I luoghi del gusto News Slide Suggeriti

Apre a Milano La Bottega dell’Antico Gusto

Inaugurata da pochi giorni a Milano con ricco aperitivo, mostra collettiva di opere d’arte e dj set, La Bottega dell’Antico Gusto  si colloca tra i ristoranti  che propongono  cucina  tradizionale italiana e in particolare marchigiana.

Le opere in mostra saranno quelle di Loris Sunda Dogana, artista crudelmente ironico e, malgrado glielo domandino in continuazione, non uno Street Artist.

Al centro delle sue opere l’umanità in tutte le sue coniugazioni, nelle sue speranze, nelle sue paure, e soprattutto con gli errori che tutti facciamo durante il percorso della nostra vita.

Opere eleganti, declinate in bianco e nero, ritraggono allegorie in cui le nostre abitudini e costrizioni sociali si sostituiscono alla nostra testa per mostrare le cose che siamo: oggetti pesanti e pensanti, corpi e manichini svuotati e ripetitivi come prodotti di consumo su larga scala.

Gli eroi di Dogana non sono che sconfitti del sistema inglobante, tra malinconia e rassegnazione, ritrovano riscatto nell’assurdità dell’esistenza bidimensionale della fantasia su carta, che scricchiola come assi di legno di un palco teatrale.

Il suo modus operandi è una dissezione chirurgica dell’animo umano sotto forma di simboli Pop; Loris definisce questo smantellamento degli alibi dietro ai quali ci trinceriamo, un atto d’Amore.

Al di là dell’arte, comunque, La Bottega dell’Antico Gusto è soprattutto un ristorante che ci permette di  riscoprire i sapori di casa di mare e di terra.

Lo chef marchigiano Matteo prepara ricette semplici che ti fanno sentire rilassato come a casa e rappresentano la genuinità dei singoli ingredienti. È una cucina vicina alla gente e le pietanze, oltre che belle da vedere, sono anche buone da mangiare.

I piatti forti sono il Brodetto all’Anconetana, il Brodetto alla Fanese, la Zuppa di pesce ed il Carpaccio di Cernia e bacche di Goji servito su una pietra di Sale dell’Himalaya.

_DSC0514

Pane, focaccia, focaccia di Recco e grissini sono rigorosamente fatti in casa con pasta madre e lievitazione naturale dal Fornaio Manfredi, genovese, esperto anche nella preparazione di dolci quali il frangipane, tiramisù, zuppa inglese, bonet piemontese, crostate, dolci al piatto e biscotti da gustare con amari, passito e caffè.

La Carta dei Vini è un elogio al vino di Baudelaire

Il menù serale cambia ogni mese ed il menù del lunch ogni settimana (15 euro).

Prezzo medio della cena carne/pesce: 35-40 euro con vino a parte.

L’ambiente in legno ed i piatti ricordano il pensiero futurista di Marinetti che vuole coinvolgere il pubblico creando emozioni, pensieri felici e mettendoci il cuore.

Dopo il pasto, all’uscita, chi vuole può lasciare un pensiero o un disegno, a  testimonianza del benessere goduto nell’ambiente raffinato e rilassante del locale.

La Bottega dell’Antico Gusto

Via Goffredo Mameli, 7 Milano

 02 – 94763802 –  labottegadellanticogusto2016@gmail.com

Chiusura: Domenica sera e Lunedì tutto il giorno

 

Articoli simili