I luoghi del gusto Slide3

Ristorante Don Alfonso 1890, eccellenza della ristorazione

Il Ristorante Don Alfonso 1890 è lo specchio di una filosofia che innova, rispettando la cultura e le tradizioni alimentari millenarie della Penisola Sorrentina e della Costiera Amalfitana.

Innovare, stare al passo con i tempi, è fondamentale, ma è importante farlo mantenendo un’identità ben precisa, legata alla storia e al territorio. Proprio come fa il team del suddetto ristorante.  

Ricavati da un palazzo napoletano del XIX secolo, gli ambienti design del ristorante hanno colori vivaci – lilla, giallo, arancio e rosa – pensati per esaltarsi con la luce naturale del Mediterraneo, un modo per trasportare il viaggiatore nella straordinaria atmosfera del Sud d’Italia.

La cantina del Don Alfonso 1890 è un ambiente millenario e suggestivo ricavato da un cunicolo d’epoca pre-romana dove si conservano oltre 25.000 preziose bottiglie e dove si trova anche una camera d’invecchiamento dedicata ai formaggi.
Le 1300 etichette presenti nella cantina del Don Alfonso 1890 giungono da ogni parte del mondo, alcune bottiglie di grande prestigio sono degli autentici tesori; i gioielli di questo scrigno, nelle mani di esperti sommelier, sono degli ottimi “compagni di viaggio” per  le pietanze servite al ristorante o nel giardino dell’hotel.

Abbiamo intervistato per Saporinews.com lo Chef Alfonso Iaccarino

La storia di Don Alfonso 1890, un’eccellenza italiana di primo livello, parte da molto lontano. Ma da dove parte?

La nostra storia vanta quattro generazioni di albergatori, ma la mia passione per la cucina, nel lontano 1973, mi ha fatto lasciare il lavoro dell’ hotellerie, per dedicarmi alla ristorazione. Tutto è partito quasi per gioco, poi a poco a poco il lavoro si è andato ampliando, diventando poi una vera sfida nell’affrontare il mercato globale. Oggi tutti ci riconoscono il lavoro fatto nell’arco di 40 anni.
Attualmente tutto continua grazie ai miei figli, che portano il nome e il nostro ristorante avanti con passione e professionalità. Abbiamo consulenze in tutto il pianeta, Asia, Oceania, America.
Con estremo amore portiamo avanti la cultura gastronomica italiana.

Dopo 40 anni come è cambiato il mondo della cucina e della gastronomia?

La nostra filosofia è stata quella  di contaminare la cucina di un tempo con quella meridionale, in un certo senso rilanciandola. Proponendo una semplicità di grande spessore e profondità, sempre con professionalità. Queste sono state le basi per costruire il nostro futuro.

Il  Ristorante Don Alfonso 1890 è sicuramente un eccellenza  mondiale nel campo della ristorazione e della gastronomia. Pur aumentando il lavoro, ha sempre cercato di mantenere un alto standard qualitativo in ogni fase lavorativa. Come si raggiungono questi traguardi?

Sicuramente oggi ci sono tanti impegni che ci coinvolgono. Tante consulenze, premiazioni che ci rendono orgogliosi. Noi cerchiamo sempre di tenere alto il nostro livello, selezionando le nostre partnership, trovando sempre sinergie altamente professionali. Portando avanti con dignità tutto quello che abbiamo costruito nel miglior modo possibile.
Una cosa è certa: il cliente sa riconoscere un prodotto altamente qualitativo, ma oggi purtroppo c’è molta approssimazione in questo lavoro e questo fa preoccupare.

Nel 2022 intravede finalmente una ripartenza per il settore della ristorazione?

Sicuramente quelli che hanno saputo gestire tutto in maniera professionale, soprattutto con i clienti, e hanno messo in primis la serietà nel lavoro, non avranno mai problemi. Non bisogna mai essere impreparati o improvvisarsi in questo lavoro.

Articoli simili

Fès si presenta attraverso i suoi piatti tipici

Harry

Il cioccolato la molina tra le stelle del gusto

redazione1

Lugano Food&Walk : gustare la grande cucina d’autore ….passeggiando!

anna.rubinetto