Food

Piselli: proprietà e valori nutrizionali

 piselli I piselli sono legumi dal basso contenuto calorico, consigliati anche per le diete dimagranti.  Vediamo insieme le caratteristiche dei piselli e le proprietà benefiche che ne fanno un sempreverde sulle tavole italiane.

L’importanza dei piselli non è relegata solo al mondo della genetica, infatti il legume così caro a Mendel è molto consumato in Italia, perché versatile e ricco di proprietà nutrizionali.
I piselli, come la grande maggioranza dei legumi, risalgono al Neolitico, quando l’agricoltura diviene una delle principali attività dell’uomo.

Si pensa provengano dall’India, ma su questo non abbiamo certezza.
Oggi sono coltivati in Asia e nei paesi mediterranei, usati essenzialmente per l’alimentazione dell’uomo, ma anche come foraggio per gli animali.

 

Piselli: cosa sono, varietà e conservazione

I piselli sono legumi, anche se spesso vengono confusi con gli ortaggi e le verdure, probabilmente a causa del loro colore verde.
Come tutti i legumi, sono composti di carboidrati, proteine e fibre.
Appartengono alla stessa famiglia dei ceci, fagioli e lenticchie e quelli che comunemente mangiamo sulle nostre tavole sono il seme della pianta del Pisum Sativum.

Sulle nostre tavole esistono diverse varietà di piselli, a seconda del tipo di coltivazione e del modo di mangiarli. Per esempio in alcuni casi si mangia solo il seme, in altri, come per i piattoni, si è soliti gustare tutto il baccello.

I piselli maturano durante la primavera, e, se freschi, possono essere consumati sia cotti che crudi.
Nel resto dell’anno, li troviamo surgelati o secchi,  da cucinare, dopo averli tenuti a bagno per qualche ora.
Per velocizzare i tempi di preparazione si possono usare anche quelli in barattolo di latta o vetro.
In questi casi possono essere usati fino alla data di scadenza sulla confezione e vanno conservati in un luogo fresco e asciutto.
Ovviamente il consiglio migliore è quello di prediligere sempre prodotti a km zero, freschi e di stagione.
Lisci o rugosi, i piselli sono ricchi di proprietà nutrienti.
Vediamole insieme.
I piselli sono alimenti completi

Perché consumare i piselli almeno 3 o 4 volte a settimana?

Molti sono i benefici per la salute apportati da questo semplice legume: concentrato di vitamine, sali minerali, antiossidanti e scelta perfetta per chi ha deciso di mettersi a dieta.

Innanzitutto rappresentano un alimento completo, perché come anticipato, sono composti di carboidrati, fibre e proteine.
Ecco perché nel preparare per esempio la pasta con i piselli, bisogna bilanciare l’apporto soprattutto dei carboidrati, magari limitandone la quantità.

Sono perfetti per integrare una dieta ipocalorica, avendo un numero di calorie ridotte. Solo 80 kilocal ogni 100 grammi!

I piselli sono ricchi di vitamine, A ed E, ma anche B1, B2, acido folico, C e K.
Contengono sali minerali, come il potassio, il ferro e il fosforo, lo zinco, il magnesio; sono, inoltre, poveri di grassi.
Insomma, sono un alimento indispensabile per la salute del nostro organismo.

Quali sono i benefici per il nostro organismo?

Proprio grazie alle proprietà nutrizionali, molti sono i benefici di questo legume.
Ricchi di antiossidanti e sostanze antiinfiammatorie, sono un toccasana per il nostro cuore.
Infatti, proteggono il funzionamento dei vasi capillari, riducono l’omocisteina, proteggendoci da eventuali malattie cardiovascolari.

Grazie alla ricchezza di vitamine, soprattutto K e B, aiutano a ridurre il rischio di sviluppare l’osteoporosi. La prima aiuta l’assorbimento del calcio e la vitamina B favorisce la funzionalità del midollo.
Pensate che una tazza di piselli, contiene circa il 44% della quantità di vitamina K che andrebbe assunta giornalmente.

Consumare piselli è consigliato ai diabetici, perché il loro basso indice glicemico permette di controllare il rilascio di zuccheri nel sangue.
Ottimo alimento anche per le donne in gravidanza, grazie alla presenza di acido folico, responsabile del corretto sviluppo del feto.

I piselli facilitano la digestione e stimolano la stipsi, questo perché sono ricchi di fibre idrosolubili.
Facilitano la diuresi, aiutando a contrastare gli inestetismi della cellulite.
Inoltre, i polifenoli, oltre a stimolare la digestione, sarebbero ottimi per prevenire il cancro allo stomaco.

I piselli e il colesterolo: ecco il risultato di alcune ricerche

Il consumo regolare di piselli sarebbe in grado di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.
Alcune ricerche condotte sugli animali da laboratorio, hanno confermato tali proprietà.

Nel 2004, i piselli sono stati introdotti nell’alimentazione di alcuni maiali.
La conseguenza è stata la riduzione dei livelli di colesterolo LDL.
Stessi risultati nel 2010: una ricerca condotta sui ratti, ha dimostrato la capacità dei piselli non solo di ridurre il colesterolo, ma anche i trigliceridi.

In conclusione, i piselli vanno assolutamente inseriti in una dieta sana e bilanciata, perché:

  • Sono ricchi di vitamine, proteine e minerali
  • Sono poveri di grassi
  • Ricchi di antiossidanti

Articoli simili