I luoghi del bere Slide5

Ruffino rinnova l’etichetta del suo Chianti Classico

azienda RuffinoL’azienda toscana Ruffino ha deciso di apportare un restyling della marca e delle etichette, abbracciando il concetto della sostenibilità.

Le novità 

Al giorno d’oggi non sono poche le aziende che decidono di intraprendere una via più sostenibile: un esempio evidente è quello dell’azienda vinicola Ruffino, fondata nel 1877 da Ilario e Leopoldo Ruffino.

Con il motto “Il futuro è di chi lo ha cominciato. Il futuro inizia oggi.” ha deciso di dare inizio ad una serie di cambiamenti importanti all’interno della sua azienda.
La prima novità vera e propria riguarda l‘etichetta del vino Chianti Classico Riserva Ducale Oro Gran Selezione

Il presidente e amministratore delegato dell’azienda vinicola, Sandro Sartor, ha sottolineato che una grande storia alle proprie spalle non deve rappresentare un ostacolo alle scelte future dell’azienda.
Anzi, il patrimonio storico realizzato sino ad oggi deve essere una base per proiettarsi verso il domani: proprio per questo, Ruffino ha deciso di dare un tocco più contemporaneo al vino effettuando un restyling delle etichette dei suoi vini. 

Grazie al costante impegno nella realizzazione di ottimi vini, l’azienda ha conquistato nei secoli che sono trascorsi l’interesse della Casa Reale Savoia con il vino Chianti Stravecchio.

Nel 1927 con la nascita del pregiato vino Riserva Ducale, poi, e con l’evoluzione di “Oro” nel 1947, l’azienda si è collocata su un gradino importante nella storia della viticoltura toscana e italiana. 

L’impegno quotidiano dell’azienda Ruffino

L’azienda si impegna costantemente per proporre un vino buono e sostenibile, tant’è vero che dal 2018 porta avanti un ampio progetto sociale dal nome “Ruffino Cares”. L’idea di sviluppo del business che sta alla guida dell’azienda Ruffino copre diversi ambiti.

Per quanto riguarda l’ambiente, Ruffino si impegna a tutelare lo stesso e la biodiversità con diverse azioni rispettose dell’ambiente e con un uso consapevole delle risorse.

Per esempio, in un momento storico come questo in cui l’acqua non è molta e le piogge sono scarse, Ruffino ha molto a cuore la gestione rispettosa delle risorse idriche e s impegna nel produrre energia sfruttando energie rinnovabili. 

Anche la conservazione delle biodiversità è un’altra di quelle tematiche importanti per la filosofia aziendale di Ruffino: in questo modo, si cerca di preservare la flora e la fauna che da sempre caratterizzano la zona in cui sono presenti le vigne del vino Ruffino. 

L’impegno dell’azienda toscana, però, non si limita esclusivamente a queste azioni che abbiamo riportato: infatti, la stessa ci tiene a sostenere le comunità locali e a supportare le iniziative che sono organizzate nel territorio toscano. 

Un altro aspetto veramente molto interessante che riguarda i vigneti Ruffino è la conversione al biologico delle sue pregiate uve: infatti, attualmente il 51% di essi ha completato il percorso di conversione e in due anni circa si arriverà a coprire definitivamente il 100% della superficie dedicata alla coltivazione dell’uva. 

Se ti abbiamo incuriosito con la storia dell’azienda vinicola Ruffino di Poggio Casciano, nel cuore della Toscana in provincia di Firenze, non ti resta che scoprire la sua selezione di pregiati vini

Articoli simili