I luoghi del bere

Conclusa con grande successo la seconda edizione di “Io Bevo Così”

Conclusa con grande successo di pubblico la  seconda edizione di “Io Bevo Così”.  Nello splendido scenario di  Villa Sommi Picenardi,  uno dei 100 parchi più belli d’Italia, più di 1400 visitatori hanno degustato le eccellenze proposte dai 90 produttori di vini naturali e di territorio, oltre agli espositori di eccellenze gastronomiche.

Più di 1400 di appassionati, ma anche addetti ai lavori tra cui sommelier professionisti e ristoratori, oltre che chef stellati e a un numeroso gruppo di media accreditati hanno raggiunto domenica 24 e lunedì 25 maggio Olgiate Molgora (LC) per degustare i 400 vini provenienti da tutta Italia e da alcune prestigiose regioni della Francia. Anche le tre degustazioni a numero chiuso dedicate ai vini bianchi macerati tenuta dai sommelier ONAV, al miele tenuto da Ambrogio Redaelli dell’Azienda Agricola Festinalente e al riso tenuto da Davide Gramegna, maître del Rosso di Sera. L’area ristoro è stata curata dagli chef Cristiano Gramegna del Rosso di Sera di Castelletto Ticino (NO) e Luca Dell’Orto del Ristorante San Gerolamo di Vercurago (LC), che hanno preparato panificati e piatti caldi utilizzando alcuni materie prime artigianali.

Grande soddisfazione dei tre giovani appassionati organizzatori: Luca Dell’Orto (Hotel ristorante San Gerolamo di Vercurago), Andrea Pesce (Vini e Più… Posteria e Caffè di Cantù) e Andrea Sala (That’s Wine – Distribuzione vini naturali, biologici e biodinamici nelle province di Lecco e Como).

Luca Dell’Orto, presidente dell’associazione no-profit Io Bevo Così, commenta la riuscita della manifestazione: “Era difficile ripetersi dopo il successo della prima edizione, soprattutto in una location nuova, ma ce l’abbiamo fatta. Siamo stanchi e al tempo stesso entusiasti di quanto fatto”.

Andrea Pesce, con la testa proiettata al futuro, afferma: “Già nel primo anno dell’associazione abbiamo organizzato una seconda degustazione a Milano nel mese di Gennaio, adesso la voglia è quella di continuare su questa strada e al tempo stesso sviluppare una maggiore sinergia con l’alta ristorazione. Le nuove iniziative andranno in questo senso”.

“Questi artigiani del vino hanno tanto da raccontare, hanno progetti, idee, storie ed è bello che le condividano con i nostri associati durante la manifestazione – conclude Andrea Sala – Quindi per noi è doveroso ringraziare innanzitutto loro, poi il nostro staff e la famiglia Sommi Picenardi, proprietaria della Villa”.

Sito web ufficiale: www.iobevocosi.it

 

Articoli simili