I luoghi del bere

La fama del Gewürztraminer è destinata a crescere ancora

Il Gewurztraminer è un vino sontuoso, brillante ed elegante, ricco di sapori esotici e con un bouquet aromatico eccezionale. I viticoltori altoatesini sanno valorizzare al meglio quest’uva particolare la cui fama è in continua ascesa.

Termeno è il sogno vinicolo tirolese. Questo paese da cartolina, comunemente conosciuto con il suo antico nome austriaco di Tramin è un insieme di tradizionali case alpine e strade acciottolate che sorgono sulla valle del fiume Adige nell’estremo nord dell’Italia. I ripidi vigneti terrazzati si arrampicano a un’altitudine di 400 m.s.l.m. fino ai boschi di conifere situati ai margini delle montagne dolomitiche.

Si ritiene che proprio il villaggio di Termeno/Tramin in Alto Adige abbia dato il nome al Gewürztraminer, un vitigno aromatico alla base di alcuni vini particolarmente pregiati prodotti in Italia ma anche in altre nazioni europee come Francia e Germania. Il Gewürztraminer è un’uva a bacca bianca che produce le sue più famose espressioni in bottiglia proprio nella regione francese dell’Alsazia da cui provengono alcuni dei migliori vini bianchi al mondo, mentre in Germania è alla base di vini particolarmente dolci. Sebbene il Gewürztraminer sia tecnicamente un’uva bianca, le bacche sono di colore rosa intenso e il succo risultante è spesso dorato a causa dell’alto livello di pigmenti.

Quest’uva a germogliamento precoce è estremamente suscettibile al gelo e predilige estati secche e calde. Nei climi caldi perde la sua acidità e i vini che ne derivano possono risultare sbilanciati, con troppo zucchero, mentre l’uva trova il suo territorio d’elezione nelle fresche montagne del Trentino e dell’Alto-Adige. Uva altamente aromatica con un profilo particolarmente forte, il Gewürztraminer è spesso identificato da aromi e sapori di litchi e frutta con nocciolo. Al naso e al palato sono spesso presenti anche la rosa, il frutto della passione e i fiori bianchi.

Termeno non è solo Gewürztraminer. Le varietà di uve a bacca rossa Lagrein, Cabernet Sauvignon, Merlot e Schiava vengono piantate sui pendii più bassi. Mentre più in alto crescono Pinot Bianco, Pinot Grigio, Chardonnay e Müller Thurgau. Ma il Gewürztraminer domina le medie altitudini, 400 e i 750 m.s.l.m. e negli ultimi anni la sua fama è in costante aumento.

“È un’uva molto antica con molta storia alle spalle”, afferma Willi Stürz, enologo della Cantina Tramin, una cooperativa di quasi 120 anni che raccoglie le uve da circa 150 famiglie di vignaioli per un totale di oltre 240 ettari. La Cantina Tramin, assieme ad altre dell’Alto Adige come Brunnenhof, Rottensteiner ed Höfstätter ha contribuito a guidare la rinascita del Gewürztraminer che oggi in Italia è uno dei vini preferiti in particolare per il momento dell’aperitivo.

Le etichette di questi produttori e decine di altre offerte di Gewürztraminer possono essere messe a confronto online grazie alla piattaforma Trovino, primo motore di ricerca vino tutto italiano che offre la possibilità ai consumatori di trovare il miglior prezzo per una stessa bottiglia confrontando le offerte proposte dalle enoteche online, oggi molto in voga, con in più il vantaggio della consegna a domicilio.

Gli abbinamenti suggeriti per questo vino sono la cucina di mare, ed in particolare crostacei e molluschi ma anche pesce crudo e sushi, ed i piatti della cucina orientale anche molto speziata. È proprio in virtù di questa capacità di abbinamento molto particolare che gli esperti prevedono un futuro roseo per il Gewürztraminer nel campo dell’alta ristorazione. Altra caratteristica peculiare di questo vino bianco è la buona longevità, con certi vini che si fanno apprezzare anche dopo 6/7 anni in bottiglia. I viticoltori altoatesini stanno già puntando su nuove modalità di affinamento per sfruttare al meglio anche questa caratteristica.

Articoli simili

I Balzini White Laber 1988 a Vinitaly in onore delle Donne del Vino

redazione1

Inizia un nuovo corso per l’ultracentenaria distilleria Domenis, nel segno del rispetto della tradizione unita al rinnovamento

Redazione 111

Bulgaria Red Wine Mavrud: una chicca tra i vecchi vini della Tracia

Redazione 111