Food I luoghi del gusto

Partnership “golosa” tra OBIKÀ e il progetto dei PRESÌDI SLOW FOOD

 image003-1

 

Con lo scopo di  promuovere la tradizione delle ricette regionali italiane e degli ingredienti genuini, nel rispetto delle stagioni e della sostenibilità ambientale

è nata la partnership tra Obikà Mozzarella Bar e il Progetto dei Presìdi Slow Food.

Due realtà diverse, ma con l’obiettivo comune di promuovere la tradizione delle ricette regionali italiane e degli ingredienti genuini, nel rispetto delle stagioni e della sostenibilità ambientale.

Obikà (www.obika.com), infatti, punta sulla ricerca di prodotti tipici selezionati provenienti da fattorie e aziende agricole artigianali e caratterizzati da un’altissima qualità, una filosofia che ben si sposa con quella dell’Associazione fondata da Carlo Petrini per promuovere l’interesse legato al cibo come portatore di piacere, cultura, tradizioni, identità e uno stile di vita, oltre che alimentare, rispettoso dei territori e delle tradizioni locali.

La collaborazione era già partita oltre un anno fa con l’inserimento in menù e nelle proposte extra menù di Obikà di vari prodotti e ingredienti selezionati dai Presìdi Slow Food, come salumi, ortaggi, mieli, spezie, proposti in abbinamento alle varie Mozzarelle di Bufala Campana DOP servite nei suoi ristoranti (Paestum dal gusto dolce e delicato, Volturno dal gusto più consistente e saporito e Affumicata dal gusto marcato e deciso) e alla burrata, cremosa e delicata.

Il legame si rafforza ora ulteriormente con la notizia dell’inserimento di 6 Obikà Mozzarella Bar italiani nella “Alleanza tra i cuochi e i Presìdi Slow Food in Italia”, il progetto, attivo da 4 anni, che riunisce 300 cuochi di osterie, ristoranti e bistrot nazionali determinati a sostenere i Presìdi Slow Food e i piccoli produttori locali custodi della biodiversità impiegandone ogni giorno i prodotti.

Rete che dal 2011 è aperta anche alle pizzerie che garantiscono utilizzo di pomodoro e mozzarella di bufala italiani, ingredienti naturali, lunga lievitazione, qualità e rispetto della tradizione.

I ristoranti sono quelli di Milano (Brera e Duomo), Roma (Parlamento, Campo dei Fiori e Parioli) e Firenze (Tornabuoni), apprezzati da gourmet e intenditori alla ricerca di prodotti freschi e genuini e di un servizio veloce e competente, fattori che sono in grado di soddisfare le esigenze dell’alimentazione contemporanea, senza rinunciare alla possibilità di  degustare cibi tradizionali di altissima qualità.

Siamo particolarmente orgogliosi che Obikà sia entrato a far parte dell’Alleanza tra i cuochi e i Presìdi Slow Food in Italia” – ha dichiarato Silvio UrsiniPresidente e Fondatore di Obikà. “La risposta dei nostri clienti agli abbinamenti delle Mozzarelle di Bufala Campana con i Presìdi Slow Food si sta rivelando un successo al di là delle nostre aspettative e contiamo di poter contribuire in modo significativo alla protezione e promozione di queste straordinarie realtà del nostro Paese”.

Obikà è sicuramente un partner importante per il progetto dei Presìdi Slow Food, ormai ospiti fissi dei suoi locali” – ha affermato Piero SardoPresidente Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus. “Entrambe le realtà, infatti, condividono gli stessi obiettivi e gli stessi principi, che vedono nella tutela dei prodotti di qualità e nella sana alimentazione due capisaldi”.

Foto by Obikà

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli simili

Leave a Comment