TUTTO ESAURITO PER LA FESTA DELL’ORZO A PEDAVENA

esta dell'orzo

Seconda edizione da tutto esaurito per la Festa dell’Orzo iniziata venerdì 5 luglio a Feltre e proseguita tra sabato 6 e domenica 7 a Pedavena.

Difficile stimare il numero di persone che hanno partecipato alla festa tra venerdì e domenica; ma si parla di oltre 15.000 presenze.

La serata inaugurale di Feltre, ha visto alcune migliaia di visitatori raggiungere il centro della storica cittadina per ascoltare musica e bere Birra Dolomiti.  

Il picco di presenze si è avuto sabato sera, dove oltre 10.000 persone si sono date appuntamento per ascoltare i successi degli anni ’80 cantati da Sabrina Salerno, Alan Sorrenti e Tracy Spencer. 

Numeri significativi anche per la giornata di domenica, iniziata con il convegno dedicato a “Orzo e birra: tra salute e piacere” dove i relatori, hanno offerto chiavi di lettura diverse dando spunti interessanti di discussione e riflessione.

Un successo inaspettato anche per  le visite alla Fabbrica e i corsi Beer Master organizzati da Slow Food. Si sono dovuti organizzare turni doppi per le visite e accettare altri partecipanti ai corsi Beer Master del sabato pomeriggio, arrivando a quasi 1.500 persone per le prime e un centinaio per i secondi e tutto ciò non è stato sufficiente per soddisfare le numerose e continue richieste. Il fascino della Fabbrica e del nuovo museo sono stati elemento di forte richiamo non solo per i visitatori locali ma per tutto il Nord Italia. Molti i turisti arrivati in pullman per visitare la Fabbrica e trascorrere una piacevole domenica alla Festa dell’Orzo.

Il pomeriggio di domenica è stato dedicato alle tradizioni, a spettacoli folcloristici e agli agricoltori locali. Un colorato e suggestivo corteo guidato da tamburini e sbandieratori ha aperto la sfilata dei trattori storici che hanno anticipato l’arrivo della regina per la consegna del mazzo d’orzo a Gianni Pasa, mastro birraio della Fabbrica di Pedavena, che ha inaugurato così la nuova produzione della Birra Dolomiti, specialità della Fabbrica realizzata anche con orzo locale.

Prima della tradizionale apertura della Botte di Birra Dolomiti, il sindaco di Pedavena ha consegnato il Premio Dolomiti alla Cooperativa Agricola La Fiorita, come ringraziamento per l’impegno e il contributo a valorizzare il territorio e le sue produzioni d’eccellenza, come l’orzo delle Dolomiti.

Birra Castello, promotrice dell’evento in collaborazione con Slow Food, si è dichiarata molto soddisfatta dell’evento, il cui obiettivo è stato proprio quello di mettere in luce il progetto di filiera locale integrata che caratterizza la Birra Dolomiti e di festeggiare i suoi attori, dagli agricoltori alla Fabbrica di Pedavena stessa.

L’azienda, come più volte sottolineato, crede molto al progetto Birra Dolomiti e riconosce la sua importanza soprattutto in relazione al territorio. La seconda festa dell’orzo ha avuto un ottimo riscontro e si è conclusa con numeri oltre ogni aspettativa, segnale che l’impegno dell’azienda e la sua presenza sono apprezzati e riconosciuti” conclude Walter Lombardi, coordinatore generale degli stabilimenti di Birra Castello e Fabbrica di Pedavena.

 

By | 2013-07-23T09:02:30+02:00 Luglio 2013|Food, I luoghi del bere, News|