luca Sanjust. Anche Presidente di Val d’Arno Superiore DOC. I loro vini di punta sono il Torrione naturalmente, ma anche il cru Galatrona, Merlot, Cabernet Sauvignon e Sangiovese in purezza. Ma la Tenuta non si occupa solo di vini, produce anche olio extra vergine di oliva biologico IGP Toscano e Laudemio. Oltre questo gestisce anche un agriturismo, attivo dagli anni ‘80.

By | 2020-12-02T21:47:08+01:00 Dicembre 2020|I luoghi del bere|