Le dolci delizie di La Campaza per le feste di primavera

Con il risveglio della natura, la primavera porta anche un risveglio degli appetiti e della voglia di concedersi qualche golosità, soprattutto quest’anno  per consolarsi delle chiusure da Covid. Ecco allora i dolci Per San Valentino, Festa della Donna e Pasqua, rivisitati dalla pasticcera Oksana Hihlava del ristorante La Campaza.

Nonostante l’attuale periodo di chiusura, il ristorante La Campaza di Fosso Ghiaia, nei pressi di Ravenna (con i suoi 1200 coperti, uno dei più grandi d’Italia) non si ferma: anzi, ha già messo in pista una serie di proposte “dolci” per i prossimi mesi, collegate alle festività in arrivo.

In occasione di San Valentino (il 14 febbraio), della Festa della Donna (l’8 marzo) e di Pasqua (il 4 aprile), il ristorante produrrà in proprio una serie di dolci tipici: che verranno venduti direttamente (se nel frattempo la regione Emilia-Romagna tornasse zona gialla), o che saranno prenotabili via mail.

Caratteristica comune di tutti i dolci che verranno realizzati per queste occasioni, è quella di essere rielaborazioni particolari delle ricette tradizionali, a cura dello staff della Campaza, guidato dalla pasticcera Oksana Hihlava.

 

Per San Valentino, allora, è prevista la realizzazione di confezioni di cioccolatini di vari gusti: le praline si basano su cioccolato Valrhona, e sono decisamente assortiti. Alcuni sono cremosi (al maracuja, a lampone e cocco, a nocciola e miele di pineta, al cioccolato fondente, al pistacchio); a questi si aggiungono cioccolatini al bacio, alla papaia caramellata, all’arancia candita e mandorle caramellate.

Le praline verranno vendute in confezioni da 6, 9 e 12 pezzi.

Per la Festa della Donna, nei giorni attorno all’8 marzo verrà invece presentata alla clientela (sia al tavolo che in monoporzioni da asporto su ordinazione) una “torta mimosa” rivisitata. Si parte da una chantilly alle bacche di vaniglia Tahiti, con un ripieno di meringa croccante, con due varianti: una con all’interno ananas caramellato, l’altra ai lamponi con un “cappellino” al cioccolato e l’altra con i classici cubetti di pan di Spagna.

Per il periodo pasquale, infine, La Campaza produrrà in proprio i due dolci più tipici del periodo: le uova e la Colomba.

 

Le uova saranno sempre di cioccolato Valrhona (al latte o bianco), e di diverse misure: la caratteristica principale sarà la decorazione, particolarmente curata e sempre diversa da uovo a uovo.

Per la Colomba, invece, sono previste due varianti, entrambe basate su un impasto di lievito madre e sulle farine del Molino Mariani di Senigallia. La più “classica” contiene arance e cedri canditi di Agrimontana e mandorle; la seconda contiene cioccolato bianco Valrhona e lamponi canditi, ed è decorata con nocciole.

Mi piace partire dai dolci tradizionali e sperimentare varianti nuove, utilizzando quando possibile prodotti del territorio”, sottolinea Oksana Hihlava, pasticcera della Campaza.

Originaria dell’Ucraina, in Italia ormai da 18 anni, Hihlava ha lavorato in vari locali della riviera ravennate e cervese: “Ho avuto la fortuna di lavorare con maestri molto bravi, che mi hanno insegnato tanto – continua Oksana –: quando produco i miei dolci, di solito parto dalle ricette classiche, e vi aggiungo la mia creatività innata, anche per quanto riguarda l’accostamento dei colori”.

Per prenotare i dolci si può scrivere a info@lacampaza.com.

Ugo Dell’Arciprete

By | 2021-01-18T20:13:17+01:00 Gennaio 2021|festività, Food|