Tutti in cucina con Simone Rugiati e soia Edamame Orogel

Tutti in cucina con Simone Rugiati e soia Edamame Orogel

Chi non conosce Simone Rugiati La sua simpatia e il suo talento hanno riempito le cucine di tutti gli italiani con una ventata di innovazione, di genuinità e di allegria. Grande novità in cucina! In collaborazione con OROGEL, oggi SIMONE RUGIATI firma e ci propone delle fantastiche ricette con una protagonista speciale: la SOIA EDAMAME. SOIA

Chi non conosce Simone Rugiati La sua simpatia e il suo talento hanno riempito le cucine di tutti gli italiani con una ventata di innovazione, di genuinità e di allegria.
Grande novità in cucina! In collaborazione con OROGEL, oggi SIMONE RUGIATI firma e ci propone delle fantastiche ricette con una protagonista speciale: la SOIA EDAMAME.

SOIA EDAMAME OROGEL: SCELTA DI  GUSTO E BENESSERE

orogel logoPortare questo tipo di soia in tavola è un’ottima occasione per nutrirsi in modo sano ed introdurre nella nostra alimentazione le proteine ed il ferro che servono al nostro organismo.

La soia Edamame è adatta, inoltre, ad essere cucinata in vari modi: al vapore, frullata per ricchi passati di verdure, nelle minestre e minestroni,  in soffici creme servita come antipasto o anche semplicemente scottata in acqua bollente con tutto il baccello e sgranocchiata come snack davanti alla TV.

SOIA EDAMAME: ORIGINI ANTICHISSIME

soia edamame 200La soia Edamame ha origini antichissime ed è consumata da secoli in Cina e in Giappone, particolarmente apprezzata per il suo gusto unico e le numerose proprietà benefiche.
Già dall’aspetto si nota la differenza rispetto alle altre varietà: la fava è allungata “a fagiolo” e non tondeggiante, di un colore verde rillante per il particolare grado di maturazione. Infatti, la soia Edamame viene raccolta quando il baccello è ancora “in erba” e i fagioli verdissimi e delicati.
Edamame combina due termini giapponesi: “Eda”, che significa “rami”, e “mame” che significa “chicchi”. Un tempo infatti i baccelli erano venduti ancora sul ramo appena tagliato. Un gusto pieno e delicato, con un sentore di mandorla fresca e un retrogusto dolce.
Al palato, la sua naturale croccantezza rende più vivace ogni piatto. La soia Edamame è molto versatile e può essere utilizzata per qualsiasi ricetta, esattamente come si fa con i piselli: saltata in padella da sola, per arricchire pasta o riso, per ogni tipo di zuppa o cucinata insieme a qualsiasi tipo di carne.

TUTTI IN CUCINA CON SIMONE RUGIATI E SOIA EDAMAME proposta da OROGEL
Finto Tonno e Fagioli di Simone Rugiati

foto simoneIngredienti per 4 persone

  • 500 g di Soia Edamame Orogel
  • 2 cipollotti di Tropea
  • 350 g di tonno del Chianti
  • brodo vegetale
  • salsa di soia
  • aceto
  • olio extravergine d’oliva
  • sale & pepe

Procedimento
Tagliare un cipollotto a velo e metterlo in una ciotola con acqua fredda e due cucchiai di aceto, in modo che perda un pochino di sapore e rimanga ben croccante; lasciare riposare per almeno 30 minuti. Tritare l’altro cipollotto e metterlo in una casseruola; una volta imbiondito aggiungere la Soia Edamame, saltare per 5-6 minuti e regolare di sale e pepe. Trasferirne la metà in un bicchiere da mixer e frullare, aggiungendo un mestolo di brodo vegetale, fino a creare una crema omogenea. Fare raffreddare e mettere da parte. Mettere la restante Soia Edamame in un recipiente e aggiungere le cipolle, ben asciugate, ed il finto tonno sfaldato con le mani; condire con qualche goccia di salsa di soia e servire sulla crema di Edamame.
Il commento della dottoressa Alessandra Bordoni
Questa ricetta è una gustosa rivisitazione della carne di maiale, che si arricchisce dell’apporto nutrizionale della soia, in particolare per alcuni nutrienti, quali la fibra, che non sarebbero altrimenti presenti.
Pollo marinato con baccelli di Edamame e verdure croccanti di Simone Rugiati
Ingredienti per 4 persone:

  • 2 carote
  • 2 zucchine
  • 4 cipollotti freschi
  • 300 g. funghi champignons
  • salsa di soia
  • zenzero
  • 1 lime
  • 2 cucchiai di miele di castagno
  • maggiorana
  • miele
  • 1 peperoncino intero
  • olio extra vergine di oliva

Procedimento:
Preparare una marinata con zenzero, maggiorana, miele, salsa di soia e lime. Tagliare il pollo a striscioline e metterlo a marinare per almeno 30 minuti. Nel frattempo tagliare le verdure alla julienne e i funghi im 4 parti. Stufare lo scalogno con olio e aggiungere le verdure tagliate; cuocere a fiamma vivace per qualche minuto in modo che rimangano gustose. Nella stessa padella aggiungere olio e peperoncino senza punta e semi, scottare il pollo aggiungere le verdure e la soia Edamame; cuocere altri 5/6 minuti, aggiustare di olio.
Il commento della dottoressa Alessandra Bordoni
Un piatto speziato, che ricorda sapori esotici. L’abbinamento di pollo e soia Edamame garantisce un ottimo apporto di ferro e proteine. Sicuramente una buona introduzione di isoflavoni e di vitamine, anche grazie alla cottura rapida
Minestra spezzata di mare esotica di Simone Rugiati
Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di pasta mista spezzata
  • 600 g di pesce bianco (a piacere)
  • 300 g di crostacei (a piacere)
  • 200 g di Soia Edamame Orogel
  • 300 g di vongole
  • 400 g di cozze
  • 1 patata
  • aglio, scalogno, carota, sedano
  • 1 peperoncino
  • 1 lime
  • 3 cucchiai di latte di cocco
  • prezzemolo
  • olio extravergine di oliva, sale & pepe

Procedimento:
Pulire il pesce e tenere gli scarti da parte; fare lo stesso con i crostacei. Mettere in una casseruola il sedano, la carota, la patata e lo scalogno, e gli scarti del pesce: fare tostare il tutto e ricoprire di acqua. Cuocere per 30/40 minuti ed a cottura ultimata filtrare il brodo ottenuto e tenerlo da parte. Pulire le vongole e le cozze, metterle in una casseruola con uno spicchio di aglio e una punta di peperoncino, tuffare i molluschi e mettere un coperchio; cuocere fino a quando non saranno aperti, sgusciarli e metterli da parte con il succo della cottura filtrato con un colino.
Portare ad ebollizione il brodo con un poco di acqua e aggiungere il latte di cocco, cuocere la pasta spezzata e, a cottura quasi ultimata, aggiungere il pesce a pezzi grossolani, regolare di sale e spegnere la fiamma. Aggiungere una grattugiata di lime e una manciata di prezzemolo tritato, fare riposare qualche minuto e servire con un filo di olio extravergine e una grattugiata di pepe a mulinello.
Il commento della dottoressa Alessandra Bordoni
Un piatto di pesce particolare, e nutrizionalmente importante. Ai grassi polinsaturi del pesce e dei crostacei si uniscono quelli della soia, e il contenuto in proteine è garantito per quantità e qualità.

Per maggiori informazioni:  www.orogel.it

anna.rubinetto
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos