Pizza Più Gusto mette le eccellenze del Salento in tavola

La nuova Pizza Più Gusto mette le eccellenze del Salento in tavola. La presentazione della nuova preparazione di pizza avrà luogo lunedì 9 marzo, dalle ore 10, presso Scarangelli Hotellerie a Modugno (Ba).

“Pizza Più Gusto”, deriva da un progetto elaborato dall’Associazione Pizzaioli Professionisti in collaborazione con le aziende appartenenti alla rete informale “Più Gusto – Vincotto Experience”. Si tratta di una pizza che prevede nell’impasto una dose di “Cuettu”, il vincotto dolce d’uva, e come condimento tutta una serie di ingredienti dell’eccellenza pugliese.

L’evento ha inizio alle ore 10 con una relazione dal titolo “Il valore antico del Vincotto” che sarà tenuta dal prof. Luigi De Bellis, direttore del DiSTeBA dell’Università del Salento.

Quindi, alle ore 10.30 è prevista una ricca presentazione di prodotti dell’eccellenza pugliese, tra cui i sott’olio e le conserve Vizzino di Minervino (Le), il capocollo di Martina Franca del Salumifico Santoro di Cisternino (Br), i legumi Calò&Monte di Zollino (Le), i latticini e prodotti caseari del Caseificio Lanzillotti di San Vito dei Normanni (Br). Ed ancora, i pomodorini di Torre Guaceto dell’Azienda Agricola Calemone, i prodotti della linea Vincotto di Terra Apuliae di Melissano (Le), i sott’olio e le conserve de I Contadini di Ugento (Le) e le birre artigianali B94 di Cavallino (Le). Nell’occasione, B94 presenterà inoltre la sua nuova creazione “Cassarmonica” una belgian scotch ale 8% vol. con aggiunta di cuettu e spezie.

A partire dalle 11.30 avrà poi luogo la degustazione della Pizza Più Gusto. Gli impasti saranno realizzati dal presidente Luigi Stamerra e dagli istruttori della Associazione Pizzaioli Professionisti, di cui fa parte anche il salentino Mauro Ripa.

Il “Cuettu”, l’ingrediente che caratterizza l’impasto della “Pizza Più Gusto – Vincotto Experience”, è mosto cotto d’uva della consistenza di uno sciroppo dal gusto dolce, rotondo e aromatico, particolarmente ricco in polifenoli, antiossidanti naturali presenti nell’uva rossa in particolare.

Questo importante evento è la terza iniziativa, dopo la Fòcara di Novoli ed il corso “Cucina di recupero con Andy Luotto”, ad essere griffato “ExpoSalento2015”, la risposta meridionale all’Expo universale di Milano. Con ExpoSalento2015, due giovani salentini, Antonio Monaco e Daniele Chirico, intendono dirottare una parte dei 20milioni di visitatori attesi in Italia per Expo2015 verso il loro territorio, lì dove il cibo buono e sano si produce e si consuma da sempre.

By | 2015-03-05T08:51:22+01:00 Marzo 2015|Food, News|