News

Il Bocuse D’Or 2013 sceglie il suo prodotto ufficiale: il filetto di manzo irlandese

Il Comitato Organizzatore ha scelto Il filetto di manzo irlandese – Bocuse D’Or 2013 –  per i suoi elevati standard qualitativi. Questo importante riconoscimento internazionale sancisce l’eccellenza della carne bovina irlandese di qualità assicurata, particolarmente apprezzata per la sua tenerezza, il gusto eccezionale e la consistenza.

Il bestiame allevato in Irlanda è alimentato principalmente con erba – l’80% dei terreni agricoli irlandesi è dedicato proprio a questa coltivazione – che conferisce alla carne un sapore inconfondibile, oltre a renderla meno grassa e più ricca di acidi grassi omega-3 e omega-6, CLA, vitamina E, A e carotenoidi. Gli alti standard qualitativi della carne irlandese sono certificati da Bord Bia, ente per la Promozione del patrimonio gastronomico irlandese. “La partnership con l’edizione 2013 di Bocuse d’Or– afferma John Keane, Direttore Italia Bord Biarappresenta un’occasione importante per dimostrare l’eccellenza dei nostri prodotti, associandoli alla haute cuisine: siamo sicuri che il filetto d’Irlanda saprà esaltare al meglio le preparazioni degli chef in gara”.

Florent Suplisson, Direttore del Bocuse d’Or, ha commentato: “la scelta del filetto di manzo irlandese per l’edizione 2013 del Bocuse d’Or è in linea con la tradizione e gli scopi di questa competizione: selezionare i prodotti migliori nei diversi paesi del mondo, per realizzare una cucina e una gastronomia d’eccellenza”.

Una produzione sostenibile

L’approccio sostenibile è da sempre al centro del sistema produttivo dell’industria alimentare irlandese ed è legato alla cultura rispettosa della terra tipica dell’isola di smeraldo.  L’Irlanda vanta una delle impronte CO2  legate alla produzione lattiero casearia e di carne più basse in Europa. Bord Bia in collaborazione con Teagasc, agenzia che si occupa dello sviluppo delle aziende agricole irlandesi, e con il Carbon Trust britannico, ha elaborato un modello per calcolare l’impronta di CO2 degli allevamenti bovini. Da maggio 2011 questo sistema è utilizzato da ben 32.000 allevatori aderenti al Sistema di Certificazione Qualità di Bord Bia, i quali si sono impegnati ridurre le emissioni di gas ‘effetto serra’.

Origin Green

“Origin Green” è un programma avviato nel giugno 2012 in Irlanda e volto a dimostrare l’approccio sostenibile che caratterizza l’industria Food&Beverage del paese. Il progetto – di adesione volontaria – sottopone le aziende che lo sottoscrivono a un monitoraggio su consumo energetico, impronta di carbonio e impatto ambientale e alla definizione,  su base annuale, di obiettivi per la riduzione di questi ultimi. Le aziende partecipanti si impegnano a implementare un programma che definisce delle misure legate alla sostenibilità con obiettivi a breve, medio e lungo termine.  Attualmente hanno aderito a Origin Green 164 aziende irlandesi, che rappresentano più del 60% delle esportazioni: l’obiettivo è di raggiungere la percentuale del 100% nel 2016. Ulteriori dettagli su Origin Green sul sito: http://www.bordbia.ie/origingreen/pages/origingreenhome.aspx

Bord Bia:

Bord Bia, the Irish Food Board, è un ente governativo dedicato allo sviluppo dei mercati di esportazione dei prodotti alimentari, bevande e prodotti ortofrutticoli irlandesi. Scopo di Bord Bia è quello di promuovere il successo dell’industria food&beverage e dell’orticoltura irlandese attraverso servizi d’informazione mirati, la promozione e lo sviluppo dei mercati. Nel 2012 le esportazioni dell’industria food&beverage irlandese hanno registrato un nuovo massimo di più di 9  miliardi di euro, consolidando i risultati in crescita degli ultimi tre anni con un incremento del 28% rispetto al 2009. Tra settori in maggiore crescita nel 2012 quello della carne (+ 4% rispetto al 2011). Ulteriori informazioni sono reperibili al sito www.bordbia.ie

 

Articoli simili

Leave a Comment