Evidenza Il mondo del bere News

Ski Wine Ambassador, il progetto dell’Alta Badia

 

Dalla partnership tra il Consorzio dei Vini Alto Adige, Alta Badia Brand e le Scuole di Sci dell’Alta Badia nasce il progetto Ski Wine Ambassador che qualifica i maestri di sci come ambasciatori della cultura enologica altoatesina.

Nella nuova stagione invernale 2022/2023 gli ospiti potranno infatti sciare e rilassarsi in uno scenario paesaggistico mozzafiato, unendo l’esperienza sciistica di alta quota ad una speciale degustazione e spiegazione dei migliori vini altoatesini.

L’ Alta Badia, nel cuore delle Dolomiti, è certamente una delle valli più belle e più apprezzate dell’Alto Adige.

Dichiarata Patrimonio Mondiale UNESCO, è da sempre meta ideale del turismo invernale, gradita dagli amanti dello scialpinismo e dello sci di fondo e da famiglie con bambini per divertenti ciaspolate nella neve, discese in slittino ed altre attività sportive. 

Da poco riconosciuta a livello internazionale come destinazione sostenibile, l’Alta Badia è nota anche per le sue eccellenze enologiche e gastronomiche: sapori locali, cibi genuini, attenta selezione degli ingredienti ed un’offerta di vini tra i più amati dagli appassionati nel mondo.

La viticoltura rappresenta una delle produzioni di eccellenza dell’economia dell’Alto Adige. Grazie al suo territorio, alla posizione geografica, ad un clima alpino-mediterraneo con oltre 2000 ore di sole l’anno e alla dedizione dei vinificatori altoatesini, l’Alto Adige è una delle regioni vitivinicole più importanti al mondo.
Qui si producono vini ricchi di carattere e di varietà, prosperano 20 vitigni diversi (tra cui il celebre Gewürztraminer) e oltre il 98% dei vini prodotti è DOC. 

Dalla volontà di unire l’esperienza di sciare in uno dei contesti paesaggistici tra i più belli al mondo e la degustazione dei migliori vini dell’offerta eno-gastronomica alto atesina, nasce il progetto Ski Wine Ambassador, promosso dal Consorzio Vini Alto Adige e Alta Badia. 

Il progetto, che coinvolge alcuni rifugi situati a 2000 m e che mira a valorizzare uno dei settori più importanti dell’economia locale, quello vinicolo, vede come protagonisti le maestre e i maestri di sci locali che, dopo aver partecipato ad un corso di formazione, hanno potuto apprendere i principi base della degustazione e della viticoltura in Alto Adige e diventare “Ambasciatori della cultura dello sci e del vino”.

“Per noi è stato un passaggio logico quello di collegare il mondo del vino e quello dello sci in Alto Adige”, afferma Eduard Bernhart, direttore del Consorzio Vini Alto Adige. “I maestri di sci si sono divertiti molto durante le giornate diformazione e, allo stesso tempo, hanno trovato molto interessante e stimolante far conoscere ai loro ospiti un altro importante aspetto dell’Alto Adige, quello della sua tradizione vitivinicola.
Questa iniziativa unica è il risultato della collaborazione tra il Consorzio Vini Alto Adige, la regione Alta Badia e le scuole di sci locali.
La formazione di due giorni è stata organizzata dall’Associazione Sommelier dell’Alto Adige, e in questo contesto gli istruttori hanno condiviso le proprie competenze tra loro. Al termine della formazione ogni partecipante è diventato un vero e proprio ambasciatore del vino dell’Alto Adige”. 

Grazie a questo progetto gli appassionati di sci e di vacanze invernali avranno da oggi un ulteriore beneficio dalla loro esperienza di vacanza in Alta Badia: sciare con il loro maestro o maestra di sci apprendendo non solo le tecniche per sciare, ma anche gli aspetti essenziali della cultura vinicola dell’Alto Adige, abbinando quindi il piacere dello sci al piacere di una degustazione in alta quota.

Per i vacanzieri più esigenti sono stati progettati inoltre momenti di intrattenimento legati al vino e alla dolce vita, sia sulle piste che fuori dalle piste.

La vacanza in Alta Badia, così, assume da oggi un significato nuovo per gli amanti della montagna invernale: divertimento sulla neve ma anche scoperta delle tradizioni e dei sapori del territorio, grazie a questo felice connubio tra montagna d’alta quota e vino.

Articoli simili