Ecco Must, l’acqua del Gruppo Bracca rivolta ai giovani e attenta all’ambiente

Il Gruppo Bracca, specializzato nelle acque minerali, presenta il suo nuovo prodotto Must, puro e giovanile al tempo stesso.

La nuova acqua del Gruppo Bracca punta su soluzioni tecnologiche di ultima generazione, unite ad un occhio attento rivolto allo smaltimento del materiale di imballaggio e al riciclo creativo. La nuova acqua minerale Must è di tendenza e, al contempo, punta sulla salvaguardia dell’ecosistema ambientale.

L’azienda originaria di Bergamo manifesta l’intenzione di produrre un’acqua dallo stile unico ed elegante, simbolo di un buon gusto altamente moderno e innovativo. Must è un prodotto concepito per un pubblico giovane e ambizioso, rispettoso delle prerogative di sostenibilità e responsabilità sociale. Il suo design essenziale si unisce ad un’acqua limpida, racchiusa in una bottiglia rosa nella sua versione naturale e in una azzurra in quella frizzante. A tutto ciò, bisogna aggiungere che l’involucro è al 100% riciclabile.

Il Gruppo Bracca sottolinea l’obiettivo di proporre bottiglie leggere e sicure, così come sottolinea anche il suo amministratore delegato Luca Bordogna. “I contenitori in PET – spiega – sono sicuri e stabili, oltre a proteggere la materia prima e ad evidenziare l’economia circolare. È necessario andare avanti nell’opera di sensibilizzazione sulle giuste pratiche di riciclo dei materiali plastici. Il PET è riciclabile al 100% e può dare vita a tanti altri oggetti e accessori, così come abbiamo sempre fatto in Bracca.”

“Rinnoviamo il nostro impegno – aggiunge Bordogna – grazie a Must. Si tratta di un’acqua salubre e pura, capace di restare sempre al passo con i tempi grazie a soluzioni all’avanguardia. La sua sostanza la rende molto genuina, che però viene unita ad una forma intrigante. In questo modo, manifestiamo il nostro obiettivo di conquistare un pubblico più giovane promuovendo l’importanza della sostenibilità ambientale in tutte le sue prerogative.”

Non a caso, Must è un’acqua imbottigliata rispettando tutte quelle procedure che consentono ad una risorsa primaria di restare pura e di essere conservata nella maniera migliore.

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-12-02T16:06:33+00:00 Dicembre 2019|News|