Amaro Lucano presenta la prima pasta alle erbe aromatiche

Amaro Lucano presenta la prima pasta alle erbe aromatiche

Amaro Lucano ha dato il via alla collaborazione con la Fabbrica della Pasta di Gragnano per una pasta alle erbe aromatiche

Amaro Lucano ha avviato una collaborazione con la Fabbrica della Pasta di Gragnano. Così, nasce la prima pasta alle sue erbe aromatiche! Per realizzare il prodotto, si è avviata una selezione delle 32 erbe officinali che compongono il famoso Amaro Lucano, finemente scelte tra quelle con le proprietà digestive e balsamiche capaci di ricreare un equilibrio per tutti i sensi.

Il risultato è una pasta alle erbe aromatiche, incontro tra la tradizione lucana e gli inebrianti sapori e profumi della semola di grano duro di Gragnano. La pasta è 100% italiana. Infatti, proviene dalla filiera agricola Appulo-Lucana. In più, i migliori pastai hanno selezionato le sementi selezionati. Così, la migliore semola di grano duro è stata trafilata al bronzo e realizzata impastata per offrire questo nuovo gusto in cucina.

La Fabbrica della Pasta di Gragnano, partner della collaborazione, è la storica azienda napoletana proprietà dei Fratelli Moccia. L’incontro tra le aziende è anche grazie alla sinergia instaurata con Museimpresa, l’Associazione Italiana Archivi e Musei d’Impresa. Infatti, l’ente riunisce musei e archivi di grandi, medie e piccole imprese italiane. Infatti, anche Amaro Lucano e La Fabbrica della Pasta di Gragnano rientrano nell’impresa italiana che valorizza il territorio.

Ora, sta agli chef più importanti d’Italia, dare il giusto condimento a questa pasta rivoluzionaria, con le migliori erbe provenienti da tutto il mondo. Infatti, queste erbe, prima di entrare nella pasta, vengono selezionate, essiccate in modo naturale e frammentate. Quali sono le proprietà che l’Amaro Lucano dona alla pasta?

Le proprietà della nuova pasta

La nuova pasta avrà a disposizione le proprietà dell’assenzio, utilizzato contro i disturbi del sistema digerente. in più, c’è l’achillea, ben nota per le sue proprietà cicatrizzanti. Tra le altre erbe officinali approvate nella ricetta si trova l’issopo, con il suo aroma piacevole di menta. Si usa anche contro la tosse e il raffreddore.

Infine, caro alla tradizione è il cardo santo, conosciuto anche come erba benedetta. Infatti, elimina le tossine accumulate nei tessuti. Per allontanare le infezioni intestinali e, perché no, dare un tocco afrodisiaco, la santoreggia completa il gusto della nuova pasta.

Le aziende promuovono così valori ed eccellenza del Made in Italy, ma anche la magia della tradizione e della storia che parlano ad ogni generazione.

Cosa vuoi di più dalla vita? Una pasta ai sapori lucani!

Amaro Lucano della famiglia Vena

L’Amaro Lucano nasce nel 1894, da una ricetta segreta che la famiglia Vena. La famiglia la tramanda segretamente di generazione in generazione. Tutto parte da un giovanissimo Pasquale Vena, alla fine dell’Ottocento.

Appassionato di cucina, si reca a Napoli per approfondire il suo interesse per l’arte dolciaria e per le erbe aromatiche. Così, inizia prima con un biscottificio, poi con un’antica pasticceria. Ora, l’azienda ritorna alle sue origini, ritrovando nella cucina la sua più antica virtù attraverso una scommessa per avvicinare il mondo delle erbe alla pasta.

Ad oggi, Gruppo Lucano conta circa 50 dipendenti tra la sede operativa di Pisticci Scalo, dove si trovano i reparti produttivi, Vico Equense, Matera e l’headquarter di Milano.

In più, investe costantemente in comunicazione, risorse umane e ricerca e sviluppo per incrementare la propria market share in Italia e all’estero. Oltre alla produzione del famoso Amaro, l’azienda ha nel proprio catalogo altre 15 etichette di liquoristica italiana, realizzate nello stabilimento di Pisticci.

#food #amarolucano #pastagragnano

 

By | 2020-10-28T00:47:12+01:00 Ottobre 2020|I luoghi del bere|