Eventi I luoghi del gusto

Torino … a tutto gusto!

In occasione del Salone Internazionale del Gusto, che si svolgerà a Torino dal 23 al 27 ottobre 20143 presso il Lingotto Fiere, andiamo alla scoperta di alcune delle eccellenze gastronomiche di una città che storicamente ha sempre amato la buona cucina, basandola su prodotti di alta qualità.

 Cominciamo allora dall’azienda Lenti, che produce in quel di Santena (To) arrosti di manzo, suino, tacchino, pollo. Il “core business” dell’azienda è, però, il prosciutto cotto, ma non un prosciutto qualsiasi, anzi un “Puro cotto per puro piacere”, come recita lo slogan della nuova campagna pubblicitaria dell’azienda, che vede come protagonista proprio la città di Torino.

Il prosciutto cotto Lenti, infatti, è privo di polifosfati, di glutine, di lattosio o glutammato ed è realizzato con materie prime selezionate e pregiate spezie e lavorato ancora in maniera tradizionale: riesce così a sprigionare all’assaggio un gusto unico, anche grazie all’uso di una quantità moderata di sale aggiunto. Data la sua naturalezza, può essere somministrato senza problemi anche ai bambini piccoli. Un prodotto che nasce da una lunga tradizione familiare, risalente al 1935, quando un giovanissimo Attilio Lenti, fondatore dell’azienda, fu “messo a bottega” dai genitori, con lo scopo di apprendere l’arte di fare salumi. Oggi l’azienda può vantare al suo interno la presenza lavorativa della quarta generazione della famiglia, che custodisce gelosamente i segreti tradizionali della perfetta lavorazione e cottura delle carni.

 Una breve passeggiata ed eccoci …in farmacia! Mi direte, ma cosa ha a che fare una farmacia con il gusto? Ecco svelato l’arcano: nella Farmacia della Consolata, la cui fondazione risale al 1510, la Dott.ssa Fulvia Lenti produce, oltre a creme ed altre ricette preparate da lei personalmente, l’800 Chinato, un vino digestivo a base di vino barbera e spezie, dal gusto piacevole e dall’uso versatile ( può essere bevuto sia come digestivo che come aperitivo, con l’aggiunta di soda e ghiaccio), sulla base di una ricetta originale di un farmacista dell’800.

 

In questo piacevole itinerario non può mancare un tocco dolce e quindi una sosta alla Gelateria Pepino, situata in pieno centro storico, nella stupenda piazza Carignano, uno dei luoghi storici simbolo della città, è d’obbligo, oltre che un vero piacere: come non assaggiare il mitico Pinguino, il gelato da passeggio più famoso di Torino che oggi viene proposto anche nell’insolito gusto viola?

 … e una capatina al famoso mercato di Porta Palazzo, che con i suoi cinquantamila metri quadri di superficie è il mercato più grande d’Europa?

Pesce, frutta e verdura, c’è solo l’imbarazzo della scelta, ma non si può non fermarsi presso il banco carni della famiglia Testa che da più generazioni fornisce i torinesi di carni di manzo, pollo, coniglio e cacciagione della qualità più pregiata. La carne viene, su richiesta, confezionata anche sottovuoto e servita con suggerimenti sulla preparazione e … con un sorriso!

A due passi da Piazza Castello, in via Parma 30, c’è il Birrificio Torino, un’altra tappa imperdibile del nostro virtuale (ma potete farlo sul serio!) itinerario gastronomico, dove la birra viene preparata ogni giorno con sapienza artigianale dai proprietari e lasciata maturare per 5 settimane, fino ad ottenere lo squisito liquido color oro, dal gusto inimitabile e dall’aroma tipico del luppolo, che può essere accompagnato nella degustazione dai grissini torinesi Delper e dal prosciutto cotto Lenti alle erbe, il saporitissimo Rustichello.

 Un percorso all’insegna del buon cibo, durante il quale il gusto è il fil rouge, ma la storia e gli splendidi edifici antichi di questa stupenda città che è Torino fanno da palcoscenico!

Claudia Di Meglio

 

Articoli simili

Pasqua in Oltrepò Pavese tra le vigne di PRIME ALTURE

redazione1

Latterie Vicentine presenterà a settembre la forma gigante del Formaggio della Transumanza

claudia.dimeglio

Celiachia e buona cucina, è possibile!

redazione1