Nino Negri Special Award 2019: premiato Simon Messner

 

Nino Negri Special Award 2019: quest’anno il premio va a Simon Messner, conquistatore di vette inviolate.

La Milano Wine Week, giunta alla sua seconda edizione, è una settimana tutta dedicata ai vini italiani, con una serie di eventi che celebrano anche la bellezza del territorio enologico del Belpaese. A conclusione di questi sette giorni alla scoperta del nostro eccezionale patrimonio enogastronomico si svolgerà la prima edizione del Nino Negri Special Award.

Amore per la montagna

La cantina Nino Negri produce vini in Valtellina dal 1897 e la sua sede è a Palazzo Quadrio, a Chiuro (SO). Questo perché a suo tempo Nino Negri, proveniente dall’Aprica, sposò una delle proprietarie della struttura e decise successivamente di renderla sede della loro attività.
Il territorio valtellinese è impegnativo, e nonostante dia grandi soddisfazioni richiede impegno e fatica. Le viti vengono ancora coltivate in terrazzamenti formati a muri a secco in sasso, costruiti alcuni millenni fa. L’azienda possiede 31 ettari di vigna e ne gestisce altri 120. Il vitigno coltivato è il Nebbiolo (o Chiavennasca, come viene chiamato in zona). 
Proprio perché i vini Nino Negri simboleggiano la viticultura di montagna, è stato deciso di assegnare il premio della prima edizione a Simon Messner, scalatore e film-maker. 

Nino Negri Special Award 2019: premiato Simon Messner

Nino Negri Special Award 2019: vince Messner

E’ la passione per la montagna che accomuna la Nino Negri e Simon Messner. Una cantina che cura con dedizione un vigneto verticale faticoso come quello della Valtellina; uno scalatore che vive la montagna come una missione, praticando un alpinismo esplorativo senza spirito di conquista e con rispetto per l’ambiente. Simon ha 28 anni ed è figlio del più famoso Reinhold Messner. Nonostante abbia scoperto l’alpinismo e l’arrampicata solo a 16 anni, ha recuperato presto il tempo perduto. Ha scalato in Giordania, Oman, Pakistan sulla roccia e sul ghiaccio, ma soprattutto nelle sue Dolomiti; ha raggiunto e documentato la bellezza di vette inesplorate senza sfruttare la popolarità di suo padre.

Un premio di cui andare orgogliosi

Questo premio, alla sua prima edizione, è in collaborazione con Salewa: il brand progetta e realizza prodotti tecnici, attrezzature e abbigliamento che seguono fedelmente il continuo sviluppo dell’alpinismo. Giusto pochi giorni fa Salewa ha inserito Simon Messner nel suo team di atleti. Il giovane si è dichiarato soddisfatto, in quanto ammira molto l’impegno sostenibile e il progetto sul riciclaggio delle lane delle pecore del Tirolo.

Un premio meritatissimo per un giovane con le idee chiare e un amore sconfinato per la montagna. Complimenti, Simon!

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-10-14T08:55:34+00:00 Ottobre 2019|Eventi|