Al Cæsius la cucina è di grande livello

 

Al Cæsius la cucina è di grande livello

Cæsius Thermæ & SPA Resort, un elegante quatttrostelle superior, a pochi passi da Bardolino, sulla sponda veronese del Lago di Garda è un luogo unico, raffinato ed esclusivo in cui l’ospitalità, l’accoglienza e la cordialità, sono priorità assolute.
Tutt’intorno le dolci colline della Riviera degli Olivi, dove le delizie della natura sembrano essersi date appuntamento.

Il complesso è composto da cinque edifici magnificamente armonizzati con il paesaggio grazie allo stile architettonico mediterraneo, caldo e luminoso ma anche discreto e raffinato.
A questo bisogna aggiungere uno stabilimento termale dove l’acqua, che arriva dal Monte Baldo, sgorga nella fonte di acqua oligominerale situata nel Centro Termale dell’hotel.
Questa è l’acqua  “balda”, limpida e salubre, dal sapore leggermente ferruginoso: un rimedio naturale per trattamenti depurativi, di idroterapia e di cure idropiniche. 
Ha proprietà rivitalizzante, antibatterica ed equilibrante ed apporta benessere e salute al corpo. Da non dimenticare anche un attrezzatissimo centro wellness, con saune e bagno turco, piscine interne ed esterne con idromassaggio, fitness e body style, massaggi rilassanti, palestra con personal trainer ed un Centro ayurvedico tra i più completi d’Italia.
Il responsabile è Silvano Pomari, medico specializzato in Cardiologia ed esperto in Medicina Ayurvedica. La millenaria saggezza orientale ayurvedica qui è custodita e tramandata ai collaboratori e tecnici qualificati di grande esperienza.
Appena varcata la soglia della hall, un piacevole aroma di latte di fico solletica le narici e predispone la mente al relax.Al Cæsius la cucina è di grande livello

La cucina è uno dei fiori all’occhiello

Ippocrate, padre della medicina moderna, scrisse che ”Il cibo sia la tua medicina”. Chi si vuole bene mangia anche bene. Un motto, forse, ma soprattutto uno stile di vita. Ed infatti la cucina è uno dei fiori all’occhiello dell’hotel. 
Un percorso di sapori, profumi deliziosi e piacevolezze che incomincia nel preciso momento in cui si entra nel ristorante e si viene accompagnati al tavolo dalla assistente di sala Rosanna Brozan.
Passano pochi secondi  e l’impeccabile maitre  di sala, Lorenzo Cozzano porge il menù Grande Carte.

Il pasto si apre con il buffet di verdure e piccoli antipasti e offre la possibilità di scegliere tra sei antipasti (carne e pesce), sei primi, sei secondi di carne e sei di pesce.

Inoltre, per coccolare ancora di più l’ospite, vengono preparati “in casa” il pane, le torte della prima colazione e i dolci di fine pasto, create grazie al  talento del team di cucina e a moderne tecniche di preparazione e di cottura.

La conclusione è qualcosa di estasiante per i sensi. Un buffet di pasticcini, dolcetti, crostoli e perfino frittelle con uvette e creme. Per l’abbinamento con un buon vino è meglio affidarsi alla competenza del sommelier Vito Mezzatesta.

Naturalmente accanto ai classici piatti gourmet dai sapori tipici della cucina locale, legata alle eccellenze e ai sapori tipici del Lago di Garda, gli ospiti possono scegliere da tre menù degustazione: del territorio, vegetariano e ayurvedico del benessere, creato in stretto raccordo tra il medico Silvano Pomari e con la collaborazione degli chef.

La cucina del Cæsius fa largo uso di ingredienti genuini e semplici rispettando la stagionalità e la provenienza locale, a chilometri zero, quando possibile.

Gli chef fanno anche largo uso di erbe aromatiche coltivate nel giardino dell’hotel Cæsius e di vivaci e profumate spezie: un’arte autentica che non solo insaporisce il cibo ma rafforza e stimola gli organi e le ghiandole del sistema digerente.

Gli eccellenti prodotti culinari del territorio di Bardolino e del Garda non mancano mai. In primis il pesce del lago, l’olio extra vergine d’oliva del Garda DOP e il vino Bardolino di color rosso rubino di grande bevibilità o la sua versione più giovane rosata, il Chiaretto e tante altre etichette presenti nella Cantina Vintage per un’esperienza di degustazione originale.

Talvolta è però necessario percorrere qualche chilometro in più ed acquistare da fornitori selezionati che garantiscano materie prime di prima qualità, ingredienti freschi e biologici.

Tre sono i ristoranti. Quello principale è il Benacus, dove viene servito il meglio della tradizione enogastronomica regionale, nazionale ed internazionale. A questo, nel periodo estivo si aggiunge Le Vele per cene romantiche a bordo piscina.Al Cæsius la cucina è di grande livello

C’è anche un terzo ristorante, Terrazza Augustus, con vista lago, riservato ad eventi particolari, come matrimoni o cene aziendali.

L’elegante Bar Camino, che quando è acceso anima l’atmosfera, è l’ideale per pause veloci o per sfiziosi spuntini. In alternativa d’estate, è disponibile il Bar Gazebo, un punto ristoro dove sorseggiare una bibita o un succo fresco a bordo piscina.

Per iniziare al meglio la giornata non c’è niente di meglio della piacevole colazione a buffet proposta dalla “Boutique del Gusto”, un’area ricolma di cose buone attigua al ristorante Benacus con spazi dedicati anche ai prodotti biologici e senza glutine.

La Penta Dieta  al Cæsius diventa Penta-Dietox

Il menù da qualche anno si è arricchito ulteriormente proponendo la cucina dietetica-curativa. Un metodo messo  a punto da Evelina Flachi, affermata e conosciutissima nutrizionista, basato su un regime alimentare sano, combinato con metodologie e trattamenti estetici in sinergia con l’acqua oligominerale del Cæsius. Il successo della sua riuscita  è il numero 5. Disintossicarsi e dimagrire mangiando 5 volte al giorno, con menù completi gustosi e leggeri da seguire per 5 settimane.Al Cæsius la cucina è di grande livello

5 sono i nutrienti utili al nostro organismo (proteine, zuccheri, grassi vegetali, vitamine/minerali, fibre) che per stare bene occorre mantenere in equilibrio e ancora il numero 5 nel concetto delle “5 P” (Primi, Pane, Polenta, Pizza, Patate) da non assumere mai insieme nello stesso pasto.

In una parola è la dieta, o meglio un programma dietetico, denominato “Penta-Dietox” che viene personalizzato secondo la morfologia e i punti critici di ognuno ed ha come risultato finale una riduzione del sovrappeso, della ritenzione idrica e della cellulite. Un percorso che può essere personalizzato anche per ospiti vegetariani, vegani e celiaci. È perfetto per la primavera, ormai alle porte, per rigenerarsi e ritrovare benessere.

Qualsiasi sia la scelta del menù ogni pietanza è “impiattata” con  fantasia. Un ingrediente quest’ultimo indispensabile, con zero calorie e zero grassi, che non deve assolutamente mancare, dal momento che si gusta prima di tutto con la vista e successivamente con l’olfatto e con il palato.

La fantasia è quella dello chef di cucina Alessandro Salandini e dei pastry chef Viviano Walter,  Deborah Iacobucci e Danilo Segatti. A loro deve aggiungersi la brigata di cucina perché menù così bilanciati e completi riescono bene solo se la squadra funziona al meglio. Volendo i consigli e i suggerimenti nutrizionali potranno essere seguiti anche al ritorno a casa.

Le proposte gastronomiche sono innovative, ogni giorno tutte diverse, dall’antipasto al dolce, rispettando quello che la stagione offre.

La cucina così rimane alta e raffinata ed  ecco spiegato perchè al Cæsius si parla sempre di proposta di menù e non di dieta, una parola che sembra voler eliminare il piacere dello stare a tavola.

Relax e riposo nella quiete della SPA, la buona cucina, alimentazione sana, la calda ospitalità di tutto lo staff, intrattenimenti musicali serali nel weekend completano una vacanza salutare e rilassante rendendola indimenticabile.

Un hotel adatto a tutte le età e aperto 365 giorni all’anno, per il benessere del corpo e della mente, per poter vivere in armonia con noi stessi e in salute.

Oltre ai classici piatti gourmet anche una ricca selezione di pietanze benessere ed ayurvediche. Gli ospiti possono scegliere anche la cucina dietetico curativa messa a punto dalla nutrizionista Evelina Flachi

Info: www.hotelcaesiusterme.com

Testo di Dorina Cocca Foto Archivio Caesius.

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-03-04T10:05:59+00:00 Marzo 2019|I luoghi del gusto|