Eventi

Bollicine e piatti Stellari

Bollicine e piatti StellariGrande successo per il decennale di “Te le do io le Bollicine” al Nabilah

Sotto un cielo stellato, anche se con qualche gocciolone, si è conclusa con una grande affluenza di pubblico (oltre 1200 persone )  la decima edizione dell’esclusivo evento Te le do io le Bollicine” che ha registrato un ulteriore incremento di consensi  che ha visto al Nabilah beach club  di  Via Spiaggia Romana di  Bacoli,  famosi chef abbinare i loro piatti a calici di champagne (con un costo extra come le ostriche !), spumante o prosecco. Le bollicine infatti si abbinano particolarmente bene alla pasta in quanto effervescenza e sapidità compensano la tendenza dolce presente nell’amido.  L’occasione è stata data dalla per i festeggiamenti della chiusura dell’anno di attività della delegazione di Napoli dell’Associazione Italiana Sommelier.
Decine di chef di rinomata professionalità, anche stellati, hanno preparato deliziosi primi piatti con la pasta fornita dai pastifici gragnanesi  appartenenti alla rete di imprese de “La Selezione”. Postazioni food con le migliori firme del panorama gastronomico campano ed italiano sono state prese letteralmente d’assalto, tanto che i ritardatari sono rimasti a bocca asciutta, non per i vini – tutti eccellenti – che sono scorsi a fiume.
Fra i tanti, si è distinta l’azienda “Carmasciando”  tra i comuni di Rocca San Felice e Guardia Lombardi a 749 metri d’altitudine che – giocando con il nome del celebre pecorino Carmasciano – produce ottimi formaggi e per l’occasione ha  presentato da parte di Angelo  un esclusivo caciocavallo irpino battezzato “Bollicine di  Mucca” che ha ben interpretato lo spirito della kermesse.

Bollicine e piatti Stellari
piatto di lino scaralloFusilloni con melanzane affumicate, calamari e limone di Lino Scarallo


Gli ospiti hanno ballato sino a notte fonda in riva al mare con la musica dal vivo e una selezione musicale scelta dal Ciro Cacciolla, in arte Cerchietto.
Lo Chef Lino Scarallo ha così commentato a chiusura della serata: ”Per il prossimo anno si dovrà prevedere un maggior personale intento a cucinare ed un’organizzazione maggiormente selettiva per consentire agli ospiti di poter gustare i piatti e  comprendere cosa viene loro offerto dai Sommelier, qualificati professionisti per la presentazione e il servizio del vino, per innalzare la qualità dell’evento”.
Ecco gli “abbinamenti stellati” tra pasta e bollicine, piatti  proposti  appositamente per essere accostati alle bollicine protagoniste della kermesse :
–        Chef Pasquale Palamaro (Ristorante Indaco) – “Te le do io le lumachine”, piatto dedicato all’evento composto da lumachine mantecate con crema di alici fresche, zucchine alla scapece e polvere di patata viola acida;

–        Chef Lino Scarallo (Palazzo Petrucci) – Fusilloni con melanzane affumicate, calamari e limone;
–        Chef Domenico Iavarone (Josè Restaurat) – Rigatone con gazpacho di pomodoro, olive, capperi e ombrina marinata;
–        Chef Luciano Villani (Locanda del Borgo) – Mezze maniche con cozze, limone e pepe rosa;
–        Chef Marianna Vitale (Sud Ristorante) – “O’ Puveriello a Tokio”, originale reinterpretazione degli “spaghetti alla puveriello”.

Harry di Prisco

Articoli simili

A Roma un Seminario di approfondimento sul Montepulciano d’Abruzzo

Harry

CIELO e TERRA festeggia i primi dieci anni di LEAN!

Redazione 111

A Settembre torna a Malcesine Ciottolando con Gusto

anna.rubinetto