Sale in cucina, purchè sia quello iodato di Gemma di Mare!

Secondo le indicazioni del Ministero della Salute a tavola è meglio scegliere il sale iodato in sostituzione di quello comune, adoperandone, comunque,  una giusta quantità, senza eccedere. Se poi è il Sale Iodato, completamente naturale,  a marchio Gemma di Mare, la salute ed il benessere sono assicurati!

Con le sue campagne di comunicazione mirate Gemma di Mare ha l’obiettivo di  sensibilizzare le persone a scegliere il sale iodato in sostituzione di quello comune.
Da sempre attenta alla salute e al benessere dei suoi consumatori, Gemma di Mare, il brand italiano produttore di sale nato nel 1974 e oggi presente sul mercato con un’ampia gamma di prodotti, promuove da sempre campagne di educazionealimentare mirate a veicolare tra le persone una conoscenza approfondita e corretta del sale, sensibilizzandole sui benefici che le diverse tipologie possono portare all’organismo. Il sale iodato, ad esempio, è ideale da portare sulla tavola tutti i giorni, in sostituzione del comune sale alimentare fino e grosso (non cambia né colore né sapore rispetto al sale comune) e nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata, oltre che in tutti i casi nei quali occorra integrare regimi alimentari carenti di iodio. Ad esempio in gravidanza.
Lo iodio è, infatti, un sale minerale indispensabile all’organismo per prevenire una serie di malattie, in primis quelle di natura tiroidea. L’organismo umano, infatti, concentra lo iodio nella tiroide, dove entra nella formulazione di due ormoni, triodiotironina (T3) e tirosina (T4), regolatori di alcune funzioni metaboliche, tra cui lo sviluppo del sistema nervoso centrale e l’accrescimento corporeo. Proprio perché alimento di base utilizzato da tutti, il sale è stato scelto come miglior vettore per la diffusione dello Iodio. Il sale iodato è sale comune al quale sono stati aggiunti 30mg/kg di iodato di potassio, quantità necessaria a coprire il nostro fabbisogno di iodio, non presente a sufficienza in natura. La giusta quantità di Iodio che copre il fabbisogno raccomandato si trova in 5gr di sale iodato corrispondenti al consumo medio giornaliero consigliato.
Compagnia Italiana Sali può vantare un’esperienza trentennale nella produzione di sale iodato, con una qualità di prodotti e un’unicità dei processi di iodatura garantiti da mezzi produttivi sempre all’avanguardia, da un’impiantistica moderna e dal packaging. Oggi la linea dei sali iodati Gemma di Mare conta sei referenze: fino, finissimo e grosso, in sacchetti e in spargitori.Sale in cucina, purchè sia quello iodato di Gemma di Mare!

L’impegno di Gemma di Mare nei confronti dei consumatori
Per veicolare l’importanza del consumo di questo tipo di sale per la salute dell’intera famiglia, Gemma di Mare ha investito molto anche in comunicazione, sia con la realizzazione di materiali informativi da distribuire al pubblico (ad esempio il libricino “Le avventure di Iodio e Sale per sconfiggere il mostro “Gozzo” dedicato ai bambini delle scuole), sia con la partecipazione a convegni e conferenze sul tema (Spazio Nutrizione, Convegno SINU…), sia, infine, attraverso il sostegno e la collaborazione con importanti progetti di educazione alimentare, quali ad esempio EAT(Educazione Alimentare Teenager) Alimentazione sostenibile della Fondazione Gruppo San Donato. Nato nel 2009 come strumento per entrare nelle scuole e stimolare gli adolescenti a comportamenti semplici ma virtuosi, negli anni il progetto si è evoluto con un percorso focalizzato sulla prevenzione e oggi si allarga dai teenagers a tutti coloro che vogliano abbracciare uno stile di vita sostenibile attraverso l’attività fisica e un’alimentazione sana, che significa imparare a conoscere i prodotti, seguirne la stagionalità, leggere le etichette e fare una spesa consapevole per tutta la famiglia.
Per informazioni: http://www.compagniaitalianasali.it/

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2018-05-29T22:15:50+00:00 Giugno 2018|News, Slide, Suggeriti|