Anche Brad Pitt pazzo per Ornellaia

Ornellaia è il vino preferito dalle star hollywoodiane: dopo Clooney, anche Brad Pitt non può resistere al più nobile dei rossi

Ornellaia è sempre di più il vino più apprezzato dalle grandi star hollywoodiane. Dopo George Clooney, che aveva “innaffiato“ le sue nozze con le nobili gocce di “Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2011”, ora da Berlino arrivano le foto di un altro superdivo che per un’occasione speciale ha voluto Ornellaia come vino per festeggiare.
Come riporta infatti il popolarissimo quotidiano Bild nelle sue pagine, lette da più di 12 milioni di persone, il grande Brad Pitt avrebbe celebrato ufficialmente la fine delle riprese del suo nuovo film “War Machine“, che verrà distribuito da Netflix, con tutta la sua crew nel lussuoso ristorante “Grace“, nella centralissima via Kurfürstendamm della capitale tedesca.

Dopo aver girato in Pariser Platz, la star di Hollywood si è presentata con completo elegante e coppola, al posto dell’uniforme militare cinematografica, per rilassarsi e sollazzarsi con la sua troupe – scrive il giornale tedesco – nel ristorante ‘Grace’ Brad Pitt ha fatto stappare il più nobile dei vini rossi: una magnum di ‘Ornellaia 2008’ (1,5 litri) da 780 euro alla bottiglia! Dopo di che, l’attore appassionato di vini (lui e Angelina Jolie producono un proprio vino rosè nella loro tenuta Miraval nel sud della Francia) ha festeggiato fino all’una di notte col produttore Premio Oscar James W. Skotchdopole

Un uomo di buon gusto che ama le gocce nobili“, così il noto quoitidiano teutonico descrive in chiusura Brad Pitt alle prese con un bicchiere di Ornellaia 2008. Il bellissimo attore condivide la passione per il “Supertuscan“ prodotto dalla celebre tenuta di Bolgheri con uno dei suoi migliori amici e altro sex symbol indiscusso, George Clooney, che, come riferiva nell’ottobre 2014 il celebre settimanale tedesco Bunte in un bellissimo e lunghissimo reportage, per il mirabolante banchetto delle nozze celebrate a Venezia lo scorso settembre 2014 con Amal Alamuddin aveva scelto i vini della prestigiosa Tenuta bolgherese: “Durante la cena del matrimonio è stato versato a profusione dell’ottimo ‘Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2011’ della grande Ornellaia, altro che Mouton Rotschild…”, scriveva il giornalista Georg Sitz elogiando il pregiato prodotto toscano.

Non dimentichiamo che Ornellaia è anche il vino preferito dai potenti della Terra. In ben due occasioni il premier Renzi ha voluto omaggiare due grandi del nostro pianeta con questo vino: la prima volta a gennaio, nel corso del Bilaterale italo-tedesco tenutosi a Firenze, con Ornellaia versato a cena per la cancelliera Angela Merkel ( la seconda, durante la visita del premier negli Stati Uniti, quando portò al presidente Barack Obama alcune bottiglie di famosi vini toscani, tra cui anche una di Ornellaia

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-02-23T08:29:07+00:00 Dicembre 2015|I luoghi del bere|