Rosso e Rabarbaro Nardini, l’aperitivo veneto che conquista l’Italia

Rosso e Rabarbaro Nardini, l'aperitivo veneto che conquista l'Italia

Nardini rivoluziona l’aperitivo italiano con il mezzoemezzo, per un mix di rosso e rabarbaro nardini dal gusto morbido e avvolgente

L’orario dell’aperitivo è un momento tutto italiano, consacrato a partire dalla seconda metà del ‘900 come appuntamento imprescindibile per un momento di totale relax e buon umore a fine giornata. Tanti sono i liquori e i cocktail protagonisti del pre cena che hanno saputo conquistare il loro posto d’onore tra i classici, e oggi si apre un nuovo spazio per legittimare una grande tradizione locale e must dell’aperitivo italiano: il Mezzoemezzo Nardini, da prerogativa bassanese, viene apprezzato sempre più su tutto il territorio italiano.

Mezzoemezzo è un nome parlante, che rivela la natura della ricetta nata in casa Nardini, proprio nella sua storica grapperia sul Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa: Rosso e Rabarbaro Nardini miscelati insieme per creare un sapore piacevolmente amaro, grazie alla presenza di agrumi, note vegetali e sentori di rabarbaro. Il suo gusto morbido si presta a conquistare anche i palati più raffinati, che rimarranno stupiti dal suo mix di tradizione e carattere avvolgente.

Il Mezzoemezzo si distingue per il suo colore tipicamente bruno scuro e viene servito freddo, con l’aggiunta di seltz e una scorzetta di limone. La sua ricetta svela ingredienti semplici e naturali abbinati ad erbe ricercate:

  • RABARBARO CINESE
  • ARANCIO
  • RADICE DI GENZIANA
  • ASSENZIO ROMANO
  • CHINA
  • VANIGLIA
  • Ogni città italiana preserva le proprie tradizioni anche in termini di aperitivo. Venezia, e per esteso il territorio veneto, si è sempre distinta per la sua dedizione per il momento pre pasto: il classico cicchetto con un’ombra nei bacari, le osterie tipiche, hanno dato via ad un rituale che è andato sempre più raffinandosi e specializzandosi di paese in paese, fino al rinomato aperitivo bassanese. I cittadini di Bassano del Grappa ancora oggi non rinunciano al proprio momento di relax, gustando un Mezzoemezzo immersi nello storica grapperia che accoglie generazioni dopo generazioni dal 1779. 
La Grapperia sul Ponte è la sede storica di Nardini, la più antica distilleria d’Italia e l’unica originaria di Bassano. Un luogo dal grande fascino che ha visto susseguirsi i grandi cambiamenti della storia d’Europa. Annoverata fra i Locali Storici d’Italia, la Grapperia, affacciata sul fiume Brenta, è rimasta immutata nel tempo e regala ancora oggi un’atmosfera unica per vivere un aperitivo sorprendente.

DITTA BORTOLO NARDINI
La storia della famiglia Nardini è sinonimo di passione, amore per il proprio territorio e qualità. È la storia della più antica distilleria d’Italia nata nel 1779 all’ingresso del Ponte Vecchio a Bassano del Grappa e frutto del lavoro della famiglia Nardini. Una vita dedicata ad esaltare il proprio territorio, culla di un prodotto prezioso ancora oggi, dopo due secoli. Oggi è la 7° generazione, Angelo, Antonio, Cristina e Leonardo Nardini, a portare avanti la tradizione familiare e a diffondere la cultura di un’icona italiana nel mondo.

By | 2020-07-10T21:58:54+02:00 Maggio 2016|I luoghi del bere|