Trentodoc in città, le bollicine di montagna a Milano

Trentodoc in città, le bollicine di montagna a Milano

Con le bollicine di montagna a Milano la città diventa spumeggiante con il miglior metodo classico.

Ha debuttato il 25 settembre sino al 2 ottobre 2014 Trentodoc in città, l’evento sia istituzionale, dell’Istituto Trento Doc ma anche organizzato in collaborazione con le singole case spumantistiche, e dedicato al metodo classico di montagna.

Durante le nove giornate della manifestazione, il Trentino darà mostra di sé nella città meneghina attraverso 21 aziende aderenti al marchio collettivo Trentodoc:

Abate Nero, Altemasi, Bellaveder, Cantina Aldeno, Cantina Mori Colli Zugna, Cantina Rotaliana di Mezzolombardo, Cantina Toblino, Cantine Monfort, Cesarini Sforza Spumanti, Endrizzi, Ferrari F.lli Lunelli, Fondazione Edmund Mach, Letrari, Maso Martis, Moser, Opera Vitivinicola in Valcembra, Pedrotti Spumanti, Pisoni F.lli, Rotari, Revì e Zanotelli.

Alcune di loro proporranno aperitivi e cene in vari locali della città di Milano, momenti pensati ad hoc per far conoscere la lunga tradizione trentina del metodo classico, le peculiarità delle bollicine di montagna e delle singole realtà che lo compongono.

Trentodoc in città, le bollicine di montagna a MilanoPer gli operatori del settore invece è previsto, in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier, un appuntamento nella giornata del 29 settembre, dalle 15 alle 20.30, presso il The Westin Palace, Piazza della Repubblica 20 (per iscrizioni eventi@aismilano.it), con un approfondimento condotto dal Presidente AIS Trentino Mariano Francesconi alle ore 18, dedicato alla tipologia “non dosata”. Francesconi presidente di AIS Trentino è un profondo conoscitore della spumantizzazione del Metodo Classico ed appassionato ambasciatore del TrentoDoc.

Una serie di appuntamenti unici durante i quali sarà possibile assaporare e degustare l’unico metodo classico prodotto in montagna da uve quali Chardonnay, Pinot Nero, Pinot Bianco o Pinot Meunier.

Gli spumanti del Trentino infatti sono gli unici a fare uso in Italia dell’uva Pinot Meunier con cui i francesi producono lo Champagne.

Qualità, cura, dedizione e rigore caratterizzano gli spumanti Trentodoc. Ogni singola bottiglia racchiude e svela l’eccellenza del Trentino: le bollicine di montagna.

Che cosa è il Trentodoc?

La sua storia affonda le sue radici lontano nel tempo. Già dal 1850 si possono ritrovare le prime tracce di produzione di metodo classico in Trentino. A dare impulso definitivo alla produzione del metodo classico fu Giulio Ferrari, anche fondatore dell’omonima casa spumantistica, agli inizi del Novecento. Negli anni successivi molte altre aziende seguirono il suo esempio iniziando a produrre spumante metodo classico.

Nel 1984, venne fondato l’Istituto Trento Doc con l’intento di tutelare origine, qualità, metodo e diffusione di questo vino. Gli anni ‘90 portarono una vera a propria svolta nella storia di questo spumante: nel 1993 ottenne la D.O.C. Trento, la prima riconosciuta al mondo per un metodo classico, dopo lo Champagne.

Del 2007 è la nascita del marchio collettivo territoriale Trentodoc, riportato su ogni singola bottiglia, che ad oggi riunisce 40 case spumantistiche trentine.

Trentodoc è oggi una realtà variegata ed eterogenea che vede la coesistenza di realtà cooperative agricole, aziende agricole, vinicole e spumantistiche, che producono circa 7 milioni di bottiglie l’anno.

Le aziende seguono il “Protocollo d’Intesa”, sottoscritto dai produttori dei diversi comparti agricoli in Trentino con la finalità di favorire tecniche di coltivazione ecosostenibili, migliorare il livello qualitativo della produzione viticola ed enologica e qualificare il prodotto.

Tutto ciò, unito al disciplinare del Trento D.O.C., e grazie ad un territorio unico, consente di produrre spumanti metodo classico Trentodoc d’eccellenza.

Il territorio e i vitigni

Trentodoc parla di Trentino, un territorio naturalmente vocato alla coltivazione di uve adatte alla produzione di spumanti metodo classico.

Una provincia che presenta una grande varietà climatica e che grazie alle sue altitudini e all’escursione termica tipica dell’ambiente alpino, riesce a conferire qualità e peculiarità intriganti in ogni calice di spumante. Trentodoc è l’unico metodo classico al mondo che nasce in montagna.

I vitigni usati per la produzione degli spumanti Trentodoc, che vengono coltivati fino a 800 metri di quota, sono principalmente Chardonnay e Pinot Nero, ma anche Pinot Bianco e Pinot Meunier.

I primi due però sono quelli più diffusi, che hanno trovato in Trentino le condizioni pedoclimatiche ideali per il proprio sviluppo.

Tutti questi elementi, fanno sì che Trentodoc venga riconosciuto come unico nella sua tipolgia e apprezzato per la sua eccellenza qualitativa e lo stile inconfondibile.

Programma aperitivi e cene

Venerdì 26 settembre
Maso Martis racconta le sfumature del Trentodoc Dalle 16 alle 20
Enoteca Vino Vino, Corso S. Gottardo 13
Tel 02 58101239
Domenica 28 settembre
A cena con Trentodoc Pisoni Dalle 20
Ristorante Nuovo Yacht, Via San Siro 7
Tel 02 48009950
Lunedì 29 settembre
Cantina Aldeno e dintorni, un territorio di bollicine Dalle 18 alle 22
Enoteca La Salumeria del Vino, Via Cadore 30
Tel 02 55184931
Cantina Aldeno e dintorni, un territorio di bollicine Dalle 18 alle 22
Enoteca Il Cinghiale Rosso, Via Monte Grappa 6/a
Tel 02 87386336 – 392 9323917
Cena degustazione Trentodoc Moser Dalle 20.30
Ristorante San Glicerio 2, Viale Fulvio Testi 177
Tel 02 6424732
Martedì 30 settembre
I millesimati di Abate Nero Dalle 17
Enoteca Divino, Via Lippi 2
Tel 329 4190446
Cesarini Sforza: personalità ed eleganza del Trentodoc Dalle 18
Bottiglieria Bulloni, Via Lipari 2
Tel 02 84571125
Aperitivo Rotari Alperegis al Fashion Cafè Milano Dalle 18.30
Fashion Café Milano, Via Edmondo de Amicis 12
Tel 02 49796725
Degustazione Trentodoc Morus dal 1957 Alle 17
Osteria dell’Acquabella, Via San Rocco 11
Tel 02 58309653
Aperitivo Opera Trentodoc Dalle 19 alle 21
La Cantina di Manuela, Via Carlo Poerio 3
Tel 02 76318892
Aperitivo Trentodoc Ferrari Dalle 19 alle 20.30
Ristorante/Bar Rubacuori, Hotel Château Monfort, Corso Concordia 1
Tel 02 77676708
Il Sushi incontra il Trentodoc Antares Dalle 19.30
Kanji Evo, Via Giuseppe Broggi 17
Tel 02 36753433
Revì Trentodoc e l’olio di Tano Dalle 20
Ristorante Tano Passami l’Olio, Via Villoresi 16
Tel 02 8394139
Mercoledì 1 ottobre
Cesarini Sforza: personalità ed eleganza del Trentodoc Dalle 18
Il Cavallante, Via Muratori 3
Tel 02 54107325
Giovedì 2 ottobre
L’aperitivo Trentodoc Altemasi al Trussardi Dalle 18.30 alle 21.00
Cafè Trussardi di Milano, Piazza della Scala 5
Tel 02 80688295
Da venerdì 26 a martedì 30 settembre
Letrari da Vinodromo
Dalle 20.30
Vinodromo Enoteca & Ristorante, Via Salasco 21
Tel 02 32960708
Letrari da Rossorubino
Dalle 20.30
Rossorubino Vino e Cibo di Qualità, Via Bordighera (angolo via Imperia)
Tel 349 4481333
Da venerdì 26 settembre a giovedì 2 ottobre
Revì a casa N’Ombra de Vin Dalle 19
Casa N’Ombra de Vin, Via San Marco 2
Tel 02 6599650
Per prenotazioni ed informazioni contattare i numeri indicati sotto ogni singolo evento. www.trentodoc.com

Per prenotazioni ed informazioni contattare i numeri indicati dei locali per ogni singolo evento.

Print Friendly, PDF & Email
By | 2018-11-24T08:39:30+00:00 Settembre 2014|I luoghi del bere|