Vini “La Fortezza”: le nuove annate all’insegna dell’eccellenza

Vini "La Fortezza": nuove annate all'insegna dell'eccellenza

Tantissime novità attendono gli amanti dei vini. La cantina La Fortezza di Torrecuso (situata a Benevento), che vanta una produzione complessiva annuale di circa 800.000 bottiglie, è pronta a sorprenderci con delle nuove annate che delizieranno il nostro palato.

Le nuove annate della vendemmia 2019 sono infatti quasi pronte per offrirci il meglio dell’enologia campana. E lo stesso vale per le Riserve e per i vini Rossi, che regaleranno non poche sorprese, con il loro profumo e il loro sapore unico. La cantina segnala anche l’attesissimo spumante Maleventum.

Ma scopriamo quali sono le novità in arrivo per gli amanti dei vini italiani!

Le novità della cantina La Fortezza di Torrecuso

Vini “La Fortezza”: nuove annate all’insegna dell’eccellenza

A raccontarci quali sono alcune delle più attese novità della cantina La Fortezza di Torrecuso è Vittorio Festa, enologo de La Fortezza, il quale spiega che quella del 2019 è stata senza dubbio un’annata positiva, sulla quale bisogna però lavorare con criterio in cantina, “nonostante le uve, alla vendemmia, si siano presentate di qualità”.

È sempre importante ribadire come il lavoro, per ottenere ottimi vini, abbia inizio dalla vigna. La raccolta avviene in cassetta, così da fare un’ulteriore selezione; successivamente raffreddiamo le uve sia bianche che nere da -2 a 0°C prima di arrivare alla pressatura, così da preservare maggiormente aromi e profumi e la tipicità del vitigno

ha spiegato l’enologo, aggiungendo che è proprio la giusta maturazione dei grappoli ad aver permesso di ottenere dei grandi vini rossi e dei bianchi di altissima qualità.

Pensare che in cantina abbiamo ancora dei serbatoi con le vinacce, c’è un Aglianico che non è ancora stato svinato, è una macerazione prolungata che dura da più di 4 mesi, a cappello sommerso

continua a spiegare Festa.

La Fortezza: grande attesa per la Falanghina

Vini “La Fortezza”: nuove annate all’insegna dell’eccellenza

Grande attesa e trepidazione anche per la Falanghina, impiegata non soltanto per i vini fermi, ma anche per lo spumante. Questa uva, raccolta a fine agosto e già selezionata durante la vendemmia, potrà dare vita a uno dei più apprezzati prodotti de La Fortezza. Stiamo parlando del Maleventum, un brut di falanghina che regala un profumo ricco di sentori di agrumi. Il Maleventum viene prodotto con il Metodo Martinotti, vale a dire mettendo direttamente i mosti in autoclave, dove rimarranno per un anno, quindi con un affinamento molto lungo.

I prodotti La Fortezza sono senz’altro apprezzati da coloro che amano i vini di buona qualità. Questo perché nascono da un mix di terreni selezionati, esposizione, altitudine e cura della vigna. Per maggiori informazioni, visitate il sito web www.lafortezzasrl.it. Se desiderate conoscere più da vicino i vini La Fortezza, visitate invece lo shop on line www.vinilafortezza.it.

By | 2020-02-25T15:43:58+00:00 Febbraio 2020|I luoghi del bere, Slide2|