festività I luoghi del gusto

HelloFresh e le soluzioni per le feste

 

Pranzo di Natale e feste di fine anno all’insegna dello stress e degli sprechi, ma non per HelloFresh che propone la sua innovativa soluzione

L’arrivo del Natale porta dolcezza, gioia e anche infinite preoccupazioni, a partire dallo stress relativo alle infinite spese da fare e ai menu, che devono essere in grado di mettere tutti d’accordo.
Una fatica che si traduce in difficoltà nel dover riciclare il tutto, ma anche in sprechi alimentari.
Ma ecco che giunge in soccorso HelloFresh con le sue soluzioni.

HelloFresh e le sue soluzioni contro gli sprechi

Con il Natale dietro l’angolo è inevitabile pensare agli innumerevoli regali da mettere sotto l’albero. Ma questo non è l’unico pensiero delle festività, in quanto questo è un periodo ricco di preoccupazioni e stress.
Il motivo? Le infinite spese e le idee per il menu delle feste che possa mettere tutti d’accordo nelle classiche riunioni di famiglia. E, poi, ovviamente, dopo tanta fatica, rimangono sempre avanzi da riciclare che diventano dei veri e propri sprechi alimentari.
Ed è proprio in questo momento che arriva in supporto HelloFresh che ci fornisce la soluzione adatta a questo problema.

 HelloFresh, infatti,  con il suo rivoluzionario kit di ricette a domicilio, già da ottobre, è diventato leader affermato a livello globale.

I motivi per provare il kit

 

E se le preoccupazioni e lo stress non sono sufficienti per scegliere HelloFresh, eccovi almeno 5 motivi per cambiare idea e convincervi.

Il kit di ricette a domicilio è pensato all’insegna del consumo responsabile. Infatti, HelloFresh è l’aiuto ideale per organizzarsi al meglio in cucina, ridurre stress, scarti e sprechi.

Il primo motivo è: se non avete le idee chiare con HelloFresh è possibile pianificare il vostro menu online. Ampia possibilità di scelta con ingredienti freschi e di stagione.
Per avere tutto questo, basta creare un profilo sul sito o sull’app e, dopo pochi click, programmare il proprio menu delle festività.

Il secondo motivo è celato dietro alla volontà di voler proporre qualcosa di diverso dal solito repertorio. Basta davvero poco per rivoluzionare i soliti classici che si servono in queste occasioni.

Ed ecco che, in questa circostanza, subentra la programmazione HelloFresh, con salmone glassato al miele, con pere caramellate e patatine novelle al forno. Ma anche i plin di Natale alla fonduta e tartufo su crema di formaggio e nocciole tostate.

In pratica, con HelloFresh osare conviene ed è anche divertente, in quanto ci si può sbizzarrire con sapori internazionali e non convenzionali.

Il terzo motivo è la cucina vera e propria. Dunque, se cucinare non è il vostro pezzo forte, il kit vi viene in aiuto, includendo, oltre agli ingredienti, schede di preparazione illustrate per piatti da realizzare in 6 semplici step.

Nel quarto vi è la praticità e la velocità di ordinare online e saltare le code. Infatti, con l’app gli ingredienti necessari arrivano a casa, oltretutto nel giorno  e nell’ora concordati.
Ma non solo, si possono anche aggiungere porzioni extra e cambiare la data.

Infine, l’ultimo buon motivo è acquistare il necessario per evitare sprechi.

HelloFresh aiuta a ridurre al minimo gli sprechi in quanto gli ingredienti sono nelle giuste quantità. E, oltre al consumo responsabile, vi è anche il concetto delle pratiche sostenibili, senza dimenticare il materiale riciclabile.

Non resta altro, quindi, che pianificare le feste con HelloFresh e godersi ogni attimo, dalla preparazione alla degustazione con i propri cari.
Perchè ogni attimo è importante!

Per scoprire HelloFresh: www.hellofresh.it

Articoli simili

A FATTORIE OSELLA IL“PREMIO INNOVAZIONE”

redazione1

Carlo e Camillo inaugura a Torino il Carignano pop

anna.rubinetto

Gir de la lumaga-festa grande al Lago Segrino

redazione1

1 comment

HelloFresh svela i propositi degli italiani per il 2022 - Sapori News 01/2022 at 17:11

[…] HelloFresh, grazie ad una ricerca di Censuswide, svela i propositi degli italiani per il 2022 riguardo al cibo e al benessere […]

Comments are closed.